"CANI DA SLITTA E AURORA BOREALE, SPITSBERGEN LODGE"

Viaggio con altri partecipanti, Volo NON incluso, 5 giorni - 4 notti

In breve:
SU UNA SLITTA ATTRAVERSO I GHIACCIAI
Un programma di 5 giorni tra Longyearbyen e il lodge di Brentskaret, lontano dalle piste rumorose delle motoslitte, dove nel silenzio polare e sotto l'Aurora Boreale i cani Husky ci conducono lungo valli, fiordi ghiacciati, fronti glaciali e montagne coperte di neve.

Prossime partenze:
12 gennaio, 13 gennaio, 19 gennaio, 20 gennaio, 26 gennaio, 27 gennaio, 02 febbraio, 03 febbraio, 09 febbraio, 10 febbraio, 16 febbraio, 17 febbraio, 23 febbraio, 24 febbraio, 02 marzo, 03 marzo, 09 marzo, 10 marzo, 16 marzo, 17 marzo, 23 marzo, 24 marzo, 30 marzo, 31 marzo, 06 aprile, 07 aprile, 13 aprile, 14 aprile, 20 aprile, 21 aprile, 27 aprile, 28 aprile, 04 maggio, 05 maggio, 11 maggio, 12 maggio, 19 maggio

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:
in camere multiple durante la spedizione/doppia a Longyearbyen 1.750 € Circa
Supplemento singola per le due notti a LYR 200 €

Da considerare anche:
Volo dall'Italia (da 700/800 € in su, contattateci per la quotazione precisa) e circa 100 € tra iscrizione al viaggio e coperture assicurative.

Cambio applicato 1 euro = 9,72 NOK; eventuali variazioni del cambio potrebbero causare modifiche al prezzo finale.

Chiedi all'esperto
SVALBARD, SULLA SLITTA SVALBARD, attenzione all'orso! SVALBARD, CANI DA SLITTA SVALBARD, CANI DA SLITTA SVALBARD, ORSO BIANCO ALLE SVALBARD

TOUR MAP

Riepilogo partenze previste:
GEN: 12, 13, 19, 20, 26, 27,
FEB: 02, 03, 09, 10, 16, 17, 23, 24,
MAR: 02, 03, 09, 10, 16, 17, 23, 24, 30, 31,
APR: 06, 07, 13, 14, 20, 21, 27, 28,
MAG: 04, 05, 11, 12, 19,

PROGRAMMA DETTAGLIATO

Si trascorrono due pernottamenti a Longyearbyen, (prima e ultima notte) e 2 pernottamenti in un rifugio riscaldato.

Fino al 1960, la slitta con i cani costituiva l’unico mezzo per muoversi tra le comunità delle Svalbard durante il lungo inverno; viaggiare a bordo di esse è di sicuro un modo suggestivo per scoprire le bellezze di queste terre incontaminate.

ITINERARIO
Questa è una indimenticabile spedizione artica; viaggio attraverso il bianco infinito in totale silenzio, sotto allo splendido fenomeno dell'Aurora Boreale. I volenterosi cani polari trascinano le slitte attraverso le valli incredibili di Spitsbergen, lungo fiordi affilati, fronti glaciali e pianure innevate. L'obiettivo del viaggio è lo Spitsbergen Expedition Lodge, una nuovo e ben attrezzato rifugio situato a Brentskaret. Da qui si può godere al meglio di questo splendido paesaggio, un universo innevato e selvaggio dove i cacciatori hanno vissuto e cacciato nel corso della storia.
Il lodge è accogliente, con quattro camere da letto che possono ospitare fino a 10 ospiti in comode cuccette, un semplice bagno, cucina a gas e un grande camino. Resteremo qui per due notti prima di tornare a Longyearbyen.
Le nostre spedizioni sono sempre guidati da guide esperte, e gli orsi polari saranno tenuti lontani dai cani e razzi di segnalazione.



ITINERARIO DETTAGLIATO

Giorno 1: in aereo Longyearbyen
Arrivo in volo da Tromso (o da Oslo) e trasferimento con con l’AirportBus alla vostra guesthouse, cena libera e pernottamento.

Giorno 2: Longyearbyen- Sassendalen
Nelle prime ore della mattinata trasferimento al campo dove ci aspettano i nostri amici a quattro zampe; preparazione delle attrezzature e primo approccio per familiarizzare con le mute di cani. Verrà consegnata l'attrezzatura personale (tuta, stivali, casco e guanti) e sarà tenuto un piccolo corso per apprendere i fondamenti di guida e controllo delle slitte, e ad ognuno viene assegnata la slitta con la propria muta di 5-6 cani. Durante il primo giorno ci prenderemo il tempo per familiarizzare con i cani e le attrezzature.
Dopo 2 ore arriveremo alla grotta di ghiaccio. Qui ci godremo pausa sulla neve per una merenda. Dopo pranzo esploreremo la grotta di ghiaccio che entra nel ghiacciaio. Con elmi e fari scendiamo nella caverna naturale creata dall'acqua di disgelo che scorre attraverso il ghiacciaio. Durante l'inverno questa acqua si congela creando canali fantastici e cristalli di ghiaccio artistici nell'aria limpida e tranquilla all'interno del ghiacciaio. Non importa quale sia la temperatura esterna, la grotta è stabile a -2 ° C.
L'avventura prosegue sulla slitta scendendo lungo la morena per raggiungere Bolterdalen e quindi verso Foxdalen dove si trova il rifugio accogliente. Appena arrivati si inizia a manovrare sulle preziosissime stufe, la temperatura aumenterà rapidamente mentre si collabora a nutrire e a sistemare i cani per la notte. Se l'aurora boreale o la bellezza dei dintorni non ci tengono fuori, passeremo una serata intima gustando buon cibo, il tepore del camino e ascolteremo interessanti storie di mushing fino a quando non sarà il momento di infilarsi nei nostri sacchi a pelo. Sacchi a pelo, materassino e cibo sono forniti dall'organizzazione.

Giorno 3 – Trehøgddalen
La mattina seguente riprenderemo i cani e partiremo verso il Jansonhaugen con il suo fondo vario e impegnativo. L'ampia e bellissima Adventvalley si stringe man mano che si avvicinano le montagne mentre si risale il letto del fiume ghiacciato. Forse ci fermeremo per il pranzo nella cascata ghiacciata a nord di Eskerdalen. Ci si dirige verso Sassendalen, nella regione interdetta alle motoslitte di Trehøgddalen. L'itinerario sarà adattato alle condizioni meteo e neve. I cani saranno entusiasti di attraversare il deserto di ghiaccio, e noi prenderemo familiarità con i loro singoli caratteri. Dopo una giornata spesa sotto alla luce magica dell'artico, si rientra nel pomeriggio al lodge; Ognuno darà il proprio contributo a nutrire i nostri amici a quattrro zampe, per poi godere di un meritato pasto caldo e di una piacevole serata in un rifugio altrettanto caldo. Dopo tante nuove esperienze e un sacco di aria fresca artica, siamo ben lieti di esserci guadagnati un bel sonno!

Giorno 4 – rientro alla base
Dopo la colazione inizia la strada di rientro verso Longyearbyen. Prenderemo una strada diversa dall'andata ci fermeremo in un rifugio a Foxdalen per un pranzo leggero. Arrivo nel pomeriggio (verso le 15.00) al canile dove si salutano i nostri amici husky che hanno condiviso la nostra avventura. Sistemazione nella Guestahouse e pernottamento.

Giorno 5 – Longyearbyenin aereo
Trasferimento in aeroporto e volo di rientro per Tromso o per Oslo.

-----------

Chiedi all'esperto

QUOTE

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:
in camere multiple durante la spedizione/doppia a Longyearbyen 1.750 € Circa
Supplemento singola per le due notti a LYR 200 €

Da considerare anche:
Volo dall'Italia (da 700/800 € in su, contattateci per la quotazione precisa) e circa 100 € tra iscrizione al viaggio e coperture assicurative.

Cambio applicato 1 euro = 9,72 NOK; eventuali variazioni del cambio potrebbero causare modifiche al prezzo finale.

Chiedi all'esperto

ULTERIORI DETTAGLI

Incluso: trasferimenti con bus pubblico alle Svalbard, due pernottamenti a Longyearbyen (primo e ultimo) in guesthouse con servizi condivisi, due pernottamenti in rifugio durante il safari, abbigliamento outdoor come guanti, maschera / passamontagna, casco di sicurezza, occhiali da sci, scarpe invernali e tuta termica, sacco a pelo e materassino. I pasti durante la spedizione, le attrezzature in comune, tenda, materassini, sacco a pelo e guida esperta armata e con tutti i dispositivi di sicurezza necessari, nonché di ricerca e soccorso alpino.

Non incluso: I collegamenti aerei e le coperture assicurative (vedi box prezzi), l’abbigliamento personale, tutti i pasti a Longyearbyen, le bevande, mance ed extra, tutto quanto non espressamente indicato.

--------

LIVELLO DI DIFFICOLTA': MEDIO

Gruppo: Minimo 2 persone, massimo 6

Età minima: 18 anni

COSA RICHIEDE LA PARTECIPAZIONE ALLA SPEDIZIONE?: Bisogna essere in buone condizioni fisiche e ben allenati per affrontare al meglio questa spedizione; ai partecipanti è richiesto di collaborare alla preparazione e alle attività del campo che dovrà ospitare i partecipanti e le mute di cani; è richiesta esperienza nel dormire in tenda/rifugio sulla neve, ed avere una buona attitudine all’alpinismo invernale. Durante la giornata le condizioni meteo cambiano velocemente e si possono raggiungere temperature intorno ai –10°/-20° spesso accompagnate da sostenuto vento freddo. Le guide avranno la responsabilità dei partecipanti e sono equipaggiate con le necessarie attrezzature di sicurezza. Non è necessario o indispensabile avere già esperienza nella guida della slitta con i cani. E' richiesta la collaborazione dei partecipanti nella preparazione e nello smontaggio dei campi, per la preparazione dei pasti dei partecipanti e allamuta di cani.

EQUIPAGGIAMENTO STANDARD richiesto per i circuiti invernali in slitta

Condizioni climatiche da marzo a maggio
· Temperatura media, circa -10ºC (varia da 0 a -30ºC)
· Sole di mezzanotte dal 19apr
· Generalmente buone condizioni meteo nonostante le basse temperature
· Venti freddi frequenti

 
Equipaggiamento personale fornito dall'organizzazione:
stivali invernali
Tuta termica
Passamontagna/Balaclava
casco/berretto
Sacco a pelo e materassino
Occhiali da sci


Equipaggiamento di cui ogni passeggero dovrebbe disporre:
· Zaino per l’equipaggiamento personale
· Un paio di ghette da neve
· Un paio di scarponi da neve
· Giacca e pantaloni impermeabili e resistenti e al vento
· Un berretto di lana e un passamontagna
· Sciarpa tubolare
· 1 paio di guanti e 1 di mezziguanti resistenti al vento e un paio di lana.
· Calzamaglia
· 1 maglione caldo
· Calze di lana
· 1cambio di abiti per l’interno
· Occhiali da sole
· Thermos e borraccia
· Crema solare e anti freddo (non a base d’acua)
· Articoli da toilet

Inoltre, raccomandiamo:
· 1 Binocolo
· macchina fotografica
· 1 paio di pantofole/scarpe per interni
· di stivare il bagaglio in sacche impermeabili

Nota: imballare in sacchetti di plastica e portare sacchetti di plastica aggiuntivi, in quanto l'attrezzatura potrebbe bagnarsi durante il tour. Ricorda di prendere sacchetti extra.

Chiedi all'esperto

scheda tecnica

"CANI DA SLITTA E AURORA BOREALE, SPITSBERGEN LODGE"

Si trascorrono due pernottamenti a Longyearbyen, (prima e ultima notte) e 2 pernottamenti in un rifugio riscaldato.

Fino al 1960, la slitta con i cani costituiva l’unico mezzo per muoversi tra le comunità delle Svalbard durante il lungo inverno; viaggiare a bordo di esse è di sicuro un modo suggestivo per scoprire le bellezze di queste terre incontaminate.

ITINERARIO
Questa è una indimenticabile spedizione artica; viaggio attraverso il bianco infinito in totale silenzio, sotto allo splendido fenomeno dell'Aurora Boreale. I volenterosi cani polari trascinano le slitte attraverso le valli incredibili di Spitsbergen, lungo fiordi affilati, fronti glaciali e pianure innevate. L'obiettivo del viaggio è lo Spitsbergen Expedition Lodge, una nuovo e ben attrezzato rifugio situato a Brentskaret. Da qui si può godere al meglio di questo splendido paesaggio, un universo innevato e selvaggio dove i cacciatori hanno vissuto e cacciato nel corso della storia.
Il lodge è accogliente, con quattro camere da letto che possono ospitare fino a 10 ospiti in comode cuccette, un semplice bagno, cucina a gas e un grande camino. Resteremo qui per due notti prima di tornare a Longyearbyen.
Le nostre spedizioni sono sempre guidati da guide esperte, e gli orsi polari saranno tenuti lontani dai cani e razzi di segnalazione.



ITINERARIO DETTAGLIATO

Giorno 1: in aereo Longyearbyen
Arrivo in volo da Tromso (o da Oslo) e trasferimento con con l’AirportBus alla vostra guesthouse, cena libera e pernottamento.

Giorno 2: Longyearbyen- Sassendalen
Nelle prime ore della mattinata trasferimento al campo dove ci aspettano i nostri amici a quattro zampe; preparazione delle attrezzature e primo approccio per familiarizzare con le mute di cani. Verrà consegnata l'attrezzatura personale (tuta, stivali, casco e guanti) e sarà tenuto un piccolo corso per apprendere i fondamenti di guida e controllo delle slitte, e ad ognuno viene assegnata la slitta con la propria muta di 5-6 cani. Durante il primo giorno ci prenderemo il tempo per familiarizzare con i cani e le attrezzature.
Dopo 2 ore arriveremo alla grotta di ghiaccio. Qui ci godremo pausa sulla neve per una merenda. Dopo pranzo esploreremo la grotta di ghiaccio che entra nel ghiacciaio. Con elmi e fari scendiamo nella caverna naturale creata dall'acqua di disgelo che scorre attraverso il ghiacciaio. Durante l'inverno questa acqua si congela creando canali fantastici e cristalli di ghiaccio artistici nell'aria limpida e tranquilla all'interno del ghiacciaio. Non importa quale sia la temperatura esterna, la grotta è stabile a -2 ° C.
L'avventura prosegue sulla slitta scendendo lungo la morena per raggiungere Bolterdalen e quindi verso Foxdalen dove si trova il rifugio accogliente. Appena arrivati si inizia a manovrare sulle preziosissime stufe, la temperatura aumenterà rapidamente mentre si collabora a nutrire e a sistemare i cani per la notte. Se l'aurora boreale o la bellezza dei dintorni non ci tengono fuori, passeremo una serata intima gustando buon cibo, il tepore del camino e ascolteremo interessanti storie di mushing fino a quando non sarà il momento di infilarsi nei nostri sacchi a pelo. Sacchi a pelo, materassino e cibo sono forniti dall'organizzazione.

Giorno 3 – Trehøgddalen
La mattina seguente riprenderemo i cani e partiremo verso il Jansonhaugen con il suo fondo vario e impegnativo. L'ampia e bellissima Adventvalley si stringe man mano che si avvicinano le montagne mentre si risale il letto del fiume ghiacciato. Forse ci fermeremo per il pranzo nella cascata ghiacciata a nord di Eskerdalen. Ci si dirige verso Sassendalen, nella regione interdetta alle motoslitte di Trehøgddalen. L'itinerario sarà adattato alle condizioni meteo e neve. I cani saranno entusiasti di attraversare il deserto di ghiaccio, e noi prenderemo familiarità con i loro singoli caratteri. Dopo una giornata spesa sotto alla luce magica dell'artico, si rientra nel pomeriggio al lodge; Ognuno darà il proprio contributo a nutrire i nostri amici a quattrro zampe, per poi godere di un meritato pasto caldo e di una piacevole serata in un rifugio altrettanto caldo. Dopo tante nuove esperienze e un sacco di aria fresca artica, siamo ben lieti di esserci guadagnati un bel sonno!

Giorno 4 – rientro alla base
Dopo la colazione inizia la strada di rientro verso Longyearbyen. Prenderemo una strada diversa dall'andata ci fermeremo in un rifugio a Foxdalen per un pranzo leggero. Arrivo nel pomeriggio (verso le 15.00) al canile dove si salutano i nostri amici husky che hanno condiviso la nostra avventura. Sistemazione nella Guestahouse e pernottamento.

Giorno 5 – Longyearbyenin aereo
Trasferimento in aeroporto e volo di rientro per Tromso o per Oslo.

-----------

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:
in camere multiple durante la spedizione/doppia a Longyearbyen 1.750 € Circa
Supplemento singola per le due notti a LYR 200 €

Da considerare anche:
Volo dall'Italia (da 700/800 € in su, contattateci per la quotazione precisa) e circa 100 € tra iscrizione al viaggio e coperture assicurative.

Cambio applicato 1 euro = 9,72 NOK; eventuali variazioni del cambio potrebbero causare modifiche al prezzo finale.

Incluso: trasferimenti con bus pubblico alle Svalbard, due pernottamenti a Longyearbyen (primo e ultimo) in guesthouse con servizi condivisi, due pernottamenti in rifugio durante il safari, abbigliamento outdoor come guanti, maschera / passamontagna, casco di sicurezza, occhiali da sci, scarpe invernali e tuta termica, sacco a pelo e materassino. I pasti durante la spedizione, le attrezzature in comune, tenda, materassini, sacco a pelo e guida esperta armata e con tutti i dispositivi di sicurezza necessari, nonché di ricerca e soccorso alpino.

Non incluso: I collegamenti aerei e le coperture assicurative (vedi box prezzi), l’abbigliamento personale, tutti i pasti a Longyearbyen, le bevande, mance ed extra, tutto quanto non espressamente indicato.

--------

LIVELLO DI DIFFICOLTA': MEDIO

Gruppo: Minimo 2 persone, massimo 6

Età minima: 18 anni

COSA RICHIEDE LA PARTECIPAZIONE ALLA SPEDIZIONE?: Bisogna essere in buone condizioni fisiche e ben allenati per affrontare al meglio questa spedizione; ai partecipanti è richiesto di collaborare alla preparazione e alle attività del campo che dovrà ospitare i partecipanti e le mute di cani; è richiesta esperienza nel dormire in tenda/rifugio sulla neve, ed avere una buona attitudine all’alpinismo invernale. Durante la giornata le condizioni meteo cambiano velocemente e si possono raggiungere temperature intorno ai –10°/-20° spesso accompagnate da sostenuto vento freddo. Le guide avranno la responsabilità dei partecipanti e sono equipaggiate con le necessarie attrezzature di sicurezza. Non è necessario o indispensabile avere già esperienza nella guida della slitta con i cani. E' richiesta la collaborazione dei partecipanti nella preparazione e nello smontaggio dei campi, per la preparazione dei pasti dei partecipanti e allamuta di cani.

EQUIPAGGIAMENTO STANDARD richiesto per i circuiti invernali in slitta

Condizioni climatiche da marzo a maggio
· Temperatura media, circa -10ºC (varia da 0 a -30ºC)
· Sole di mezzanotte dal 19apr
· Generalmente buone condizioni meteo nonostante le basse temperature
· Venti freddi frequenti

 
Equipaggiamento personale fornito dall'organizzazione:
stivali invernali
Tuta termica
Passamontagna/Balaclava
casco/berretto
Sacco a pelo e materassino
Occhiali da sci


Equipaggiamento di cui ogni passeggero dovrebbe disporre:
· Zaino per l’equipaggiamento personale
· Un paio di ghette da neve
· Un paio di scarponi da neve
· Giacca e pantaloni impermeabili e resistenti e al vento
· Un berretto di lana e un passamontagna
· Sciarpa tubolare
· 1 paio di guanti e 1 di mezziguanti resistenti al vento e un paio di lana.
· Calzamaglia
· 1 maglione caldo
· Calze di lana
· 1cambio di abiti per l’interno
· Occhiali da sole
· Thermos e borraccia
· Crema solare e anti freddo (non a base d’acua)
· Articoli da toilet

Inoltre, raccomandiamo:
· 1 Binocolo
· macchina fotografica
· 1 paio di pantofole/scarpe per interni
· di stivare il bagaglio in sacche impermeabili

Nota: imballare in sacchetti di plastica e portare sacchetti di plastica aggiuntivi, in quanto l'attrezzatura potrebbe bagnarsi durante il tour. Ricorda di prendere sacchetti extra.

Chiedi all'esperto