Orari d'ufficio: Lun-Ven: 10.00 - 13.00 e 14.30 - 19.00 Sabato: 10.00 - 13.00
Indirizzo: L.go Vercelli, 8 - 00182 Roma
Tel: 0039 06 7024406 - Fax: 0039 06 7020901 - mail: info@4winds.it

TOUR: PETRA, TOUR SPECIALE 30 NOVEMBRE

LOCALITA: amman, madaba, nebo, kerak, petra, wadi rum, mar morto, jerash

TIPOLOGIA DI VIAGGIO: Tour di Gruppo da 8 giorni, 7 notti in livello 4 stelle

INFO di BASE: Tour Speciale con buon livello alberghiero, mezza pensione e guida in italiano. Alla scoperta di Petra, Mar Morto, deserto di Wadi rum e delle bellezze della Giordania. Volo da Roma (possibilità di avvicinamento)

PARTENZE: COMPLETO

PROGRAMMA:

30 NOV: ROMA in aereo AMMAN (- - D)
Partenza con volo di linea, arrivo ad Amman, incontro con ns personale per l'assistenza al rilascio del visto e trasferimento in hotel. Sistemazione e cena.

01 DEC: AMMAN CITY TOUR, JERASH, AMMAN (B - D)
Colazione in hotel, incontro con la guida e inizio delle escursioni programmate. Amman è la capitale e la città più popolosa città della Giordania, formata da 14 colline. La città antica dove è situata Amman, sembra che in origine si chiamasse Rab Amoon e poi nel III secolo a.C. venne chiamata Filadelfia. Il giro turistico classico prevede una visita panoramica e la visita della notevolissima cittadella archeologica, molto interessante, con il suo piccolo ma interessantissimo museo. Jarash (la “Pompei d’Oriente“), anche conosciuta come Gerasa, la città fece parte di un sodalizio commerciale e militare assieme ad altre nove città denominato Decapolis, che sfociò, nei primi anni dell'era cristiana, in un periodo di grande splendore. Grazie alla presenza del fiume Wadi Jerash, già nel Neolitico il centro era abitato e d'altronde i resti che affiorano oggi dai siti archeologici appartengono ad un ventaglio storico che va dall'età del bronzo a quella romana. Oggi Jerash è la più estesa area archeologica del nord della Giordania e conserva ancora un bel teatro, il tempio di Zeus e quello di Artemide con le alte colonne che ondeggiano al vento, il ninfeo, il cardo maximo ed il foro. Rientro ad Amman, cena e pernottamento in albergo.

02 DEC: AMMAN, MADABA, WADI RUM (4x4) (B - D)
Colazione in hotel, incontro con la guida e inizio delle escursioni programmate.
Madaba, famosa per i suoi eccezionali mosaici bizantini serba una chiesa ortodossa (di San Giorgio), dove si potrà ammirare la mappa della Palestina, mosaico pavimentale eseguito intorno al 560 DC. Nel pomeriggio, arrivo nel deserto di Wadi Rum e escursione nel deserto in 4x4. Il Wadi Rum, anche detto Valle della Luna, è una valle scavata nei millenni dallo scorrere di un fiume nel suolo sabbioso e di roccia granitica della Giordania meridionale, a soli 60 km circa a est di Aqaba. In Occidente il Wadi Rum è diventato maggiormente conosciuto per merito dell'alto ufficiale britannico T. E. Lawrence, che fissò qui la sua base operativa durante la Rivolta Araba nel 1917–18. Nel 1998 Wadi Rum fu dichiarata un'area protetta e ad oggi rappresenta una delle attrazioni principali della Giordania. Questa zona è formata da montagne sabbiose con colorazioni molto varie, che spaziano dal giallo al bianco, al rosso ed al marrone, intervallate da profondi canyon con formazioni geologiche. Il panorama è anche distinto per i suoi delicati archi e ponti naturali, nonché da pietre modellate come funghi, intagliate e plasmate naturalmente da anni di vento ed erosione. Al termine, sistemazione preso il campo riservato, cena tradizionale e pernottamento.

03 DEC: WADI RUM, SHOBAK, BEIDA, PETRA (B - D)
Colazione in hotel, incontro con la guida e inizio delle escursioni programmate.
Shobak (anche conosciuto come Montreal) era un castello crociato edificato nel 1115 dal re Baldovino I di Gerusalemme durante una spedizione che gli valse tra l'altro la conquista di Aqaba, sul Mar Rosso. Per ragioni strategiche fu ubicato su una collina affacciata sulla piana di Edom, lungo le rotte dei pellegrini e delle carovane che muovevano dalla Siria verso l'Arabia. Questa posizione permetteva a di controllare i commerci di tutta la regione, poiché pellegrini e mercanti erano tenuti a chiedere speciali autorizzazioni per attraversarla. Ciò che resta delle originali fortificazioni crociate rappresenta infatti solo una piccola parte del complesso. Il sito non è mai stato completamente scavato, per cui non tutto è stato riportato alla luce. Le torri e le mura originali sono decorate con iscrizioni incise nella pietra che datano alle ristrutturazioni mamelucche del XIV secolo, mentre gli ambienti interni sono prevalentemente ridotti in rovina.
Beida, come Petra, è un sito nabateo, con edifici scolpiti nelle pareti dei canyon di arenaria. Come suggerisce il nome, è molto più piccolo, composto da tre aree aperte più ampie collegate da un canyon di 450 metri. Fa parte del parco archeologico di Petra, anche se vi si accede separatamente, ed è incluso nell'iscrizione di Petra come sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Come Petra, fu probabilmente costruita durante l'apice dell'influenza dei Nabatei durante il I secolo. Mentre gli scopi di alcuni edifici non sono chiari, gli archeologi ritengono che l'intero complesso fosse un sobborgo di Petra, la capitale dei Nabatei, destinata a ospitare visite commercianti sulla Via della Seta. Dopo il declino dei Nabatei, il sito è decaduto per secoli, usato solo dai nomadi beduini.
Al termine della visita, trasferimento a Petra, sistemazione in hotel cena e pernottamento.

04 DEC: PETRA (B - D)
Colazione in hotel, incontro con la guida e inizio delle escursioni programmate.
Usualmente le guide preferiscono iniziare al mattino presto per visitare la zona archeologica più bella del Medio Oriente, con la prima luce del giorno che esalta il colore rosso e rosa della montagna in cui è scavata l’antica città dei Nabatei. Il lungo e stretto canyon d’ingresso conduce di fronte alla facciata dell’imponente “Khazneh” (il Tesoro), lo spettacolare, famoso e meglio conservato monumento di Petra. Oltre alla visita del teatro e degli oltre 800 monumenti presenti nell'area, suggeriamo una lunga passeggiata di un’oretta verso il Monastero (El Deir), oppure ancora oltre per arrivare alla Tomba di Aronne. È consigliabile alzarsi presto ed entrare nel sito immediatamente alla sua apertura.
Ricordiamo che la visita di Petra comporta come minimo circa 8 km da percorrere a piedi, metà dei quali in salita.
Raccomandiamo di indossare scarpe comode, robuste e non troppo pesanti.
Nel pomeriggio rientro in albergo per la cena e il pernottamento.

05 DEC: PETRA, KERAK, MONTE NEBO, MAR MORTO (B - D)
Colazione in hotel, incontro con la guida e inizio delle escursioni programmate.
Kerak è una piccola città della Giordania nota soprattutto per il celebre castello crociato. La costruzione del castello crociato ebbe inizio negli anni Quaranta del XII secolo per iniziativa di Pagano, vassallo del re Folco, e fu nota col nome di Petra Deserti. I Crociati lo chiamarono Crac dei Moabiti o Kerak di Moab, nomi con cui spesso viene indicato nei libri di storia.
Il Monte Nebo è un luogo dal forte significato simbolico, dove si ritiene che vi sia la tomba di Mosè: a protezione delle rovine della chiesa e dei mosaici del IV sec., si trova una chiesa edificata dai Francescani della Custodia di Terra Santa che iniziarono qui gli scavi fin dal 1933. L'area è nel suo complesso in fase di ristrutturazione.
Nel pomeriggio arrivo sulle sponde del Mar Morto. Sistemazione, cena e pernottamento.

06 DEC: MAR MORTO (B - D)
Colazione e cena in hotel. Giornata libera per il relax.
Non lasciatevi trarre in inganno dal nome, perché la regione del Mar Morto è veramente piena di vita: nelle acque ricche di minerali del suo mare, a 400 metri sotto il livello del mare, nelle sorgenti termali ricche di minerali e di proprietà curative, nel famoso fango nero dalle doti terapeutiche, nei raggi del sole, nella stessa aria che respirate. E oltre ai benefici per la vostra salute, la regione vi offre avventura, escursioni, turismo e relax all'insegna del lusso. Potete godervi i doni della natura e i tesori del passato tutto l'anno, in un clima di eterna primavera e estate: le giornale di sole in un anno sono oltre 330. Qualsiasi viaggio in Giordania che sia degno di tale nome, dorrebbe sempre prevedere una sosta o un soggiorno nella regione del Mar Morto: per il massimo dello svago nel punto più basso della Terra.

07 DEC: MAR MORTO, AMMAN (B - -)
Colazione in hotel e trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia.

NOTE IMPORTANTI:

Volo considerato:
LZZ2F9
  1  RJ 102 30NOV FCO-AMM 15.30 19.55
  2  RJ 101 07DIC AMM-FCO 11.05 14.00

La quota include:
- Voli indicati
- Assistenza del nostro rappresentante locale ad Amman in arrivo e in partenza
- Trasferimenti da/per aeroporto
- Sistemazione in camera doppia negli alberghi menzionati
- Trattamento di mezza pensione (colazione e cena)
- Cenone di fine anno nel deserto del Wadi Rum
- Visite come da programma con guida qualificata parlante Italiano
- Ingressi nei siti come da itinerario
- Escursione in 4X4 nel Wadi Rum
- Visto

Non include:
- Pranzi e bevande ai pasti
- Mance a guida ed autista
- Extra in genere
- Spese personali e tutto quanto non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”

Hotel considerati:
30/11/2019   02/12/2019  The Signature Hotel Amman
02/12/2019   03/12/2019  RAHAYEB DESER CAMP       
03/12/2019   05/12/2019  SELAA HOTEL / PETRA     
05/12/2019   07/12/2019  CROWNE PLAZA DEAD SEA