14/08/2018
"IL FASCINO DELLA PERSIA"

Viaggio con altri partecipanti a partenza garantita, Volo incluso, 11 giorni - 10 notti

In breve:
Circuito di gruppo in Iran da 11 giorni che include volo dall'Italia diretto, con Alitalia, pensione completa e guida in italiano. Un paese fantastico con una storia antichissima e dalle tradizioni radicate, crocevia di civiltà e di religioni, dagli incantevoli paesaggi naturali e dal patrimonio artistico, culturale e archeologico inestimabile.

Riepilogo partenze previste:
AGO: 14, OTT: 16

IL FASCINO DELLA PERSIA, partenza di gruppo
con guida in ITALIANO (**), incluso volo Alitalia (da tutti i principali scali italiani)
minimo 2 adesioni

14 agosto: da Eur 2720 partenza
16 ottobre: da Eur 2580 partenza

Da considerare anche:
Eur 400 Suppl. Camera singola
Eur 215 Tasse aeroportuali Alitalia, circa (sempre da riconfermare)
Eur 87 Assicurazione Med/bag/annull e Quote istruttorie:
Eur 100 Visto

(**) guida in lingua italiana. Attenzione in caso di gruppo con solo due adesioni complessive, questo dettaglio deve essere riconfermato

Attenzione: il presente viaggio ha SCADENZA 16/10/2018.
La tariffa presentata o la confermabilità del viaggio stesso devono essere verificate.
Info Line: +39.06.7024406 [ orario di ufficio ].

Chiedi all'esperto
IRAN, KASHAN IRAN, PERSEPOLIS IRAN, SHIRAZ IRAN, SHIRAZ IRAN, DONNA, IRAN

TOUR MAP

Riepilogo partenze previste:
AGO: 14, OTT: 16

PROGRAMMA DETTAGLIATO

1° giorno Italia in aereo Theran (- - -)
Partenza con volo per Tehran. Arrivo incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. pernottamento.

2° giorno Teheran in aereo Shiraz (B L D)
Al mattino visita della città, situata tra 1100 e 1750 metri a ridosso del monte Demavand. Il nome e' composto da "Teh" (calda) e "ran" (localita'). La giornata incomincia con la visita del Museo Iran Bastan, il Museo Nazionale, al cui interno si trova una splendida collezione di ceramiche, terracotte, sculture e incisioni in pietra rinvenuti nei principali scavi archeologici. Visita al Museo Nazionale dei Gioielli ( aperto solo dalle 14.00 alle 16.00- dal Sabato al Martedì) . Situato all´interno di un´enorme cassaforte, la cui porta d´ingresso, con sofisticati sistemi di sicurezza, è spessa 25 cm.. All´interno possiamo osservare una tra le collezione di gioielli più importante al mondo, accumulata attraverso i secoli da tutte le dinastie persiane. Tra tutti brilla particolarmente un diamante rosa di 182 carati, il Darya-e Nour (Mare di Luce). Estratto nelle miniere di Golconda e portato in Persia da Nadir scià al ritorno dalla sua vittoriosa campagna in India. Se il museo dei gioielli sarà chiuso al suo posto si visiterà il Museo del Vetro e della Ceramica, una splendida esposizione con centinaia di reperti provenienti soprattutto da Neishabur, kashan, Rey e Gorgan, risalenti al II millenio a.C.. Palazzo reale di Golestan, Il più antico dei monumenti storici di Teheran, il Palazzo reale di Golestan (Palazzo dei Fiori) appartiene ad un gruppo di edifici reali che una volta erano racchiuso entro le mura di fango-paglia su di Teheran storico Arg (cittadella). In suo stato attuale, Palazzo di Golestan è il risultato di circa 400 anni di costruzione e ristrutturazione. Gli edifici nella posizione contemporaneo hanno ciascuno una storia unica. Partenza con volo domestico dall’aeroporto voli domestici per Shiraz .Arrivo in città, pernottamento.

3° giorno Shiraz – Persepoli - Naqsh e Rostam - Shiraz (B L D)
Partenza per l'escursione a Persepoli. In origine chiamata Takh-e Jamshid, fu costruita nel V sec. a.C. per ordine di Dario, Serse e dei loro successori, la visita si svolge fra colonne, sculture e scali imperiali in un’atmosfera di fascino e mistero tra le rovine del regno Achemenide. Si prosegue con la visita a Naqsh-e-Palazzo Golestan
Rostam dove nel pendio di un monte sono state scolpite le tombe di quattro Re Achemenidi. Rientro per la visita di Shiraz, città nota per i suoi giardini e per la mitezza del clima e per alcuni importanti monumenti come il complesso di Vakil (moschea, hammam, bazar), la fortezza di Karim Khan (esterno), la tomba di Hafez ed il caravanserraglio di Moshir. Rientro in hotel. Pernottamento.

4° giorno Shiraz – Sarvestan – Kerman (B L D)
Partenza per Kerman, nel percorso del viaggio si possono ammirare quattro paesaggi differenti dell’ altopiano Iranico (lago- Deserto Montagna - Pianura) nel percorso sosta per la visita al palazzo reale di Sarvestan, del 400 d. C. Del re Sassanide Bahram Quinto, il quale ha dato origine alle architetture delle moschee iraniane dopo apparezione del Islam, proseguendo del viaggio con la visita a cittadina di Neiriz e visita alla Moschea più antica dell’ Iran famoso come moschea a mono Iwan dopo tale visita proseguimento del viaggio verso Kerman - arrivo in tardo pomerggio rientro in albergo e pernottamento.

5° giorno Kerman – Rayen – Mahan – Kerman (B L D)
Partenza per l'escursione di una intera giarnata a Rayen, una splendida cittadella, simile a Bam (seriamente danneggiata dal terremoto del 2003). Possenti mura, larghe tre metri, circondano l’abitato di mattoni paglia e fango, il miscuglio di stili che la contraddistingue fa ritenere che risalga almeno a 1000 anni fa, l’abitato abbandonato da più di un secolo è stato restaurato alla fine del 1996. La cittadella fortificata, tipico esempio di architettura ecologica del deserto, costruita in epoca sasanide nel 400 d.C., copre una superficie di circa 4 ettari. La città divisa in quartieri dove si trovano le abitazioni, visitabili, ed il bazar è coronata da 15 torri. La visita è una esperienza straordinariamente interessante.
Nel pomeriggio proseguimento per Mahan, sulla via del rientro a Kerman, colpisce immediatamente l'attenzione la cupola azzurra del mausoleo di Nur-ed-DinNimat Allah del XVI secolo, poeta mistico e teologo dei dervisci. Sosta presso i Giardini del Principe, rientro a Kerman e visita dell'animato Bazar tradizionale, quindi il complesso di Ganjalikhan, ed altri edifici di architettura islamica. Pernottamento.

6° giorno Kerman – Yazd (B L D)
Mattina partenza per Yazd, arrivo all’antica Yazd tra i più importanti centri carovanieri medioevali che accolse per i secoli i mercanti e i viaggiatori, la città che ospita la più nutrita comunità di seguaci di Zoroastro, ci offre la visita al “Fuoco Sacro” il tempio dove si conserva una fiamma che brucia dal 470 d.C., le"Torri di Silenzio”due colline brulle, dove i zoroastriani lasciavano i propri defunti agli avvoltoi perché ne spolpassero le ossa, nelle vicinanze un cimitero moderno dell’antica religione, infine. Pernottamento.

7° giorno Yazd – Meibod – Isfahan (B L D)
Nella matinata la visita del Complesso Mirchakhmaq. Poi partenza per Isfahan nel percorso si visita Meibod, Il castello di Narin. Proseguimento del viaggio verso Isfahan1590 M.) , la città delle mille e una notte. sistemazione in hotel.Pernottamento.

8° giorno Isfahan (B L D)
Prima colazione in hotel
Ci attendono Due intere giornate dedicate alla visita della città tra le più suggestive al mondo. C'è un vecchio detto persiano che dice: “se vuoi vedere il mondo, basta vedere Venezia e Isfahan”.
Per secoli la città è stata crocevia di commerci, mercanti, artigiani illuminati che hanno dato impulso alla creazione di una città culturale, signorile che lascia senza fiato per la bellezza dei suoi monumenti. Il periodo di maggior splendore nella sua antichissima storia è stato durante il regno di Abbas I (1587-1629), sovrano Safavide che fece costruire moschee, palazzi e dimore di pregevole fattura, trasformando Isfahan in un centro artistico e culturale di prima grandezza. Nel pomeriggio visita della stupenda piazza, della Moschea dell'Imam e del Bazar. Nella grande piazza centrale Naghsh-e Jahan (metri 512 x 163) si affacciano due teorie di archi, nella parte bassa occupati da botteghe di artigiani (interessanti i negozi di preziosi: miniature, turchesi, stoffe), si vedono alle estremità della piazza i pali che servivano a delimitare il campo da Polo realizzato 400 anni fa. Tra i porticati si incastrano la Masjed-e Emam (moschea dello Shah), in assoluto una delle più belle dell'intero mondo islamico per la raffinatezza della decorazione di piastrelle azzurre e gialle e l'armonia della cupola e degli spazi interni, il piccolo gioiello della moschea di Masjed-e Shah Lotfollah, il palazzo reale safavide Ali Ghapu, il palazzo reale di Chehel Sotun e l'ingresso al bazar centrale coperto da piccole cupole sormontate da una apertura da dove filtra tutta la luce che serve per illuminare le merci esposte. Proseguimento con il quartiere Armeno, con le sue chiese e cattedrali i famosi ponti Sio- se pol e Khajou, dalla magnifica architettura, la Moschea del Venerdi, l’animatissimo Bazar e i vari monumenti voluti dallo Shah Abbass e i successori Safavidi. sistemazione in hotel. Pernottamento.

9° giorno Isfahan (B L D)
Prima colazione in hotel e inizio di un secondo giorno di escursione.

10° giorno Isfahan – Kashan – Tehran (B L D)
Partenza per Tehran, nel corso del viaggio si effettuerà la visita a Kashan famosa per la produzione di ceramica smaltata e per tutto il suo artigianato. Visita alle ville dell’Ottocento Iraniano: abitazioni bioclimatiche scavate nel terreno (Brugerdi) con visita al bellissimo hammam di Soltan Amir Ahmad. Inoltre visita e al giardino di Fin dove è stato incoronato il grande Shah Abbass. Partenza per Tehran, arrivo in serata e sistemazione in hotel. Pernottamento.

11° giorno Teheran aeroporto in aereo Italia (- - -)
Al mattino presto trasferimento in aeroporto con le navette dell'albergo di fronte all aeroporto per il volo intercontinentale per l’Italia.

Legenda pasti
B = colazione | L = pranzo | D = cena

Chiedi all'esperto

QUOTE

IL FASCINO DELLA PERSIA, partenza di gruppo
con guida in ITALIANO (**), incluso volo Alitalia (da tutti i principali scali italiani)
minimo 2 adesioni

14 agosto: da Eur 2720 partenza
16 ottobre: da Eur 2580 partenza

Da considerare anche:
Eur 400 Suppl. Camera singola
Eur 215 Tasse aeroportuali Alitalia, circa (sempre da riconfermare)
Eur 87 Assicurazione Med/bag/annull e Quote istruttorie:
Eur 100 Visto

(**) guida in lingua italiana. Attenzione in caso di gruppo con solo due adesioni complessive, questo dettaglio deve essere riconfermato

Chiedi all'esperto

ULTERIORI DETTAGLI

Volo:
ALITALIA diretto da ROMA (orari indicativi)
1 . AZ 764 Y FCO-IKA 21.25 #04.45
2 . AZ 765 Y IKA-FCO 04.15 07.00

La quota include:
- voli internazionali indicati in condizione di massima disponibilità.
- un volo interno
- accoglienza e assistenza in aeroporto all'arrivo e alla partenza.
- sistemazione come previsto dall'itinerario in alberghi indicati (o similari)
- colazione a buffet in albergo, pranzi e cene (dalla colazione del secondo giorno, compreso cena dell penultimo giorno) in ristoranti locali
- tè, biscotti e una bottiglia d’acqua al giorno in bus.
- Occasionalmente potrà essere effettuato un simpatico pic-nic all'iraniana, qualora le esigenze di viaggio lo rendessero necessario
- bus da 15 pax fino a 25 pax Pullman G.T.
- guida in lingua italiana. Attenzione in caso di gruppo con solo due adesioni complessive, questo dettaglio deve essere riconfermato. La guida in ogni caso curerà personalmente l’interazione con tutto il personale di servizio locale.
- Ingressi

Non include:
Bevande ed extra personali, mance ad autista e guida, tutto quanto non espressamente indicato.
Visto (vedi box prezzi) *
Assicurazione medico, bagaglio e annullamento viaggio (vedi box prezzi)


Hotel considerati (o similari):
Tehran: Enqelab 4*
Shiraz: Zandieh 5* o Chamran 5*
Kerman: Touristic Inn 4*
Yazd: Moshir 4* sup
Isfahan: Khajoo 4* o Piroozi 4*
Tehran: Ibis 4*


(*) VISTO
Necessario fornirci
- la scansione della prima pagina de passaporto in forma Jpg a colori (necessaria validità residua di almeno 6 mesi con due pagine libere consecutive)
- la scansione di una fototessera con sfondo bianco
- la tabella compilata dei dati anagrafici in piu la professione e il nome del padre
- l’operativo voli dell’ arrivo e del ritorno.

N.B. per motivi tecnici, in caso di piccole dimensioni del gruppo potrebbe essere necessario pagare il passaporto direttamente in loco, in aeroporto in arrivo. Maggiori chiarimenti verranno forniti a ridosso data partenza.

Per ritirare il visto in aeroporto in Iran, bisognerà presentare:

- Passaporto
- Il documento con numero di autorizzazione (che vi avremo fornito)
- Assicurazione medica di viaggio (che è inclusa nel viaggio)

NOTA BENE:
NON chiedono l’impronta digitale, NON e’ importante avere il visto o timbro di Israele.


CONSIGLI E ANNOTAZIONI UTILI PER QUALSIASI VIAGGIO IN PERSIA:

VALUTA

Valuta: La moneta dell’Iran è il Rial. Il cambio attuale è di circa 1 EUR = ~30.000 – 35.000 Rial. I prezzi normalmente sono esposti in Rial ma la gente comunemente parla in termini di Toman (che equivale a 10 Rial).
L’uso della carta di credito è quasi del tutto assente (tranne alcuni negozi artigianali), così come non esistono sportelli bancomat.
E’ necessario quindi munirsi dall'Italia di Euro da cambiare in loco in Rial. In alcuni negozi, vengono accettati anche pagamenti in Euro o Dollari Americani.

TELEFONATE

I cellulari italiani alcune volte funzionano e alcune volte non funzionano, chiamare l’Italia dall’albergo è molto più conveniente che con il cellulare. Si può acquistare la SIM card, ma porta via tanto tempo, ed è sempre più conveniente chiamare dall’albergo.
- C'è internet e Wi Fi negli alberghi
- C'è la possibilità di usare l'iPad
- Le prese per caricare il telefono, macchina fotografica, computer ecc. sono come quelle italiane.

VACCINAZIONI

Nessuna vaccinazione è obbligatoria. Si consiglia comunque di consultare il proprio medico o l'ufficio d'igiene per avere tutte le informazioni sanitarie preventive aggiornate alla data di partenza.

Si consiglia inoltre:
- nel periodo estivo vanno prese serie precauzioni per evitare i rischi di disidratazione.
Oltre ai medicinali di uso personale, si consiglia di mettere in valigia: aspirina con vitamina C, disinfettanti intestinali (Bimixim), antidiarroici (tipo

FUSO ORARIO

Quando in Italia vige l’ora solare la differenza è di 2 ore e 30 minuti in avanti. Quando in Italia vige l’ora legale la differenza diminuisce ad 1 ora e 30 minuti.

CLIMA e ABBIGLIAMENTO

A causa della sua vastità l’Iran presenta un quadro climatico assai vario. L’inverno (da dicembre a febbraio) può essere molto freddo, specialmente a nord ovest. In estate (da giugno ad agosto), la temperatura raggiunge i 50° sulla costa del Golfo Persico e nelle province meridionali. Le precipitazioni si verificano principalmente nel nord e nell'ovest, le zone con clima più freddo. Nell'Iran occidentale spesso la neve dura sino all'inizio della primavera. Nell'entroterra le temperature estive sono sempre calde ma più sopportabili poiché il clima è più secco.
Nel mese di settembre ancora troviamo le temperature estive, leggermente più basse, perciò solo un soprabito,in caso di una serata fresca,può essere gradevole.

La scelta del vestiario deve in generale rispondere a criteri di praticità, comodità, rispondenza al clima e all'ambiente. Si consiglia pertanto di optare per indumenti sportivi e molto comodi che consentano la più ampia libertà di movimento e non ostacolino la circolazione sanguigna con elastici o lacci troppo stretti, escludendo i capi in fibre sintetiche che impediscono la traspirazione corporea, specie negli ambienti a clima caldo. Un principio fondamentale da tenere presente quando si scelgono i capi di vestiario per questo tipo di viaggio è quello dell'abbigliamento "a strati": è meglio infatti prevedere diversi capi leggeri da indossare, se necessario, sovrapposti. Tale tecnica consente di adeguare il grado di copertura corporea alle variazioni climatiche, e di ottenere un’efficace protezione contro gli sbalzi di temperatura e il vento.

Per le donne:
Le donne straniere di solito vengono giudicate con più tolleranza rispetto alle iraniane. Un foulard di cotone sottile e leggero è l’ideale per coprire il capo, soprattutto nelle stagioni più calde. Vengono tollerate sulle donne straniere camicie larghe che nascondano le forme.
Le signore possano indossare camicette con maniche lunghe (non si deve vedere la pancia) e pantaloni di qualsiasi tipo purchè non siano trasparenti e non troppo attillati (non ha importanza il colore), possono truccarsi e mettere lo smalto alle unghie o portare i sandali (nelle stagioni più calde).
I signori possono indossare tutto eccetto pantaloncini corti e magliette senza maniche (Canottiere).

Chiedi all'esperto

scheda tecnica

"IL FASCINO DELLA PERSIA"

1° giorno Italia in aereo Theran (- - -)
Partenza con volo per Tehran. Arrivo incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. pernottamento.

2° giorno Teheran in aereo Shiraz (B L D)
Al mattino visita della città, situata tra 1100 e 1750 metri a ridosso del monte Demavand. Il nome e' composto da "Teh" (calda) e "ran" (localita'). La giornata incomincia con la visita del Museo Iran Bastan, il Museo Nazionale, al cui interno si trova una splendida collezione di ceramiche, terracotte, sculture e incisioni in pietra rinvenuti nei principali scavi archeologici. Visita al Museo Nazionale dei Gioielli ( aperto solo dalle 14.00 alle 16.00- dal Sabato al Martedì) . Situato all´interno di un´enorme cassaforte, la cui porta d´ingresso, con sofisticati sistemi di sicurezza, è spessa 25 cm.. All´interno possiamo osservare una tra le collezione di gioielli più importante al mondo, accumulata attraverso i secoli da tutte le dinastie persiane. Tra tutti brilla particolarmente un diamante rosa di 182 carati, il Darya-e Nour (Mare di Luce). Estratto nelle miniere di Golconda e portato in Persia da Nadir scià al ritorno dalla sua vittoriosa campagna in India. Se il museo dei gioielli sarà chiuso al suo posto si visiterà il Museo del Vetro e della Ceramica, una splendida esposizione con centinaia di reperti provenienti soprattutto da Neishabur, kashan, Rey e Gorgan, risalenti al II millenio a.C.. Palazzo reale di Golestan, Il più antico dei monumenti storici di Teheran, il Palazzo reale di Golestan (Palazzo dei Fiori) appartiene ad un gruppo di edifici reali che una volta erano racchiuso entro le mura di fango-paglia su di Teheran storico Arg (cittadella). In suo stato attuale, Palazzo di Golestan è il risultato di circa 400 anni di costruzione e ristrutturazione. Gli edifici nella posizione contemporaneo hanno ciascuno una storia unica. Partenza con volo domestico dall’aeroporto voli domestici per Shiraz .Arrivo in città, pernottamento.

3° giorno Shiraz – Persepoli - Naqsh e Rostam - Shiraz (B L D)
Partenza per l'escursione a Persepoli. In origine chiamata Takh-e Jamshid, fu costruita nel V sec. a.C. per ordine di Dario, Serse e dei loro successori, la visita si svolge fra colonne, sculture e scali imperiali in un’atmosfera di fascino e mistero tra le rovine del regno Achemenide. Si prosegue con la visita a Naqsh-e-Palazzo Golestan
Rostam dove nel pendio di un monte sono state scolpite le tombe di quattro Re Achemenidi. Rientro per la visita di Shiraz, città nota per i suoi giardini e per la mitezza del clima e per alcuni importanti monumenti come il complesso di Vakil (moschea, hammam, bazar), la fortezza di Karim Khan (esterno), la tomba di Hafez ed il caravanserraglio di Moshir. Rientro in hotel. Pernottamento.

4° giorno Shiraz – Sarvestan – Kerman (B L D)
Partenza per Kerman, nel percorso del viaggio si possono ammirare quattro paesaggi differenti dell’ altopiano Iranico (lago- Deserto Montagna - Pianura) nel percorso sosta per la visita al palazzo reale di Sarvestan, del 400 d. C. Del re Sassanide Bahram Quinto, il quale ha dato origine alle architetture delle moschee iraniane dopo apparezione del Islam, proseguendo del viaggio con la visita a cittadina di Neiriz e visita alla Moschea più antica dell’ Iran famoso come moschea a mono Iwan dopo tale visita proseguimento del viaggio verso Kerman - arrivo in tardo pomerggio rientro in albergo e pernottamento.

5° giorno Kerman – Rayen – Mahan – Kerman (B L D)
Partenza per l'escursione di una intera giarnata a Rayen, una splendida cittadella, simile a Bam (seriamente danneggiata dal terremoto del 2003). Possenti mura, larghe tre metri, circondano l’abitato di mattoni paglia e fango, il miscuglio di stili che la contraddistingue fa ritenere che risalga almeno a 1000 anni fa, l’abitato abbandonato da più di un secolo è stato restaurato alla fine del 1996. La cittadella fortificata, tipico esempio di architettura ecologica del deserto, costruita in epoca sasanide nel 400 d.C., copre una superficie di circa 4 ettari. La città divisa in quartieri dove si trovano le abitazioni, visitabili, ed il bazar è coronata da 15 torri. La visita è una esperienza straordinariamente interessante.
Nel pomeriggio proseguimento per Mahan, sulla via del rientro a Kerman, colpisce immediatamente l'attenzione la cupola azzurra del mausoleo di Nur-ed-DinNimat Allah del XVI secolo, poeta mistico e teologo dei dervisci. Sosta presso i Giardini del Principe, rientro a Kerman e visita dell'animato Bazar tradizionale, quindi il complesso di Ganjalikhan, ed altri edifici di architettura islamica. Pernottamento.

6° giorno Kerman – Yazd (B L D)
Mattina partenza per Yazd, arrivo all’antica Yazd tra i più importanti centri carovanieri medioevali che accolse per i secoli i mercanti e i viaggiatori, la città che ospita la più nutrita comunità di seguaci di Zoroastro, ci offre la visita al “Fuoco Sacro” il tempio dove si conserva una fiamma che brucia dal 470 d.C., le"Torri di Silenzio”due colline brulle, dove i zoroastriani lasciavano i propri defunti agli avvoltoi perché ne spolpassero le ossa, nelle vicinanze un cimitero moderno dell’antica religione, infine. Pernottamento.

7° giorno Yazd – Meibod – Isfahan (B L D)
Nella matinata la visita del Complesso Mirchakhmaq. Poi partenza per Isfahan nel percorso si visita Meibod, Il castello di Narin. Proseguimento del viaggio verso Isfahan1590 M.) , la città delle mille e una notte. sistemazione in hotel.Pernottamento.

8° giorno Isfahan (B L D)
Prima colazione in hotel
Ci attendono Due intere giornate dedicate alla visita della città tra le più suggestive al mondo. C'è un vecchio detto persiano che dice: “se vuoi vedere il mondo, basta vedere Venezia e Isfahan”.
Per secoli la città è stata crocevia di commerci, mercanti, artigiani illuminati che hanno dato impulso alla creazione di una città culturale, signorile che lascia senza fiato per la bellezza dei suoi monumenti. Il periodo di maggior splendore nella sua antichissima storia è stato durante il regno di Abbas I (1587-1629), sovrano Safavide che fece costruire moschee, palazzi e dimore di pregevole fattura, trasformando Isfahan in un centro artistico e culturale di prima grandezza. Nel pomeriggio visita della stupenda piazza, della Moschea dell'Imam e del Bazar. Nella grande piazza centrale Naghsh-e Jahan (metri 512 x 163) si affacciano due teorie di archi, nella parte bassa occupati da botteghe di artigiani (interessanti i negozi di preziosi: miniature, turchesi, stoffe), si vedono alle estremità della piazza i pali che servivano a delimitare il campo da Polo realizzato 400 anni fa. Tra i porticati si incastrano la Masjed-e Emam (moschea dello Shah), in assoluto una delle più belle dell'intero mondo islamico per la raffinatezza della decorazione di piastrelle azzurre e gialle e l'armonia della cupola e degli spazi interni, il piccolo gioiello della moschea di Masjed-e Shah Lotfollah, il palazzo reale safavide Ali Ghapu, il palazzo reale di Chehel Sotun e l'ingresso al bazar centrale coperto da piccole cupole sormontate da una apertura da dove filtra tutta la luce che serve per illuminare le merci esposte. Proseguimento con il quartiere Armeno, con le sue chiese e cattedrali i famosi ponti Sio- se pol e Khajou, dalla magnifica architettura, la Moschea del Venerdi, l’animatissimo Bazar e i vari monumenti voluti dallo Shah Abbass e i successori Safavidi. sistemazione in hotel. Pernottamento.

9° giorno Isfahan (B L D)
Prima colazione in hotel e inizio di un secondo giorno di escursione.

10° giorno Isfahan – Kashan – Tehran (B L D)
Partenza per Tehran, nel corso del viaggio si effettuerà la visita a Kashan famosa per la produzione di ceramica smaltata e per tutto il suo artigianato. Visita alle ville dell’Ottocento Iraniano: abitazioni bioclimatiche scavate nel terreno (Brugerdi) con visita al bellissimo hammam di Soltan Amir Ahmad. Inoltre visita e al giardino di Fin dove è stato incoronato il grande Shah Abbass. Partenza per Tehran, arrivo in serata e sistemazione in hotel. Pernottamento.

11° giorno Teheran aeroporto in aereo Italia (- - -)
Al mattino presto trasferimento in aeroporto con le navette dell'albergo di fronte all aeroporto per il volo intercontinentale per l’Italia.

Legenda pasti
B = colazione | L = pranzo | D = cena

IL FASCINO DELLA PERSIA, partenza di gruppo
con guida in ITALIANO (**), incluso volo Alitalia (da tutti i principali scali italiani)
minimo 2 adesioni

14 agosto: da Eur 2720 partenza
16 ottobre: da Eur 2580 partenza

Da considerare anche:
Eur 400 Suppl. Camera singola
Eur 215 Tasse aeroportuali Alitalia, circa (sempre da riconfermare)
Eur 87 Assicurazione Med/bag/annull e Quote istruttorie:
Eur 100 Visto

(**) guida in lingua italiana. Attenzione in caso di gruppo con solo due adesioni complessive, questo dettaglio deve essere riconfermato

Volo:
ALITALIA diretto da ROMA (orari indicativi)
1 . AZ 764 Y FCO-IKA 21.25 #04.45
2 . AZ 765 Y IKA-FCO 04.15 07.00

La quota include:
- voli internazionali indicati in condizione di massima disponibilità.
- un volo interno
- accoglienza e assistenza in aeroporto all'arrivo e alla partenza.
- sistemazione come previsto dall'itinerario in alberghi indicati (o similari)
- colazione a buffet in albergo, pranzi e cene (dalla colazione del secondo giorno, compreso cena dell penultimo giorno) in ristoranti locali
- tè, biscotti e una bottiglia d’acqua al giorno in bus.
- Occasionalmente potrà essere effettuato un simpatico pic-nic all'iraniana, qualora le esigenze di viaggio lo rendessero necessario
- bus da 15 pax fino a 25 pax Pullman G.T.
- guida in lingua italiana. Attenzione in caso di gruppo con solo due adesioni complessive, questo dettaglio deve essere riconfermato. La guida in ogni caso curerà personalmente l’interazione con tutto il personale di servizio locale.
- Ingressi

Non include:
Bevande ed extra personali, mance ad autista e guida, tutto quanto non espressamente indicato.
Visto (vedi box prezzi) *
Assicurazione medico, bagaglio e annullamento viaggio (vedi box prezzi)


Hotel considerati (o similari):
Tehran: Enqelab 4*
Shiraz: Zandieh 5* o Chamran 5*
Kerman: Touristic Inn 4*
Yazd: Moshir 4* sup
Isfahan: Khajoo 4* o Piroozi 4*
Tehran: Ibis 4*


(*) VISTO
Necessario fornirci
- la scansione della prima pagina de passaporto in forma Jpg a colori (necessaria validità residua di almeno 6 mesi con due pagine libere consecutive)
- la scansione di una fototessera con sfondo bianco
- la tabella compilata dei dati anagrafici in piu la professione e il nome del padre
- l’operativo voli dell’ arrivo e del ritorno.

N.B. per motivi tecnici, in caso di piccole dimensioni del gruppo potrebbe essere necessario pagare il passaporto direttamente in loco, in aeroporto in arrivo. Maggiori chiarimenti verranno forniti a ridosso data partenza.

Per ritirare il visto in aeroporto in Iran, bisognerà presentare:

- Passaporto
- Il documento con numero di autorizzazione (che vi avremo fornito)
- Assicurazione medica di viaggio (che è inclusa nel viaggio)

NOTA BENE:
NON chiedono l’impronta digitale, NON e’ importante avere il visto o timbro di Israele.


CONSIGLI E ANNOTAZIONI UTILI PER QUALSIASI VIAGGIO IN PERSIA:

VALUTA

Valuta: La moneta dell’Iran è il Rial. Il cambio attuale è di circa 1 EUR = ~30.000 – 35.000 Rial. I prezzi normalmente sono esposti in Rial ma la gente comunemente parla in termini di Toman (che equivale a 10 Rial).
L’uso della carta di credito è quasi del tutto assente (tranne alcuni negozi artigianali), così come non esistono sportelli bancomat.
E’ necessario quindi munirsi dall'Italia di Euro da cambiare in loco in Rial. In alcuni negozi, vengono accettati anche pagamenti in Euro o Dollari Americani.

TELEFONATE

I cellulari italiani alcune volte funzionano e alcune volte non funzionano, chiamare l’Italia dall’albergo è molto più conveniente che con il cellulare. Si può acquistare la SIM card, ma porta via tanto tempo, ed è sempre più conveniente chiamare dall’albergo.
- C'è internet e Wi Fi negli alberghi
- C'è la possibilità di usare l'iPad
- Le prese per caricare il telefono, macchina fotografica, computer ecc. sono come quelle italiane.

VACCINAZIONI

Nessuna vaccinazione è obbligatoria. Si consiglia comunque di consultare il proprio medico o l'ufficio d'igiene per avere tutte le informazioni sanitarie preventive aggiornate alla data di partenza.

Si consiglia inoltre:
- nel periodo estivo vanno prese serie precauzioni per evitare i rischi di disidratazione.
Oltre ai medicinali di uso personale, si consiglia di mettere in valigia: aspirina con vitamina C, disinfettanti intestinali (Bimixim), antidiarroici (tipo

FUSO ORARIO

Quando in Italia vige l’ora solare la differenza è di 2 ore e 30 minuti in avanti. Quando in Italia vige l’ora legale la differenza diminuisce ad 1 ora e 30 minuti.

CLIMA e ABBIGLIAMENTO

A causa della sua vastità l’Iran presenta un quadro climatico assai vario. L’inverno (da dicembre a febbraio) può essere molto freddo, specialmente a nord ovest. In estate (da giugno ad agosto), la temperatura raggiunge i 50° sulla costa del Golfo Persico e nelle province meridionali. Le precipitazioni si verificano principalmente nel nord e nell'ovest, le zone con clima più freddo. Nell'Iran occidentale spesso la neve dura sino all'inizio della primavera. Nell'entroterra le temperature estive sono sempre calde ma più sopportabili poiché il clima è più secco.
Nel mese di settembre ancora troviamo le temperature estive, leggermente più basse, perciò solo un soprabito,in caso di una serata fresca,può essere gradevole.

La scelta del vestiario deve in generale rispondere a criteri di praticità, comodità, rispondenza al clima e all'ambiente. Si consiglia pertanto di optare per indumenti sportivi e molto comodi che consentano la più ampia libertà di movimento e non ostacolino la circolazione sanguigna con elastici o lacci troppo stretti, escludendo i capi in fibre sintetiche che impediscono la traspirazione corporea, specie negli ambienti a clima caldo. Un principio fondamentale da tenere presente quando si scelgono i capi di vestiario per questo tipo di viaggio è quello dell'abbigliamento "a strati": è meglio infatti prevedere diversi capi leggeri da indossare, se necessario, sovrapposti. Tale tecnica consente di adeguare il grado di copertura corporea alle variazioni climatiche, e di ottenere un’efficace protezione contro gli sbalzi di temperatura e il vento.

Per le donne:
Le donne straniere di solito vengono giudicate con più tolleranza rispetto alle iraniane. Un foulard di cotone sottile e leggero è l’ideale per coprire il capo, soprattutto nelle stagioni più calde. Vengono tollerate sulle donne straniere camicie larghe che nascondano le forme.
Le signore possano indossare camicette con maniche lunghe (non si deve vedere la pancia) e pantaloni di qualsiasi tipo purchè non siano trasparenti e non troppo attillati (non ha importanza il colore), possono truccarsi e mettere lo smalto alle unghie o portare i sandali (nelle stagioni più calde).
I signori possono indossare tutto eccetto pantaloncini corti e magliette senza maniche (Canottiere).

Chiedi all'esperto