"PERSIA DEI SOGNI, IRAN IN PRIVATO (UNESCO WORLD HERITAGE)"

Viaggio individuale, Volo incluso, 11 giorni - 10 notti

In breve:
Circuito privato in Iran da 11 giorni che include volo dall'Italia, pensione completa, buoni hotel e guida personela in italiano. Un paese fantastico con una storia antichissima e dalle tradizioni radicate, crocevia di civiltà e di religioni, dagli incantevoli paesaggi naturali e dal patrimonio artistico, culturale e archeologico inestimabile.

Riepilogo partenze previste:
Tutti i giorni secondo disponibilità voli e servizi

PERSIA DEI SOGNI, IRAN IN PRIVATO (UNESCO WORLD HERITAGE)
QUOTA PER PERSONA
con Volo Alitalia in condizione di massima disponibilità. Volo da Roma e possibilità di avvicinamento da tutti i principali scali italiani.

da Euro 3900 (min 2-3 adesioni)
da Euro 2804 (min 4-5 adesioni)
da Euro 2564 (min 6-8 adesioni)

Da considerare anche
Euro 210 Tasse aeroportuali
Euro 97 Assicurazione medico / bag/annullamento e quote istruttorie
Euro 627 Supplemento singola
Euro 90 Visto

Chiedi all'esperto
IRAN, persepolis IRAN, persepolis IRAN, Naqsh IRAN, Yazd IRAN, donna, iran

TOUR MAP

Riepilogo partenze previste:
Tutti i giorni secondo disponibilità voli e servizi

PROGRAMMA DETTAGLIATO

Giorno 1: Italia in aereo Iran (- - -)
Volo dall'Italia e arrivo a Tehran. Disbrigo delle formalità di ingresso, incontro alla guida e trasferimento in hotel per il pernottamento.

Giorno 2: Tehran in aereo Kerman (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Il tour della città di Teheran prevede una visita al Museo Nazionale iraniano, che offre un'affascinante introduzione alla ricca storia dell'Iran. Si prosegue con la visita del palazzo di Golestan che è l'ex complesso reale nella capitale iraniana di Teheran.
Nel pomeriggio visita del Museo dei Gioielli e poi trasferimento all'aeroporto Mehr Abad per il volo interno, fino aKerman. Pernottamento presso l'hotel a Kerman.

Giorno 3: Kerman, Rayen, Kerman (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Visita di Kerman, che include: Il santuario di Shah Nematollah Vali costruito nel 1436, abbellito e ampliato da Shah Abbas, immerso in un delizioso giardino che evoca grande armonia e il più splendido monumento islamico iraniano di Isfahan.
Si prosegue con la visita di Rayen, località conosciuta per la sua cittadella fortificata in mattoni di fango (Arg-e Rayen) simile a quella di Bam. Essa comprende grosse mura esterne imponenti, una piazza, la palestra, la moschea, la caserma e molto altro. Il giardino di Shazdeh è un'oasi verde, rettangolare e uno dei più alti e raffinati esempi di giardini persiani storici, ornati con cascate d'acqua, un ingresso monumentale e un padiglione residenziale. E il complesso di Ganj Ali khan. Ganj Ali khan era un ufficiale militare in Safavid Iran di origine curda, governatore in varie province, conosciuto per il suo servizio fedele al re (shah) Abbas I e per la sua dedizione e il suo impegno su quasi tutte le campagne militari. Ganj Ali khan era anche un grande costruttore: il complesso Ganjali Khan, uno dei suoi migliori risultati.

4 ° giorno: Kerman, Yazd (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Partenza Kerman per Yazd, all'arrivo a Yazd in visita: piazza Amir Chakhmagh con splendide facciate trilaterali con righe di gallerie perfettamente proporzionate, più fotogeniche, intorno al tramonto e alla notte, Torre del Silenzio adagiata sulle colline nella periferia di Yazd, abbandonata fin dal anni '60, con diversi edifici in disuso ai piedi delle colline vicino al moderno cimitero di Zoroastri e Tempio del Fuoco, un tempio che detiene un fuoco perpetuo detenuto da sacerdoti ereditari maschi che hanno appreso le preghiere necessarie per svolgere compiti rituale.
Al termine della visita, sistemazione in hotel e pernottamento.

Giorno 5: Yazd, Pasargade, Shiraz (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Partenza per Shiraz, sulla strada sosta e visita di Pasargade, la prima capitale della Persia (patrimonio dell'umanità) e luogo di sepoltura di Ciro il Grande. Le rovine di Pasargade si trovano a circa quaranta chilometri a nordest di Persepoli, nella provincia iraniana di Fars; il sito archeologico si estende su di una superficie di 1.6 chilometri quadrati ed al suo interno include una struttura comunemente creduta essere il mausoleo di Ciro, la fortezza di Toll-e Takht (situata sulla cima di una collina), e le rovine di due palazzi reali con i loro giardini, uno dei primi esempi di giardino persiano che la storia registri. Recenti ricerche hanno mostrato come le fondamenta degli edifici di Pasargadae fossero state progettate per resistere ad un terremoto che sarebbe classificato come di settima magnitudo nella scala Richter. Il monumento più famoso di Pasargade è la tomba di Ciro il Grande. Essa è costruita su sei alti gradini che conducono alla sepoltura vera e propria, la cui camera è lunga 3.17 metri e larga 2.11 ed ha un'entrata bassa e stretta. Benché non ci siano prove certe per l'identificazione della tomba con quella di Ciro II di Persia, gli antichi storici greci riportarono che questa era la convinzione di Alessandro Magno, il quale rese omaggio al mausoleo dopo il saccheggio e la distruzione di Persepoli.

Giorno 6: Shiraz (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Visita della città di Shiraz. Il city tour include: il complesso di Zandiyeh con la sua imponente Cittadella Karim Khan che domina il centro della città. Si prosegue con la visita alle tombe dei grandi maestri della letteratura persiana Saadi e Hafez. Il tour continua con la famosa moschea Nasir ol-Mulk (conosciuta anche come la Moschea Rosa) una moschea unica e rinomata in tutto il mondo per le sue tecniche architettoniche e i suoi temi decorativi. si prosegue col Museo Narenjestan, un padiglione riccamente decorato con una combinazione di elementi decorativi mozzafiato.
Al termine della visita, rientro in hotel e pernottamento.

Giorno 7: Shiraz, Persepolis, Naqsh-e Rostam, Isfahan (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Partenza per Isfahan. Lungo il percorso visita di Persepolis - il gioiello dell'antica Persia (patrimonio dell'umanità), le cui spettacolari rovine testimoniano la grandezza che è stata la Persia. Evidenze archeologiche dimostrano che i primi resti di Persepoli risalgono al 515 a.C. Il sito è costituito da 125 000 metri quadri di superficie pianeggiante, in parte costruita artificialmente e in parte scavata da una montagna, con il suo lato orientale appoggiato al monte Rahmet. Gli altri tre lati sono formati da mura di sostegno, che variano in altezza in funzione della pendenza del terreno. Il dislivello da 5 a 13 metri sul lato occidentale, era colmato da una doppia scala. Da lì, si sale dolcemente verso l'alto. Per creare il terrazzo pianeggiante, le depressioni sono state riempite con terra e pesanti rocce, che sono state unite con ganci metallici. Proseguimento con la visita di Naqsh-e Rostam , un sito archeologico sito a circa 12 km a nord-ovest di Persepoli, nella provincia di Fars. Il rilievo più antico di Naqsh-e Rostam è molto danneggiato e risale al 1000 a.C.; esso raffigura un uomo con uno strano copricapo e si ritiene essere di origine elamita. Tale rilievo è parte di una raffigurazione più grande, in gran parte rimossa per volere di Bahram II. L'uomo con il copricapo strano dà il nome al sito, Naqsh-e Rostam significa infatti "Immagine di Rostam", in quanto una leggenda locale voleva raffigurato l'eroe mitico Rostam. In questa località a soli 5 km nord-ovest di Persepoli, si trovavano le tombe dei grandi re dei Persiani: da Dario I, a Serse, fino a quelle di Ardashir I e Sapore I, con ammirevoli rappresentazioni scultoree ed iscrizioni, come le cosiddette Res Gestae Divi Saporis (iscrizione trilingue in persiano, partico e greco).
Si prosegue il viaggio fino a Isfahan. Sistemazione e pernottamento

Giorno 8: Isfahan (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Escursione giornaliera alla più grande oasi del deserto dove regna l'intatta atmosfera delle "Mille e una notte".
A partire dal 1587, con Abbas I "il Grande" e la dinastia Safavid, la città acquisisce la straordinaria bellezza che ancora la caratterizza oggi. Visiteremo il padiglione e il palazzo con le quaranta colonne di Chehel Sotun, costruito da Abbas I. Proseguiremo dirigendoci al centro della città dell'era Safavid, nella grande piazza centrale Naghsh-e Jahan dove si affacciano su due file di archi occupati dai pregiati laboratori artigiani. Tra i portici si incorpora la moschea Abbasi (Masjed-e Imam), di gran lunga uno dei più belli dell'intero mondo islamico per la raffinatezza della decorazione delle piastrelle blu e gialle e l'armonia della cupola e degli spazi interni, il piccolo gioiello Moschea Sceicco Lotfollah, il palazzo reale Safavid Ali Ghapu e l'ingresso al bazar centrale coperto da piccole cupole.
Pernottamento a Isfahan.

Giorno 9: Isfahan (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Oggi, avrà un secondo giro della città che include la visita di Jame Mosque di Isfahan, la testimonianza vivente dell'evoluzione dell'architettura iraniana nel periodo islamico. Poi ci dirigiamo verso il quartiere armeno e visiteremo la meravigliosa chiesa Vank e il museo musicale Isfahan dove offre un rifugio di benvenuto. Una lettera d'amore al ricco patrimonio musicale iraniano, il piccolo museo è molto più di una serie di strumenti appesi a un muro. Nel pomeriggio, visitare i famosi ponti di Isfahan per includere, Sio se pol e Khajoo Bridge. Pernottamento a Isfahan.

Giorno 10: Isfahan, Abyaneh, Kashan, Teheran (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Oggi lasciamo Isfahan per Teheran. Sosta al villaggio storico di Abyaneh, luogo di tradizioni vive, stili architettonici (tutti in argilla rossa) e probabilmente l'esempio più interessante di adattamento umano alla natura. Al termine, proseguimento per nostra partenza Kashan.
Il giardino del Fin o Bagh-e Fin, situato a Kashan in Iran, è un giardino persiano storico. Esso contiene il Bagno Fin del Kashan, dove è stato ucciso Amir Kabir, primo ministro della dinastia Qajar, ucciso da un assassino inviato dal Shah Nasseral-Din Shah Qajar nel 1852.
Il giardino è stato completato nel 1590 ed è il più antico giardino esistente in Iran oggi con un gran numero di caratteristiche dell'acqua senza la necessità di pompe meccaniche. Il giardino combina caratteristiche architettoniche della dinastia Safavid, della dinastia Zand e della dinastia Qajar. Al termine proseguire la strada per Teheran. Pernottamento presso l'hotel Ibis nei pressi nell'aeroporto internazionale.

Giorno 11: Iran in aereo Italia (- - -)
Trasferimento all'aeroporto internazionale IKA Tehran per il volo di ritorno in Italia.

Legenda pasti
B = colazione | L = pranzo | D = cena

Chiedi all'esperto

QUOTE

PERSIA DEI SOGNI, IRAN IN PRIVATO (UNESCO WORLD HERITAGE)
QUOTA PER PERSONA
con Volo Alitalia in condizione di massima disponibilità. Volo da Roma e possibilità di avvicinamento da tutti i principali scali italiani.

da Euro 3900 (min 2-3 adesioni)
da Euro 2804 (min 4-5 adesioni)
da Euro 2564 (min 6-8 adesioni)

Da considerare anche
Euro 210 Tasse aeroportuali
Euro 97 Assicurazione medico / bag/annullamento e quote istruttorie
Euro 627 Supplemento singola
Euro 90 Visto

Chiedi all'esperto

ULTERIORI DETTAGLI

Volo di riferimento:
ALITALIA diretto da ROMA (orari indicativi)
1 . AZ 756 FCO-IKA 16.30 23.40
2 . AZ 757 IKA-FCO 04.30 07.15

La quota include:
pensione completa con bevande analcoliche incluse per ogni pasto
Una bottiglia di acqua al giorno
Trasferimenti con veicolo privato
Guida in italiano
Assistenza aeroportuale
Ingressi per le attrazioni indicate nel programma

Non include:
Tutte le spese personali, lavanderia, chiamate a lunga distanza, suggerimenti
Visto

hotel considerati in quotazione
Tehran: Asare hotel (4st)
Kerman: Pars Hotel (5st)
Shiraz: Zandiyeh Hotel, Chamran Hotel, Shiraz Grand hotel (5st)
Yazd: Daad Hotel, Safaiyeh Hotel (5st)
Isfahan: Khajoo Hotel, Safir hotel, Parsain Alighapou hotel (4st)
Tehran: (airport) Ibis hotel (4st)


VISTO CONSOLARE:
Alle prenotazione vi invieremo un format da compilare con i dati personali da integrare con la scansione in buona definizione della prima pagina del passaporto e la scansione di una fototessera con sfondo bianco.
Con questo materiale richiederemo un pre-visto al ministero degli esteri a Tehran.
Prima della partenza otterremo un numero di autorizzazione (questo numero dal ministero arriverà via telex anche al Consolato in Italia) che sarà da presentare in loco, per il rilascio del visto.

Necessario: passaporto con validità residua di almeno 6 mesi con due pagine libere consecutive

N.B. Il costo del visto verrà pagato da 4winds solamente nel caso in cui il numero dei viaggiatori sia più di 5 persone altrimenti, nei gruppi di minori dimensioni, saranno i viaggiatori a pagarlo direttamente all'aeroporto.

Non sono necessarie
- l’impronta digitale
- nessun problema per il visto con timbro dell Israele sul passaporto


CONSIGLI E ANNOTAZIONI UTILI PER QUALSIASI VIAGGIO IN PERSIA:

Fuso orario (GMT +3:30)
Più (+) 2 ore e 30’ rispetto all’Italia.

Clima
L’Iran è un immenso altopiano, con un’altezza media di circa 1.200 metri, che gode di un clima secco e continentale. L’estate è molto calda ma non afosa ; autunno e primavera iniziale sono le stagioni ideali. L’inverno è freddo al nord, con possibilità di precipitazioni nevose, più mite nelle altre località. La temperatura della zona del Golfo ( Susa e Choga Zambil ) che da fine giugno a fine ottobre è torrida e molto umida, rende la zona difficilmente praticabile nel periodo estivo.

Vaccinazioni
Non è richiesta alcuna vaccinazione. Per le persone che intendono soggiornare più di 3 mesi in Iran è richiesto test per HIV. E’ bene comunque attenersi alle solite regole del viaggiatore quali bere sempre bevande sigillate, evitare verdura cruda, sbucciare la frutta, ecc. Si consiglia inoltre di attrezzarsi delle medicine essenziali come aspirina, disinfettanti intestinali nonché quelle consigliate dal medico di fiducia.

Elettricità
220 volt - è consigliabile un adattatore universale
Le prese sono di tipo europeo con 2 spinotti rotondi.

Valuta
La valuta è il Iranian Ryal (IRR) . L’inflazione nel paese è sempre galoppante e la situazione cambia continuamente. Le carte di credito non sono ancora molto diffuse. Si consiglia di portare dollari o Euro, normalmente facciamo il cambio dei soldi nella seconda giornata a Tehran presso uffici di cambio e non all’ aeroporto

Abbigliamento
L’Iran è un paese di rigida osservanza sciita per cui durante lo svolgimento del tour le signore devono conformarsi alle leggi islamiche, coprendo sempre il capo, il collo e le braccia, indossando sopra gli abiti una casacca di lunghezza almeno fin sopra le ginocchia , a maniche lunghe e pantaloni di qualsiasi qualità , basta che non siano trasparenti e non troppo attillati o una gonna lunga fino alle caviglie.
non ha importanza il colore dei vestiti, possono truccarsi e mettere lo smalto sulle unghie o portare i sandali (nelle stagioni piu' calde).
Tali regole dovranno essere osservate nei locali comuni degli alberghi ( reception, sala ristorante,in strada,in pulman e ...)
All’arrivo all’aeroporto di Teheran le signore dovranno uscire dall’aereo già con il capo coperto.
I signori possono indossare tutto eccetto pantaloncini e magliette senza maniche (Canottiere).

Acquisti
I bazar offrono molteplici possibilità di acquisti. I tappeti non hanno bisogno di presentazione, ma è consentito esportare solo un tappeto di 6mq. di superficie per ogni persona. I tappeti antichi e quelli più pregiati e gli oggetti di antiquariato non si possono esportare. Di notevole pregio sono le miniature su osso e avorio, gli oggetti di rame smaltato, le stoffe e i monili d’argento. In Iran è molto di uso trattare sul prezzo .

Cucina
In Iran è severamente proibito consumare e portare con sé bevande alcoliche. Bevanda nazionale è il tè. Vengono comunque servite coca cola, birra analcolica iraniana, bibite varie. L’acqua è potabile ovunque. La cucina è un misto di influssi arabi e tradizioni persiane : ai classici spiedini di agnello, manzo e pollo ( kebab ) serviti con riso, si aggiungono un ottimo yogurt, pesce, minestre molto buone e verdure di ogni tipo. Il caviale iraniano, celebre in tutto il mondo per la sua qualità, è pressoché introvabile : lo si può acquistare in aeroporto alla partenza per il rientro.

Telefono
Esistono particolari difficoltà per le comunicazioni con l’estero. E’ consigliabile farlo in hotel. Per quanto riguarda i telefoni cellulari consigliamo di prendere contatto con il proprio gestore.
Dall'Italia all’Iran: comporre il prefisso internazionale 0098 più il prefisso urbano senza 0 seguito dal numero dell'abbonato.
scheda telefonica
In aeroporto si puo` acquistare una sim card iraniana , a poco prezzo di 5 e 10 euro,dopo ritiro bagagli, con passaporto

Chiedi all'esperto

scheda tecnica

"PERSIA DEI SOGNI, IRAN IN PRIVATO (UNESCO WORLD HERITAGE)"

Giorno 1: Italia in aereo Iran (- - -)
Volo dall'Italia e arrivo a Tehran. Disbrigo delle formalità di ingresso, incontro alla guida e trasferimento in hotel per il pernottamento.

Giorno 2: Tehran in aereo Kerman (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Il tour della città di Teheran prevede una visita al Museo Nazionale iraniano, che offre un'affascinante introduzione alla ricca storia dell'Iran. Si prosegue con la visita del palazzo di Golestan che è l'ex complesso reale nella capitale iraniana di Teheran.
Nel pomeriggio visita del Museo dei Gioielli e poi trasferimento all'aeroporto Mehr Abad per il volo interno, fino aKerman. Pernottamento presso l'hotel a Kerman.

Giorno 3: Kerman, Rayen, Kerman (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Visita di Kerman, che include: Il santuario di Shah Nematollah Vali costruito nel 1436, abbellito e ampliato da Shah Abbas, immerso in un delizioso giardino che evoca grande armonia e il più splendido monumento islamico iraniano di Isfahan.
Si prosegue con la visita di Rayen, località conosciuta per la sua cittadella fortificata in mattoni di fango (Arg-e Rayen) simile a quella di Bam. Essa comprende grosse mura esterne imponenti, una piazza, la palestra, la moschea, la caserma e molto altro. Il giardino di Shazdeh è un'oasi verde, rettangolare e uno dei più alti e raffinati esempi di giardini persiani storici, ornati con cascate d'acqua, un ingresso monumentale e un padiglione residenziale. E il complesso di Ganj Ali khan. Ganj Ali khan era un ufficiale militare in Safavid Iran di origine curda, governatore in varie province, conosciuto per il suo servizio fedele al re (shah) Abbas I e per la sua dedizione e il suo impegno su quasi tutte le campagne militari. Ganj Ali khan era anche un grande costruttore: il complesso Ganjali Khan, uno dei suoi migliori risultati.

4 ° giorno: Kerman, Yazd (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Partenza Kerman per Yazd, all'arrivo a Yazd in visita: piazza Amir Chakhmagh con splendide facciate trilaterali con righe di gallerie perfettamente proporzionate, più fotogeniche, intorno al tramonto e alla notte, Torre del Silenzio adagiata sulle colline nella periferia di Yazd, abbandonata fin dal anni '60, con diversi edifici in disuso ai piedi delle colline vicino al moderno cimitero di Zoroastri e Tempio del Fuoco, un tempio che detiene un fuoco perpetuo detenuto da sacerdoti ereditari maschi che hanno appreso le preghiere necessarie per svolgere compiti rituale.
Al termine della visita, sistemazione in hotel e pernottamento.

Giorno 5: Yazd, Pasargade, Shiraz (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Partenza per Shiraz, sulla strada sosta e visita di Pasargade, la prima capitale della Persia (patrimonio dell'umanità) e luogo di sepoltura di Ciro il Grande. Le rovine di Pasargade si trovano a circa quaranta chilometri a nordest di Persepoli, nella provincia iraniana di Fars; il sito archeologico si estende su di una superficie di 1.6 chilometri quadrati ed al suo interno include una struttura comunemente creduta essere il mausoleo di Ciro, la fortezza di Toll-e Takht (situata sulla cima di una collina), e le rovine di due palazzi reali con i loro giardini, uno dei primi esempi di giardino persiano che la storia registri. Recenti ricerche hanno mostrato come le fondamenta degli edifici di Pasargadae fossero state progettate per resistere ad un terremoto che sarebbe classificato come di settima magnitudo nella scala Richter. Il monumento più famoso di Pasargade è la tomba di Ciro il Grande. Essa è costruita su sei alti gradini che conducono alla sepoltura vera e propria, la cui camera è lunga 3.17 metri e larga 2.11 ed ha un'entrata bassa e stretta. Benché non ci siano prove certe per l'identificazione della tomba con quella di Ciro II di Persia, gli antichi storici greci riportarono che questa era la convinzione di Alessandro Magno, il quale rese omaggio al mausoleo dopo il saccheggio e la distruzione di Persepoli.

Giorno 6: Shiraz (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Visita della città di Shiraz. Il city tour include: il complesso di Zandiyeh con la sua imponente Cittadella Karim Khan che domina il centro della città. Si prosegue con la visita alle tombe dei grandi maestri della letteratura persiana Saadi e Hafez. Il tour continua con la famosa moschea Nasir ol-Mulk (conosciuta anche come la Moschea Rosa) una moschea unica e rinomata in tutto il mondo per le sue tecniche architettoniche e i suoi temi decorativi. si prosegue col Museo Narenjestan, un padiglione riccamente decorato con una combinazione di elementi decorativi mozzafiato.
Al termine della visita, rientro in hotel e pernottamento.

Giorno 7: Shiraz, Persepolis, Naqsh-e Rostam, Isfahan (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Partenza per Isfahan. Lungo il percorso visita di Persepolis - il gioiello dell'antica Persia (patrimonio dell'umanità), le cui spettacolari rovine testimoniano la grandezza che è stata la Persia. Evidenze archeologiche dimostrano che i primi resti di Persepoli risalgono al 515 a.C. Il sito è costituito da 125 000 metri quadri di superficie pianeggiante, in parte costruita artificialmente e in parte scavata da una montagna, con il suo lato orientale appoggiato al monte Rahmet. Gli altri tre lati sono formati da mura di sostegno, che variano in altezza in funzione della pendenza del terreno. Il dislivello da 5 a 13 metri sul lato occidentale, era colmato da una doppia scala. Da lì, si sale dolcemente verso l'alto. Per creare il terrazzo pianeggiante, le depressioni sono state riempite con terra e pesanti rocce, che sono state unite con ganci metallici. Proseguimento con la visita di Naqsh-e Rostam , un sito archeologico sito a circa 12 km a nord-ovest di Persepoli, nella provincia di Fars. Il rilievo più antico di Naqsh-e Rostam è molto danneggiato e risale al 1000 a.C.; esso raffigura un uomo con uno strano copricapo e si ritiene essere di origine elamita. Tale rilievo è parte di una raffigurazione più grande, in gran parte rimossa per volere di Bahram II. L'uomo con il copricapo strano dà il nome al sito, Naqsh-e Rostam significa infatti "Immagine di Rostam", in quanto una leggenda locale voleva raffigurato l'eroe mitico Rostam. In questa località a soli 5 km nord-ovest di Persepoli, si trovavano le tombe dei grandi re dei Persiani: da Dario I, a Serse, fino a quelle di Ardashir I e Sapore I, con ammirevoli rappresentazioni scultoree ed iscrizioni, come le cosiddette Res Gestae Divi Saporis (iscrizione trilingue in persiano, partico e greco).
Si prosegue il viaggio fino a Isfahan. Sistemazione e pernottamento

Giorno 8: Isfahan (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Escursione giornaliera alla più grande oasi del deserto dove regna l'intatta atmosfera delle "Mille e una notte".
A partire dal 1587, con Abbas I "il Grande" e la dinastia Safavid, la città acquisisce la straordinaria bellezza che ancora la caratterizza oggi. Visiteremo il padiglione e il palazzo con le quaranta colonne di Chehel Sotun, costruito da Abbas I. Proseguiremo dirigendoci al centro della città dell'era Safavid, nella grande piazza centrale Naghsh-e Jahan dove si affacciano su due file di archi occupati dai pregiati laboratori artigiani. Tra i portici si incorpora la moschea Abbasi (Masjed-e Imam), di gran lunga uno dei più belli dell'intero mondo islamico per la raffinatezza della decorazione delle piastrelle blu e gialle e l'armonia della cupola e degli spazi interni, il piccolo gioiello Moschea Sceicco Lotfollah, il palazzo reale Safavid Ali Ghapu e l'ingresso al bazar centrale coperto da piccole cupole.
Pernottamento a Isfahan.

Giorno 9: Isfahan (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Oggi, avrà un secondo giro della città che include la visita di Jame Mosque di Isfahan, la testimonianza vivente dell'evoluzione dell'architettura iraniana nel periodo islamico. Poi ci dirigiamo verso il quartiere armeno e visiteremo la meravigliosa chiesa Vank e il museo musicale Isfahan dove offre un rifugio di benvenuto. Una lettera d'amore al ricco patrimonio musicale iraniano, il piccolo museo è molto più di una serie di strumenti appesi a un muro. Nel pomeriggio, visitare i famosi ponti di Isfahan per includere, Sio se pol e Khajoo Bridge. Pernottamento a Isfahan.

Giorno 10: Isfahan, Abyaneh, Kashan, Teheran (B L D)
Prima colazione e incontro con la guida. Pensione completa.
Oggi lasciamo Isfahan per Teheran. Sosta al villaggio storico di Abyaneh, luogo di tradizioni vive, stili architettonici (tutti in argilla rossa) e probabilmente l'esempio più interessante di adattamento umano alla natura. Al termine, proseguimento per nostra partenza Kashan.
Il giardino del Fin o Bagh-e Fin, situato a Kashan in Iran, è un giardino persiano storico. Esso contiene il Bagno Fin del Kashan, dove è stato ucciso Amir Kabir, primo ministro della dinastia Qajar, ucciso da un assassino inviato dal Shah Nasseral-Din Shah Qajar nel 1852.
Il giardino è stato completato nel 1590 ed è il più antico giardino esistente in Iran oggi con un gran numero di caratteristiche dell'acqua senza la necessità di pompe meccaniche. Il giardino combina caratteristiche architettoniche della dinastia Safavid, della dinastia Zand e della dinastia Qajar. Al termine proseguire la strada per Teheran. Pernottamento presso l'hotel Ibis nei pressi nell'aeroporto internazionale.

Giorno 11: Iran in aereo Italia (- - -)
Trasferimento all'aeroporto internazionale IKA Tehran per il volo di ritorno in Italia.

Legenda pasti
B = colazione | L = pranzo | D = cena

PERSIA DEI SOGNI, IRAN IN PRIVATO (UNESCO WORLD HERITAGE)
QUOTA PER PERSONA
con Volo Alitalia in condizione di massima disponibilità. Volo da Roma e possibilità di avvicinamento da tutti i principali scali italiani.

da Euro 3900 (min 2-3 adesioni)
da Euro 2804 (min 4-5 adesioni)
da Euro 2564 (min 6-8 adesioni)

Da considerare anche
Euro 210 Tasse aeroportuali
Euro 97 Assicurazione medico / bag/annullamento e quote istruttorie
Euro 627 Supplemento singola
Euro 90 Visto

Volo di riferimento:
ALITALIA diretto da ROMA (orari indicativi)
1 . AZ 756 FCO-IKA 16.30 23.40
2 . AZ 757 IKA-FCO 04.30 07.15

La quota include:
pensione completa con bevande analcoliche incluse per ogni pasto
Una bottiglia di acqua al giorno
Trasferimenti con veicolo privato
Guida in italiano
Assistenza aeroportuale
Ingressi per le attrazioni indicate nel programma

Non include:
Tutte le spese personali, lavanderia, chiamate a lunga distanza, suggerimenti
Visto

hotel considerati in quotazione
Tehran: Asare hotel (4st)
Kerman: Pars Hotel (5st)
Shiraz: Zandiyeh Hotel, Chamran Hotel, Shiraz Grand hotel (5st)
Yazd: Daad Hotel, Safaiyeh Hotel (5st)
Isfahan: Khajoo Hotel, Safir hotel, Parsain Alighapou hotel (4st)
Tehran: (airport) Ibis hotel (4st)


VISTO CONSOLARE:
Alle prenotazione vi invieremo un format da compilare con i dati personali da integrare con la scansione in buona definizione della prima pagina del passaporto e la scansione di una fototessera con sfondo bianco.
Con questo materiale richiederemo un pre-visto al ministero degli esteri a Tehran.
Prima della partenza otterremo un numero di autorizzazione (questo numero dal ministero arriverà via telex anche al Consolato in Italia) che sarà da presentare in loco, per il rilascio del visto.

Necessario: passaporto con validità residua di almeno 6 mesi con due pagine libere consecutive

N.B. Il costo del visto verrà pagato da 4winds solamente nel caso in cui il numero dei viaggiatori sia più di 5 persone altrimenti, nei gruppi di minori dimensioni, saranno i viaggiatori a pagarlo direttamente all'aeroporto.

Non sono necessarie
- l’impronta digitale
- nessun problema per il visto con timbro dell Israele sul passaporto


CONSIGLI E ANNOTAZIONI UTILI PER QUALSIASI VIAGGIO IN PERSIA:

Fuso orario (GMT +3:30)
Più (+) 2 ore e 30’ rispetto all’Italia.

Clima
L’Iran è un immenso altopiano, con un’altezza media di circa 1.200 metri, che gode di un clima secco e continentale. L’estate è molto calda ma non afosa ; autunno e primavera iniziale sono le stagioni ideali. L’inverno è freddo al nord, con possibilità di precipitazioni nevose, più mite nelle altre località. La temperatura della zona del Golfo ( Susa e Choga Zambil ) che da fine giugno a fine ottobre è torrida e molto umida, rende la zona difficilmente praticabile nel periodo estivo.

Vaccinazioni
Non è richiesta alcuna vaccinazione. Per le persone che intendono soggiornare più di 3 mesi in Iran è richiesto test per HIV. E’ bene comunque attenersi alle solite regole del viaggiatore quali bere sempre bevande sigillate, evitare verdura cruda, sbucciare la frutta, ecc. Si consiglia inoltre di attrezzarsi delle medicine essenziali come aspirina, disinfettanti intestinali nonché quelle consigliate dal medico di fiducia.

Elettricità
220 volt - è consigliabile un adattatore universale
Le prese sono di tipo europeo con 2 spinotti rotondi.

Valuta
La valuta è il Iranian Ryal (IRR) . L’inflazione nel paese è sempre galoppante e la situazione cambia continuamente. Le carte di credito non sono ancora molto diffuse. Si consiglia di portare dollari o Euro, normalmente facciamo il cambio dei soldi nella seconda giornata a Tehran presso uffici di cambio e non all’ aeroporto

Abbigliamento
L’Iran è un paese di rigida osservanza sciita per cui durante lo svolgimento del tour le signore devono conformarsi alle leggi islamiche, coprendo sempre il capo, il collo e le braccia, indossando sopra gli abiti una casacca di lunghezza almeno fin sopra le ginocchia , a maniche lunghe e pantaloni di qualsiasi qualità , basta che non siano trasparenti e non troppo attillati o una gonna lunga fino alle caviglie.
non ha importanza il colore dei vestiti, possono truccarsi e mettere lo smalto sulle unghie o portare i sandali (nelle stagioni piu' calde).
Tali regole dovranno essere osservate nei locali comuni degli alberghi ( reception, sala ristorante,in strada,in pulman e ...)
All’arrivo all’aeroporto di Teheran le signore dovranno uscire dall’aereo già con il capo coperto.
I signori possono indossare tutto eccetto pantaloncini e magliette senza maniche (Canottiere).

Acquisti
I bazar offrono molteplici possibilità di acquisti. I tappeti non hanno bisogno di presentazione, ma è consentito esportare solo un tappeto di 6mq. di superficie per ogni persona. I tappeti antichi e quelli più pregiati e gli oggetti di antiquariato non si possono esportare. Di notevole pregio sono le miniature su osso e avorio, gli oggetti di rame smaltato, le stoffe e i monili d’argento. In Iran è molto di uso trattare sul prezzo .

Cucina
In Iran è severamente proibito consumare e portare con sé bevande alcoliche. Bevanda nazionale è il tè. Vengono comunque servite coca cola, birra analcolica iraniana, bibite varie. L’acqua è potabile ovunque. La cucina è un misto di influssi arabi e tradizioni persiane : ai classici spiedini di agnello, manzo e pollo ( kebab ) serviti con riso, si aggiungono un ottimo yogurt, pesce, minestre molto buone e verdure di ogni tipo. Il caviale iraniano, celebre in tutto il mondo per la sua qualità, è pressoché introvabile : lo si può acquistare in aeroporto alla partenza per il rientro.

Telefono
Esistono particolari difficoltà per le comunicazioni con l’estero. E’ consigliabile farlo in hotel. Per quanto riguarda i telefoni cellulari consigliamo di prendere contatto con il proprio gestore.
Dall'Italia all’Iran: comporre il prefisso internazionale 0098 più il prefisso urbano senza 0 seguito dal numero dell'abbonato.
scheda telefonica
In aeroporto si puo` acquistare una sim card iraniana , a poco prezzo di 5 e 10 euro,dopo ritiro bagagli, con passaporto

Chiedi all'esperto