"2019/2020 IL MARE DI ROSS E LA LINEA DEL CAMBIO DATA"

Crociera, Volo NON incluso, 33 giorni - 32 notti

In breve:
Crociera con imbarco e sbarco ad Ushuaia e Bluff, in Nuova Zelanda e vice versa. L'unica che raggiunge l'estremità occidentale della costa del circolo polare antartico e si spinge fino al Mare di Ross attraversando il meridiano 0. Una crociera che percorre la rotta meno battuta in assoluto in una natura incontaminata.

Prossime partenze:
13 gennaio, 16 febbraio

Tariffe per persona in cabina doppia, tripla e quadrupla.

Quadrupla Esterna: 22.500 Euro
Tripla Esterna: 24.500 Euro
Doppia Esterna: 28.500 Euro
Doppia Window: 29.500 Euro
Doppia Deluxe: 30.900 Euro
Superior: 32.500 Euro

In singola supplemento del 80% (100% in Superior) rispetto alla quota in doppia.
Possibilità di abbinamento in cabine doppie, triple e quadruple con altri passeggeri purché dello stesso sesso.

Da aggiungere: quota iscrizione e coperture assicurative: 150 Euro circa (in funzione del prezzo totale).
Da verificare sempre eventuali Fuel Surcharges.

Le tariffe NON comprendono i passaggi aerei dall'Italia e gli eventuali pernottamenti in transito: contattateci per la quotazione.

Chiedi all'esperto
ARGENTINA, Snowshoeing ARGENTINA, Crociera Antartica ARGENTINA, Antartide, Pinguini Papua ARGENTINA, Polo Sud, pinguini3 ARGENTINA, pinguini

TOUR MAP

Riepilogo partenze previste:

2020
GEN: 13 - OTL27

Imbarco/Sbarco:
Ushuaia/Bluff, New Zealand

FEB: 16 - OTL28

Imbarco/Sbarco:
Bluff, New Zealand/Ushuaia

PROGRAMMA DETTAGLIATO

1°giorno: in aereo Ushuaia in nave
Arrivo a Ushuaia, capoluogo della Terra del Fuoco, la città più australe del mondo, e nel pomeriggio imbarco sulla Nave da crociera e inizio della navigazione. Per il resto della serata navigazione nel suggestivo Canale di Beagle.

2°/3°giorno: in nave Navigazione verso le aree polari in nave
Nei due giorni successivi si navigherà lungo il Drake Passage. Si potrà godere di alcune delle emozioni avute dai grandi esploratori polari che per primi hanno percorso queste regioni: fresche brezze salate, mari ondeggianti, forse persino una balenottera comune che spruzza spruzzi di mare. Dopo aver superato la Convergenza Antartica (il confine naturale dell'Antartide, formato quando le acque fredde si scontrano con i mari sub-antartici più caldi) sarete definitivamente giunti nell'aerea Antartica. La vita marina e la vita aviaria cambiano. Albatros vagabondi, albatros dalla testa grigia, albatros dalle sopracciglia nere, albatros fuligginosi dalla mantellina leggera, piccioni del capo, fulmari meridionali, petrolieri della tempesta di Wilson, procellarie blu e petrelli dell'Antartide sono alcuni degli uccelli che si possono avvistare.

4°giorno: in nave Attraverso lo Stretto di Pendleton in nave
Nel pomeriggio arrivo nella Penisola Antartica vicino al Circolo polare Antartico. Se il ghiaccio del mare lo consente, si può proseguire attraverso lo stretto di Pendleton e tentare un atterraggio nella punta meridionale raramente visitata dell'isola di Renaud. Qui si ha l'opportunità di vedere i primi pinguini di Adélie e di godere di viste spettacolari sugli iceberg in questo surreale ambiente spazzato dalla neve.

5°/6°giorno: in nave Navigazione nel mare di Bellingshausen in nave
Dalla penisola si punta la prua verso il mare aperto con destinazione l'isola di Peter I.

7°giorno: in nave Un raro scorcio dell'Isola Peter I in nave
Conosciuta in norvegese con il nome di Peter I Øy , è un'isola vulcanica disabitata nel mare di Bellingshausen. Fu scoperta da Fabian von Bellingshausen nel 1821 e intitolata a Pietro il Grande di Russia. L'isola è rivendicata dalla Norvegia che la considera come suo territorio, sebbene sia raramente visitata da navi passeggeri a causa della sua natura esposta. Se le condizioni meteorologiche e del ghiaccio lo consentono, si potrà approfittare di un atterraggio in elicottero sulla parte settentrionale dell'isola ghiacciata. Questa è un'occasione unica per atterrare su una delle isole più remote del mondo.

8°/14°giorno: in nave Mare di Amundsen in nave
Navigazione attraverso il Mare di Amundsen, procedendo lungo le frange esterne del pack. Le condizioni del ghiaccio non sono mai le stesse di anno in anno e si sfrutteranno le opportunità che si presentano a seconda delle condizioni trovate. Pinguini imperatore, gruppi di foche sdraiate sui ghiacci, orche e balene lungo il bordo del ghiaccio sono le possibili attrazioni in questa zona.

15°/17°giorno: in nave Mare di Ross Ice Shelf in nave
L' obiettivo è quello di entrare nel Mare di Ross da est, avventurandosi verso sud, verso la Baia delle Balene e vicino a Roosevelt Island (nome con cui nel 1934 dall'aviatore americano Richard E. Byrd assunse il nome in onore al presidente Franklin D. Roosevelt). The Bay of Whales fa parte della Ross Ice Shelf, la più grande piattaforma di ghiaccio del mondo collegato a una massa continentale, in perenne trasformazione con le masse di ghiaccio che si allontanano. Qui sono presenti grandi icebergs insieme a grandi opportunità di avvistamenti di fauna selvatica. Roald Amundsen ne conquistò l'accesso in rotta verso il Polo Sud, che raggiunse il 14 dicembre 1911, mentre l'esploratore giapponese Nobu Shirase aveva il suo campo in questa zona nel 1912, nella Baia di Kainan. Se le condizioni lo consentono, si potrà far atterrare un elicottero sulla piattaforma del ghiaccio. Durante queste giornate si attraversa l'International Date Line.

Nota speciale: attraversamento della linea di data internazionale.
A seconda della direzione in cui si viaggia attraverso la linea di data internazionale, viene perso o guadagnato un giorno. (Attraversando verso ovest, si guadagna un giorno, attraversando verso est, si perde un giorno.) Si prega di prendere nota di ciò quando si calcola il proprio tempo reale percorso. I giorni elencati nella durata dell'itinerario riflettono il tempo reale trascorso.

18°/20°giorno: in nave Mare di Ross Ice Shelf in nave
L'obiettivo odierno è quello di visitare Ross Island. Da questa posizione si potrà vedere il Monte Erebus e il Monte Byrd, così come molti altri luoghi famosi che hanno avuto un ruolo importante nelle spedizioni britanniche del secolo scorso: Cape Royds, dove si trova ancora la cabina di Ernest Shackleton; Cape Evans, dove si può ancora vedere la cabina di Robert Falcon Scott; e Hut Point, da cui Scott e i suoi uomini partirono per il Polo Sud.

Se il ghiaccio blocca la navigazione, ma le condizioni meteorologiche sono favorevoli, è possibile utilizzare gli elicotteri per atterrare in uno o più punti in quest'area. La base scientifica americana di McMurdo Station e la base scozzese neozelandese sono altre possibili location da visitare. Dalla stazione di McMurdo si può anche fare un'escursione di 10 km (6 miglia) a Castle Rock, dove ci sono fantastiche vedute sulla piattaforma di ghiaccio di Ross verso il Polo Sud. Inoltre, è possibile effettuare un atterraggio di elicotteri nella valle di Taylor, una delle valli asciutte, dove le condizioni sono più vicine a Marte che in qualsiasi altro luogo sulla Terra.

21°/22°giorno: in nave Navigazione ed esplorazione in nave
Navigando verso nord lungo la costa occidentale del Mare di Ross, si passa per Drygalski Ice Tongue e Terra Nova Bay. Se le condizioni del ghiaccio lo consentono, si atterra su Inexpressible Island, che ha una storia affascinante in relazione con la meno nota spedizione Scott. L'sola è anche sede di una grande colonia di pinguini di Adelia. Se il ghiaccio marino impedisce l'ingresso nella Baia di Terra Nova, è possibile dirigersi più a nord verso l'area protetta di Cape Hallett e la sua colonia di pinguini.

23°giorno: in nave Gli abitanti di Capo Adare in nave
Tentativo di sbarco a Cape Adare, dove per la prima volta gli uomini svernarono nel continente antartico: il norvegese Borchgrevink rimase qui nel 1899, rifugiandosi in una capanna che a tutt'oggi è circondata dalla più grande colonia di pinguini di Adelia nel mondo.

24°giorno: in nave Mare di Ross in nave
Navigando attraverso il ghiaccio marino all'ingresso del Mare di Ross, inizi il viaggio verso nord attraverso l'Oceano Australe. L'obiettivo è impostare una rotta per le Isole Balleny, a seconda delle condizioni meteorologiche.

25°giorno: in nave Balleny Island in nave
Proseguimento della navigazione doppiando la Sturge Island nel pomeriggio, un colpo d'occhio su queste isole spazzate dal vento e remote prima di attraversare il Circolo Antartico.

26°/28°giorno: in nave Balleny Island in nave
Ancora una volta si entra nella vasta distesa dell'oceano meridionale. Gli uccelli marini sono prolifici su questa tratta, durante la quale ci si augura di godere di buone condizioni meteorologiche.

29°giorno: in nave Macquarie Island in nave
Macca, conosciuta anche come Macquarie Island, è una riserva statale della Tasmania che nel 1997 è diventata un sito del patrimonio mondiale. La Divisione Antartica Australiana ha la sua base permanente su quest'isola, che il cacciatore di foche australiano Frederick Hasselborough ha scoperto durante la ricerca di nuovi campi di caccia. La fauna di Macquarie è fantastica con i suoi quasi un milione di coppie riproduttive del pinguino reale endemico. Sono presenti anche elefanti marini e varie specie di foche.

30°giorno: in nave Navigazione a nord ovest in nave
Proseguimento verso nord-ovest per Campbell Island, di nuovo seguiti da numerosi uccelli marini.

31°giorno: in nave Campbell Island in nave
L'obiettivo oggi è di visitare la riserva sub-antartica della Nuova Zelanda e il sito Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO di Campbell Island, godendo della sua spettacolare e lussureggiante vegetazione e della ricca fauna endemica..

32°giorno: in nave Navigazione in nave
Ultimo giorno di mare prima di raggiungere la Nuova Zelanda.

33°giorno: in nave Approdo in nuova Zelanda in aereo
In prima mattina arrivo al porto di Bluff, sbarco e proseguimento verso le destinazioni previste.

Tutti gli itinerari sono puramente indicativi. I programmi possono variare a seconda delle condizioni del ghiaccio marino, delle condizioni meteorologiche, dalla disponibilità dei luoghi di sbarco e dalle opportunità di avvistamento della fauna e della flora selvatica. L'itinerario finale sarà determinato dal capo spedizione a bordo. La flessibilità è fondamentale per questo tipo di viaggio.

*Navi e caratteristiche delle singole partenze:

GEN: 13 - OTL27 - escursioni con l'ausilio di elicottero
FEB: 16 - OTL28 - escursioni con l'ausilio di elicottero

ESTENSIONI

*Caratteristiche/Caratterizzazioni delle singole partenze

Escursioni con l'ausilio di elicottero - nessun supplemento
A bordo è prevista la presenza di due elicotteri che, in base alle difficili condizioni meteo, potranno eventualmente permettere ai partecipanti di raggiungere le aree più remote della enorme calotta polare. I voli hanno una durata di circa 15 minuti e consentono il trasporto da 4 a 6 passeggeri.
Potenziali aree per il trasferimento dell'elicottero sono Cape Evans (la posizione della capanna di Scott), Cape Royds (la posizione della capanna di Shackleton), la Ross Ice Shelf, l'isola di Peter I e le Dry Valley. Il piano prevede di effettuare cinque atterraggi su elicotteri sebbene non sia possibile garantire in anticipo la completa effettuazione e durata delle escursioni. Gli elicotteri forniscono un grande vantaggio nel raggiungere alcuni siti che sono altrimenti quasi inaccessibili, ma questa è una vera spedizione nella zona più remota del mondo: il tempo, il ghiaccio e le altre forze della natura dettano l'itinerario finale. Le condizioni possono cambiare rapidamente, influenzando le operazioni dell'elicottero. La sicurezza è la più grande preoccupazione e nessun compromesso può essere fatto. La nave è equipaggiata con due elicotteri. Se un elicottero non è in grado di volare per qualsiasi motivo, le operazioni di entrambi i mezzi cesseranno o saranno annullate. Un elicottero ha sempre bisogno di essere supportato da un secondo elicottero funzionante. Non è possibile fornire alcuna garanzia e in nessun caso verranno accettati reclami.

Chiedi all'esperto

QUOTE

Tariffe per persona in cabina doppia, tripla e quadrupla.

Quadrupla Esterna: 22.500 Euro
Tripla Esterna: 24.500 Euro
Doppia Esterna: 28.500 Euro
Doppia Window: 29.500 Euro
Doppia Deluxe: 30.900 Euro
Superior: 32.500 Euro

In singola supplemento del 80% (100% in Superior) rispetto alla quota in doppia.
Possibilità di abbinamento in cabine doppie, triple e quadruple con altri passeggeri purché dello stesso sesso.

Da aggiungere: quota iscrizione e coperture assicurative: 150 Euro circa (in funzione del prezzo totale).
Da verificare sempre eventuali Fuel Surcharges.

Le tariffe NON comprendono i passaggi aerei dall'Italia e gli eventuali pernottamenti in transito: contattateci per la quotazione.

Chiedi all'esperto

ULTERIORI DETTAGLI

Incluso: il viaggio a bordo della nave specificata per ogni itinerario; tutti i pasti a bordo inclusi snack, caffè e tea; tutte le escursioni in gommone e le visite descritte nel programma ; assistenza di un capo spedizione, esperto naturalista; oneri, tasse portuali e di imbarco.

Non Incluso: qualsiasi passaggio aereo, i pernottamenti prima e dopo la crociera, i trasferimenti da e per gli aeroporti, l’ottenimento del visto consolare se necessario, tasse aeroportuali e governative, copertura assicurativa personale, del bagaglio e contro la cancellazione (raccomandata!!), pasti a terra, mance ed extra personali come bevande, telefono, bar, lavanderia ….

Note:

Le Crociere Polari di Ocean Wide Expeditions hanno un’impostazione marcatamente scientifica e naturalistica e sono appositamente studiate per usufruire delle lunghissime giornate di luce dell’estate artica e per approfittare della minore estensione della calotta artica. Includono la pensione completa e leIncluso: il viaggio a bordo della nave specificata per ogni itinerario; tutti i pasti a bordo inclusi snack, caffè e tea; tutte le escursioni in gommone e le visite descritte nel programma ; assistenza di un capo spedizione, esperto naturalista; oneri, tasse portuali e di imbarco.

Non Incluso: qualsiasi passaggio aereo, i pernottamenti prima e dopo la crociera, i trasferimenti da e per gli aeroporti, l’ottenimento del visto consolare se necessario, tasse aeroportuali e governative, copertura assicurativa personale, del bagaglio e contro la cancellazione (raccomandata!!), pasti a terra, mance ed extra personali come bevande, telefono, bar, lavanderia ….

Note:

Le Crociere Polari di Ocean Wide Expeditions hanno un’impostazione marcatamente scientifica e naturalistica e sono appositamente studiate per usufruire delle lunghissime giornate di luce dell’estate antartica e per approfittare della minore estensione della calotta polare. Includono la pensione completa e le escursioni (in media due al giorno). Gli scafi delle agili navi da ricerca e dei velieri e le moderne apparecchiature di bordo, consentono una tranquilla e sicura navigazione attraverso i ghiacci. Le frequenti escursioni in gommone, permettono con l’assistenza di preparati accompagnatori, di prendere terra nelle più remote e meno esplorate regioni del sud del pianeta, per esplorare e osservare liberamente la sorprendente e selvaggia vita e la natura polare. Ogni crociera si caratterizza per diversa durata, itinerario ed attività (dalle escursioni all'avvistamento dei Cetacei, dall’Aurora Australe al naturalistico o ad attività di immersioni polari o fotografiche). Queste remote e disabitate regioni, nonostante l’asprezza delle condizioni di vita, nascondono inaspettatamente anche numerose testimonianze di 5000 anni di vita dell’uomo.

Lingua: le partenze NON garantiscono assistenza in Italiano e la lingua di bordo è l’inglese. Su alcune partenze potrà capitare che a bordo si parli anche Francese e/o Tedesco.

Itinerario: deve essere considerato come molto generico. I programmi possono essere variati dal capo spedizione a seconda delle condizioni atmosferiche e del ghiaccio; lo scopo principale sarà quello di sfruttare le migliori opportunità di avvistamento della fauna selvatica o dei fenomeni naturali o delle migliori condizioni meteo per l’effettuazione delle attività previste. La flessibilità nei programmi è fondamentale. Gli sbarchi sono sempre soggetti alle condizioni meteo e alle norme ambientali (AECO). Piani di navigazioni e fasce orarie di sbarco sono sempre pianificate con l'AECO prima dell'inizio della stagione. Il piano di navigazione finale sarà determinato dal capo spedizione a bordo e dal comandante.

Stivali di gomma e racchette da neve: a bordo delle M/n Plancius, Ortelius e Hondius tutti i passeggeri riceveranno un paio di robusti stivali di gomma e racchette da neve distribuiti gratuitamente. Per gli stivali le misure devono essere pre ordinate all'atto della prenotazione, entro e non oltre 8 settimane prima della partenza. Un voucher verrà emesso con i documenti di viaggio prima della partenza. La richiesta a bordo di articoli e attrezzature senza pre-ordine e voucher non è consentito. Gli stivali dovranno essere restituiti al team di spedizione alla fine del viaggio. Gli stivali di gomma sono di alta qualità e mantengono i piedi asciutti e caldi durante gli sbarchi. Termini e condizioni possono essere trovati sul modulo di richiesta.

Escursioni su Zodiac: durante la crociera saranno organizzate numerose escursioni a terra e passeggiate guidate per scoprire la fauna selvatica; queste escursioni in gommone sono incluse e disponibili a tutti i passeggeri durante le spedizioni. Lo scopo principale è l'avvistamento della fauna nel rispetto scrupoloso della natura selvaggia della regione.

L’armatore impone le seguenti penalità di cancellazione:
Fino a 90 giorni prima della partenza: 20 % del prezzo totale
da 89 a 60 giorni prima della partenza: 50 % del prezzo totale
dal 59° giorno al giorno di partenza incluso: 100 % del prezzo totale

EQUIPAGGIAMENTO STANDARD richiesto per le Crociere Artiche

Equipaggiamento di cui ogni passeggero dovrebbe disporre:
• Zainetto da utilizzare durante le escursioni
• Un paio di scarpe da trekking
• Giacca e pantaloni impermeabili e resistenti e al vento
• Un berretto di lana
• 1 paio di guanti resistenti al vento e un paio di lana.
• Calzamaglia di lana
• 1 caldo maglione di lana
• Calze di lana
• 2-3 cambi di abiti per l’interno
• Occhiali da sole
• Articoli da toilette
• 1 sciarpa

Inoltre, raccomandiamo:
• 1 Binocolo
• macchina fotografica (a bordo sono disponibili I rullini)
• 1 paio di pantofole
• 1 paio di stivali di gomma
• crema solare
• pillole per il mal di mare. escursioni (in media due al giorno). Gli scafi delle agili navi da ricerca e dei velieri e le moderne apparecchiature di bordo, consentono una tranquilla e sicura navigazione attraverso i ghiacci. Le frequenti escursioni in gommone, permettono con l’assistenza di preparati accompagnatori, di prendere terra nelle più remote e meno esplorate regioni del nord del pianeta, per esplorare e osservare liberamente la sorprendente e selvaggia vita e la natura dell’artico. Ogni itinerario si caratterizza per diversa durata, itinerario ed attività (dall’avvistamento degli Orsi a quello dei Cetacei, dall’Aurora Boreale al naturalistico o ad attività di immersioni artiche o fotografiche). Dai fiordi norvegesi alle acque dell’alto artico, alle coste Islandesi o Groenlandesi si naviga lungo scogliere dove risiedono enormi colonie di uccelli marini, attraverso mari ricchi di vita dove è facile avvistare numerose specie di balene, vedere gli orsi bianchi, le foche ed i trichechi sulle cime degli iceberg alla deriva. Queste remote e disabitate regioni, nonostante l’asprezza delle condizioni di vita, nascondono inaspettatamente anche numerose testimonianze di 5000 anni di vita dell’uomo.

Lingua: le partenze NON garantiscono assistenza in Italiano e la lingua di bordo è l’inglese. Su alcune partenze potrà capitare che a bordo si parli anche Francese e/o Tedesco.
Itinerario: deve essere considerato come molto generico. I programmi possono essere variati dal capo spedizione a seconda delle condizioni atmosferiche e del ghiaccio; lo scopo principale sarà quello di sfruttare le migliori opportunità di avvistamento della fauna selvatica o dei fenomeni naturali o delle migliori condizioni all’effettuazioni delle attività previste. La flessibilità nei programmi è fondamentale. Gli sbarchi sono sempre soggetti alle condizioni meteo e alle norme ambientali (AECO). Piani di navigazioni e fasce orarie di sbarco sono sempre pianificate con l'AECO prima dell'inizio della stagione. Il piano di navigazione finale sarà determinato dal capo spedizione a bordo e dal comandante.

Stivali di gomma e racchette da neve: a bordo di Plancius e di Ortelius tutti i passeggeri riceveranno un paio di robusti stivali di gomma e racchette da neve distribuiti gratuitamente. Per gli stivali le misure devono essere pre ordinate all'atto della prenotazione, entro e non oltre 8 settimane prima della partenza. Un voucher verrà emesso con i documenti di viaggio prima della partenza. La richiesta a bordo di articoli e attrezzature senza pre-ordine e voucher non è consentito. Gli stivali dovranno essere restituiti al team di spedizione alla fine del viaggio. Gli stivali di gomma sono di alta qualità e mantengono i piedi asciutti e caldi durante gli sbarchi. Termini e condizioni possono essere trovati sul modulo di richiesta.

Escursioni su Zodiac: durante la crociera saranno organizzate numerose escursioni a terra e passeggiate guidate per scoprire la fauna selvatica; queste escursioni in gommone sono incluse e disponibili a tutti i passeggeri durante le spedizioni. Lo scopo principale è l'avvistamento della fauna nel rispetto scrupoloso della natura selvaggia della regione.

L’armatore impone le seguenti penalità di cancellazione:
Fino a 90 giorni prima della partenza: 20 % del prezzo totale
da 89 a 60 giorni prima della partenza: 50 % del prezzo totale
dal 59° giorno al giorno di partenza incluso: 100 % del prezzo totale

EQUIPAGGIAMENTO STANDARD richiesto per le Crociere Artiche

Equipaggiamento di cui ogni passeggero dovrebbe disporre:
• Zainetto da utilizzare durante le escursioni
• Un paio di scarpe da trekking
• Giacca e pantaloni impermeabili e resistenti e al vento
• Un berretto di lana
• 1 paio di guanti resistenti al vento e un paio di lana.
• Calzamaglia di lana
• 1 caldo maglione di lana
• Calze di lana
• 2-3 cambi di abiti per l’interno
• Occhiali da sole
• Articoli da toilette
• 1 sciarpa

Inoltre, raccomandiamo:
• 1 Binocolo
• macchina fotografica (a bordo sono disponibili I rullini)
• 1 paio di pantofole
• 1 paio di stivali di gomma
• crema solare
• pillole per il mal di mare.

Chiedi all'esperto

HOTEL e INFO SERVIZI


M/N ORTELIUS

M/N ORTELIUS,

M/V Ortelius prende il nome dall'antico cartografo olandese (ORTELIUS) ed è stata varata in Polonia nel 1989 sotto il nome di ”Marina Svetaeva” per ...continua

scheda tecnica

"2019/2020 IL MARE DI ROSS E LA LINEA DEL CAMBIO DATA"

1°giorno: in aereo Ushuaia in nave
Arrivo a Ushuaia, capoluogo della Terra del Fuoco, la città più australe del mondo, e nel pomeriggio imbarco sulla Nave da crociera e inizio della navigazione. Per il resto della serata navigazione nel suggestivo Canale di Beagle.

2°/3°giorno: in nave Navigazione verso le aree polari in nave
Nei due giorni successivi si navigherà lungo il Drake Passage. Si potrà godere di alcune delle emozioni avute dai grandi esploratori polari che per primi hanno percorso queste regioni: fresche brezze salate, mari ondeggianti, forse persino una balenottera comune che spruzza spruzzi di mare. Dopo aver superato la Convergenza Antartica (il confine naturale dell'Antartide, formato quando le acque fredde si scontrano con i mari sub-antartici più caldi) sarete definitivamente giunti nell'aerea Antartica. La vita marina e la vita aviaria cambiano. Albatros vagabondi, albatros dalla testa grigia, albatros dalle sopracciglia nere, albatros fuligginosi dalla mantellina leggera, piccioni del capo, fulmari meridionali, petrolieri della tempesta di Wilson, procellarie blu e petrelli dell'Antartide sono alcuni degli uccelli che si possono avvistare.

4°giorno: in nave Attraverso lo Stretto di Pendleton in nave
Nel pomeriggio arrivo nella Penisola Antartica vicino al Circolo polare Antartico. Se il ghiaccio del mare lo consente, si può proseguire attraverso lo stretto di Pendleton e tentare un atterraggio nella punta meridionale raramente visitata dell'isola di Renaud. Qui si ha l'opportunità di vedere i primi pinguini di Adélie e di godere di viste spettacolari sugli iceberg in questo surreale ambiente spazzato dalla neve.

5°/6°giorno: in nave Navigazione nel mare di Bellingshausen in nave
Dalla penisola si punta la prua verso il mare aperto con destinazione l'isola di Peter I.

7°giorno: in nave Un raro scorcio dell'Isola Peter I in nave
Conosciuta in norvegese con il nome di Peter I Øy , è un'isola vulcanica disabitata nel mare di Bellingshausen. Fu scoperta da Fabian von Bellingshausen nel 1821 e intitolata a Pietro il Grande di Russia. L'isola è rivendicata dalla Norvegia che la considera come suo territorio, sebbene sia raramente visitata da navi passeggeri a causa della sua natura esposta. Se le condizioni meteorologiche e del ghiaccio lo consentono, si potrà approfittare di un atterraggio in elicottero sulla parte settentrionale dell'isola ghiacciata. Questa è un'occasione unica per atterrare su una delle isole più remote del mondo.

8°/14°giorno: in nave Mare di Amundsen in nave
Navigazione attraverso il Mare di Amundsen, procedendo lungo le frange esterne del pack. Le condizioni del ghiaccio non sono mai le stesse di anno in anno e si sfrutteranno le opportunità che si presentano a seconda delle condizioni trovate. Pinguini imperatore, gruppi di foche sdraiate sui ghiacci, orche e balene lungo il bordo del ghiaccio sono le possibili attrazioni in questa zona.

15°/17°giorno: in nave Mare di Ross Ice Shelf in nave
L' obiettivo è quello di entrare nel Mare di Ross da est, avventurandosi verso sud, verso la Baia delle Balene e vicino a Roosevelt Island (nome con cui nel 1934 dall'aviatore americano Richard E. Byrd assunse il nome in onore al presidente Franklin D. Roosevelt). The Bay of Whales fa parte della Ross Ice Shelf, la più grande piattaforma di ghiaccio del mondo collegato a una massa continentale, in perenne trasformazione con le masse di ghiaccio che si allontanano. Qui sono presenti grandi icebergs insieme a grandi opportunità di avvistamenti di fauna selvatica. Roald Amundsen ne conquistò l'accesso in rotta verso il Polo Sud, che raggiunse il 14 dicembre 1911, mentre l'esploratore giapponese Nobu Shirase aveva il suo campo in questa zona nel 1912, nella Baia di Kainan. Se le condizioni lo consentono, si potrà far atterrare un elicottero sulla piattaforma del ghiaccio. Durante queste giornate si attraversa l'International Date Line.

Nota speciale: attraversamento della linea di data internazionale.
A seconda della direzione in cui si viaggia attraverso la linea di data internazionale, viene perso o guadagnato un giorno. (Attraversando verso ovest, si guadagna un giorno, attraversando verso est, si perde un giorno.) Si prega di prendere nota di ciò quando si calcola il proprio tempo reale percorso. I giorni elencati nella durata dell'itinerario riflettono il tempo reale trascorso.

18°/20°giorno: in nave Mare di Ross Ice Shelf in nave
L'obiettivo odierno è quello di visitare Ross Island. Da questa posizione si potrà vedere il Monte Erebus e il Monte Byrd, così come molti altri luoghi famosi che hanno avuto un ruolo importante nelle spedizioni britanniche del secolo scorso: Cape Royds, dove si trova ancora la cabina di Ernest Shackleton; Cape Evans, dove si può ancora vedere la cabina di Robert Falcon Scott; e Hut Point, da cui Scott e i suoi uomini partirono per il Polo Sud.

Se il ghiaccio blocca la navigazione, ma le condizioni meteorologiche sono favorevoli, è possibile utilizzare gli elicotteri per atterrare in uno o più punti in quest'area. La base scientifica americana di McMurdo Station e la base scozzese neozelandese sono altre possibili location da visitare. Dalla stazione di McMurdo si può anche fare un'escursione di 10 km (6 miglia) a Castle Rock, dove ci sono fantastiche vedute sulla piattaforma di ghiaccio di Ross verso il Polo Sud. Inoltre, è possibile effettuare un atterraggio di elicotteri nella valle di Taylor, una delle valli asciutte, dove le condizioni sono più vicine a Marte che in qualsiasi altro luogo sulla Terra.

21°/22°giorno: in nave Navigazione ed esplorazione in nave
Navigando verso nord lungo la costa occidentale del Mare di Ross, si passa per Drygalski Ice Tongue e Terra Nova Bay. Se le condizioni del ghiaccio lo consentono, si atterra su Inexpressible Island, che ha una storia affascinante in relazione con la meno nota spedizione Scott. L'sola è anche sede di una grande colonia di pinguini di Adelia. Se il ghiaccio marino impedisce l'ingresso nella Baia di Terra Nova, è possibile dirigersi più a nord verso l'area protetta di Cape Hallett e la sua colonia di pinguini.

23°giorno: in nave Gli abitanti di Capo Adare in nave
Tentativo di sbarco a Cape Adare, dove per la prima volta gli uomini svernarono nel continente antartico: il norvegese Borchgrevink rimase qui nel 1899, rifugiandosi in una capanna che a tutt'oggi è circondata dalla più grande colonia di pinguini di Adelia nel mondo.

24°giorno: in nave Mare di Ross in nave
Navigando attraverso il ghiaccio marino all'ingresso del Mare di Ross, inizi il viaggio verso nord attraverso l'Oceano Australe. L'obiettivo è impostare una rotta per le Isole Balleny, a seconda delle condizioni meteorologiche.

25°giorno: in nave Balleny Island in nave
Proseguimento della navigazione doppiando la Sturge Island nel pomeriggio, un colpo d'occhio su queste isole spazzate dal vento e remote prima di attraversare il Circolo Antartico.

26°/28°giorno: in nave Balleny Island in nave
Ancora una volta si entra nella vasta distesa dell'oceano meridionale. Gli uccelli marini sono prolifici su questa tratta, durante la quale ci si augura di godere di buone condizioni meteorologiche.

29°giorno: in nave Macquarie Island in nave
Macca, conosciuta anche come Macquarie Island, è una riserva statale della Tasmania che nel 1997 è diventata un sito del patrimonio mondiale. La Divisione Antartica Australiana ha la sua base permanente su quest'isola, che il cacciatore di foche australiano Frederick Hasselborough ha scoperto durante la ricerca di nuovi campi di caccia. La fauna di Macquarie è fantastica con i suoi quasi un milione di coppie riproduttive del pinguino reale endemico. Sono presenti anche elefanti marini e varie specie di foche.

30°giorno: in nave Navigazione a nord ovest in nave
Proseguimento verso nord-ovest per Campbell Island, di nuovo seguiti da numerosi uccelli marini.

31°giorno: in nave Campbell Island in nave
L'obiettivo oggi è di visitare la riserva sub-antartica della Nuova Zelanda e il sito Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO di Campbell Island, godendo della sua spettacolare e lussureggiante vegetazione e della ricca fauna endemica..

32°giorno: in nave Navigazione in nave
Ultimo giorno di mare prima di raggiungere la Nuova Zelanda.

33°giorno: in nave Approdo in nuova Zelanda in aereo
In prima mattina arrivo al porto di Bluff, sbarco e proseguimento verso le destinazioni previste.

Tutti gli itinerari sono puramente indicativi. I programmi possono variare a seconda delle condizioni del ghiaccio marino, delle condizioni meteorologiche, dalla disponibilità dei luoghi di sbarco e dalle opportunità di avvistamento della fauna e della flora selvatica. L'itinerario finale sarà determinato dal capo spedizione a bordo. La flessibilità è fondamentale per questo tipo di viaggio.

*Navi e caratteristiche delle singole partenze:

GEN: 13 - OTL27 - escursioni con l'ausilio di elicottero
FEB: 16 - OTL28 - escursioni con l'ausilio di elicottero

*Caratteristiche/Caratterizzazioni delle singole partenze

Escursioni con l'ausilio di elicottero - nessun supplemento
A bordo è prevista la presenza di due elicotteri che, in base alle difficili condizioni meteo, potranno eventualmente permettere ai partecipanti di raggiungere le aree più remote della enorme calotta polare. I voli hanno una durata di circa 15 minuti e consentono il trasporto da 4 a 6 passeggeri.
Potenziali aree per il trasferimento dell'elicottero sono Cape Evans (la posizione della capanna di Scott), Cape Royds (la posizione della capanna di Shackleton), la Ross Ice Shelf, l'isola di Peter I e le Dry Valley. Il piano prevede di effettuare cinque atterraggi su elicotteri sebbene non sia possibile garantire in anticipo la completa effettuazione e durata delle escursioni. Gli elicotteri forniscono un grande vantaggio nel raggiungere alcuni siti che sono altrimenti quasi inaccessibili, ma questa è una vera spedizione nella zona più remota del mondo: il tempo, il ghiaccio e le altre forze della natura dettano l'itinerario finale. Le condizioni possono cambiare rapidamente, influenzando le operazioni dell'elicottero. La sicurezza è la più grande preoccupazione e nessun compromesso può essere fatto. La nave è equipaggiata con due elicotteri. Se un elicottero non è in grado di volare per qualsiasi motivo, le operazioni di entrambi i mezzi cesseranno o saranno annullate. Un elicottero ha sempre bisogno di essere supportato da un secondo elicottero funzionante. Non è possibile fornire alcuna garanzia e in nessun caso verranno accettati reclami.

Tariffe per persona in cabina doppia, tripla e quadrupla.

Quadrupla Esterna: 22.500 Euro
Tripla Esterna: 24.500 Euro
Doppia Esterna: 28.500 Euro
Doppia Window: 29.500 Euro
Doppia Deluxe: 30.900 Euro
Superior: 32.500 Euro

In singola supplemento del 80% (100% in Superior) rispetto alla quota in doppia.
Possibilità di abbinamento in cabine doppie, triple e quadruple con altri passeggeri purché dello stesso sesso.

Da aggiungere: quota iscrizione e coperture assicurative: 150 Euro circa (in funzione del prezzo totale).
Da verificare sempre eventuali Fuel Surcharges.

Le tariffe NON comprendono i passaggi aerei dall'Italia e gli eventuali pernottamenti in transito: contattateci per la quotazione.

Incluso: il viaggio a bordo della nave specificata per ogni itinerario; tutti i pasti a bordo inclusi snack, caffè e tea; tutte le escursioni in gommone e le visite descritte nel programma ; assistenza di un capo spedizione, esperto naturalista; oneri, tasse portuali e di imbarco.

Non Incluso: qualsiasi passaggio aereo, i pernottamenti prima e dopo la crociera, i trasferimenti da e per gli aeroporti, l’ottenimento del visto consolare se necessario, tasse aeroportuali e governative, copertura assicurativa personale, del bagaglio e contro la cancellazione (raccomandata!!), pasti a terra, mance ed extra personali come bevande, telefono, bar, lavanderia ….

Note:

Le Crociere Polari di Ocean Wide Expeditions hanno un’impostazione marcatamente scientifica e naturalistica e sono appositamente studiate per usufruire delle lunghissime giornate di luce dell’estate artica e per approfittare della minore estensione della calotta artica. Includono la pensione completa e leIncluso: il viaggio a bordo della nave specificata per ogni itinerario; tutti i pasti a bordo inclusi snack, caffè e tea; tutte le escursioni in gommone e le visite descritte nel programma ; assistenza di un capo spedizione, esperto naturalista; oneri, tasse portuali e di imbarco.

Non Incluso: qualsiasi passaggio aereo, i pernottamenti prima e dopo la crociera, i trasferimenti da e per gli aeroporti, l’ottenimento del visto consolare se necessario, tasse aeroportuali e governative, copertura assicurativa personale, del bagaglio e contro la cancellazione (raccomandata!!), pasti a terra, mance ed extra personali come bevande, telefono, bar, lavanderia ….

Note:

Le Crociere Polari di Ocean Wide Expeditions hanno un’impostazione marcatamente scientifica e naturalistica e sono appositamente studiate per usufruire delle lunghissime giornate di luce dell’estate antartica e per approfittare della minore estensione della calotta polare. Includono la pensione completa e le escursioni (in media due al giorno). Gli scafi delle agili navi da ricerca e dei velieri e le moderne apparecchiature di bordo, consentono una tranquilla e sicura navigazione attraverso i ghiacci. Le frequenti escursioni in gommone, permettono con l’assistenza di preparati accompagnatori, di prendere terra nelle più remote e meno esplorate regioni del sud del pianeta, per esplorare e osservare liberamente la sorprendente e selvaggia vita e la natura polare. Ogni crociera si caratterizza per diversa durata, itinerario ed attività (dalle escursioni all'avvistamento dei Cetacei, dall’Aurora Australe al naturalistico o ad attività di immersioni polari o fotografiche). Queste remote e disabitate regioni, nonostante l’asprezza delle condizioni di vita, nascondono inaspettatamente anche numerose testimonianze di 5000 anni di vita dell’uomo.

Lingua: le partenze NON garantiscono assistenza in Italiano e la lingua di bordo è l’inglese. Su alcune partenze potrà capitare che a bordo si parli anche Francese e/o Tedesco.

Itinerario: deve essere considerato come molto generico. I programmi possono essere variati dal capo spedizione a seconda delle condizioni atmosferiche e del ghiaccio; lo scopo principale sarà quello di sfruttare le migliori opportunità di avvistamento della fauna selvatica o dei fenomeni naturali o delle migliori condizioni meteo per l’effettuazione delle attività previste. La flessibilità nei programmi è fondamentale. Gli sbarchi sono sempre soggetti alle condizioni meteo e alle norme ambientali (AECO). Piani di navigazioni e fasce orarie di sbarco sono sempre pianificate con l'AECO prima dell'inizio della stagione. Il piano di navigazione finale sarà determinato dal capo spedizione a bordo e dal comandante.

Stivali di gomma e racchette da neve: a bordo delle M/n Plancius, Ortelius e Hondius tutti i passeggeri riceveranno un paio di robusti stivali di gomma e racchette da neve distribuiti gratuitamente. Per gli stivali le misure devono essere pre ordinate all'atto della prenotazione, entro e non oltre 8 settimane prima della partenza. Un voucher verrà emesso con i documenti di viaggio prima della partenza. La richiesta a bordo di articoli e attrezzature senza pre-ordine e voucher non è consentito. Gli stivali dovranno essere restituiti al team di spedizione alla fine del viaggio. Gli stivali di gomma sono di alta qualità e mantengono i piedi asciutti e caldi durante gli sbarchi. Termini e condizioni possono essere trovati sul modulo di richiesta.

Escursioni su Zodiac: durante la crociera saranno organizzate numerose escursioni a terra e passeggiate guidate per scoprire la fauna selvatica; queste escursioni in gommone sono incluse e disponibili a tutti i passeggeri durante le spedizioni. Lo scopo principale è l'avvistamento della fauna nel rispetto scrupoloso della natura selvaggia della regione.

L’armatore impone le seguenti penalità di cancellazione:
Fino a 90 giorni prima della partenza: 20 % del prezzo totale
da 89 a 60 giorni prima della partenza: 50 % del prezzo totale
dal 59° giorno al giorno di partenza incluso: 100 % del prezzo totale

EQUIPAGGIAMENTO STANDARD richiesto per le Crociere Artiche

Equipaggiamento di cui ogni passeggero dovrebbe disporre:
• Zainetto da utilizzare durante le escursioni
• Un paio di scarpe da trekking
• Giacca e pantaloni impermeabili e resistenti e al vento
• Un berretto di lana
• 1 paio di guanti resistenti al vento e un paio di lana.
• Calzamaglia di lana
• 1 caldo maglione di lana
• Calze di lana
• 2-3 cambi di abiti per l’interno
• Occhiali da sole
• Articoli da toilette
• 1 sciarpa

Inoltre, raccomandiamo:
• 1 Binocolo
• macchina fotografica (a bordo sono disponibili I rullini)
• 1 paio di pantofole
• 1 paio di stivali di gomma
• crema solare
• pillole per il mal di mare. escursioni (in media due al giorno). Gli scafi delle agili navi da ricerca e dei velieri e le moderne apparecchiature di bordo, consentono una tranquilla e sicura navigazione attraverso i ghiacci. Le frequenti escursioni in gommone, permettono con l’assistenza di preparati accompagnatori, di prendere terra nelle più remote e meno esplorate regioni del nord del pianeta, per esplorare e osservare liberamente la sorprendente e selvaggia vita e la natura dell’artico. Ogni itinerario si caratterizza per diversa durata, itinerario ed attività (dall’avvistamento degli Orsi a quello dei Cetacei, dall’Aurora Boreale al naturalistico o ad attività di immersioni artiche o fotografiche). Dai fiordi norvegesi alle acque dell’alto artico, alle coste Islandesi o Groenlandesi si naviga lungo scogliere dove risiedono enormi colonie di uccelli marini, attraverso mari ricchi di vita dove è facile avvistare numerose specie di balene, vedere gli orsi bianchi, le foche ed i trichechi sulle cime degli iceberg alla deriva. Queste remote e disabitate regioni, nonostante l’asprezza delle condizioni di vita, nascondono inaspettatamente anche numerose testimonianze di 5000 anni di vita dell’uomo.

Lingua: le partenze NON garantiscono assistenza in Italiano e la lingua di bordo è l’inglese. Su alcune partenze potrà capitare che a bordo si parli anche Francese e/o Tedesco.
Itinerario: deve essere considerato come molto generico. I programmi possono essere variati dal capo spedizione a seconda delle condizioni atmosferiche e del ghiaccio; lo scopo principale sarà quello di sfruttare le migliori opportunità di avvistamento della fauna selvatica o dei fenomeni naturali o delle migliori condizioni all’effettuazioni delle attività previste. La flessibilità nei programmi è fondamentale. Gli sbarchi sono sempre soggetti alle condizioni meteo e alle norme ambientali (AECO). Piani di navigazioni e fasce orarie di sbarco sono sempre pianificate con l'AECO prima dell'inizio della stagione. Il piano di navigazione finale sarà determinato dal capo spedizione a bordo e dal comandante.

Stivali di gomma e racchette da neve: a bordo di Plancius e di Ortelius tutti i passeggeri riceveranno un paio di robusti stivali di gomma e racchette da neve distribuiti gratuitamente. Per gli stivali le misure devono essere pre ordinate all'atto della prenotazione, entro e non oltre 8 settimane prima della partenza. Un voucher verrà emesso con i documenti di viaggio prima della partenza. La richiesta a bordo di articoli e attrezzature senza pre-ordine e voucher non è consentito. Gli stivali dovranno essere restituiti al team di spedizione alla fine del viaggio. Gli stivali di gomma sono di alta qualità e mantengono i piedi asciutti e caldi durante gli sbarchi. Termini e condizioni possono essere trovati sul modulo di richiesta.

Escursioni su Zodiac: durante la crociera saranno organizzate numerose escursioni a terra e passeggiate guidate per scoprire la fauna selvatica; queste escursioni in gommone sono incluse e disponibili a tutti i passeggeri durante le spedizioni. Lo scopo principale è l'avvistamento della fauna nel rispetto scrupoloso della natura selvaggia della regione.

L’armatore impone le seguenti penalità di cancellazione:
Fino a 90 giorni prima della partenza: 20 % del prezzo totale
da 89 a 60 giorni prima della partenza: 50 % del prezzo totale
dal 59° giorno al giorno di partenza incluso: 100 % del prezzo totale

EQUIPAGGIAMENTO STANDARD richiesto per le Crociere Artiche

Equipaggiamento di cui ogni passeggero dovrebbe disporre:
• Zainetto da utilizzare durante le escursioni
• Un paio di scarpe da trekking
• Giacca e pantaloni impermeabili e resistenti e al vento
• Un berretto di lana
• 1 paio di guanti resistenti al vento e un paio di lana.
• Calzamaglia di lana
• 1 caldo maglione di lana
• Calze di lana
• 2-3 cambi di abiti per l’interno
• Occhiali da sole
• Articoli da toilette
• 1 sciarpa

Inoltre, raccomandiamo:
• 1 Binocolo
• macchina fotografica (a bordo sono disponibili I rullini)
• 1 paio di pantofole
• 1 paio di stivali di gomma
• crema solare
• pillole per il mal di mare.


M/N ORTELIUS

M/N ORTELIUS,

M/V Ortelius prende il nome dall'antico cartografo olandese (ORTELIUS) ed è stata varata in Polonia nel 1989 sotto il nome di ”Marina Svetaeva” per ...continua

Chiedi all'esperto