"IN ISLANDA CON AUTO PROPRIA (DAL PORTO DI SEYDISFJORDUR)"

Viaggio individuale, Volo NON incluso, 8 giorni - 7 notti

In breve:
Per chi giunge in Islanda con mezzi propri o con il traghetto (Smyril line), questo è un itinerario di pernottamenti di 8 giorni e 7 notti. La prima a Höfn e le restanti in varie tipologie di alloggio durante il tragitto, in hotel con camere con o senza servizi privati.

Riepilogo partenze previste:
Partenze giornaliere

PREZZI PER PERSONA (01 giugno - 30 Set 2018)

camera doppia senza servizi privati: 850 PP
camera singola : 1.230 PP

camera doppia con servizi privati: 1.130 PP
camera singola : 1.820 PP

DA AGGIUNGERE:
Traghetto Smyrili Line andata e ritorno (contattateci per una quotazione)
Quota iscrizione 40 Euro
Copertura medico-annullamento da 32 Euro circa in funzione del prezzo totale

Chiedi all'esperto
ISLANDA, SKAFTAFELL ISLANDA, GOðAFOSS ISLANDA, DETTIFOSS ISLANDA, BLUE LAGOON ISLANDA, ISLANDA ICE CAVE, GROTTE DI GHIACCIO, INVERNO, AURORA BOREALES

TOUR MAP

Riepilogo partenze previste:
Partenze giornaliere

PROGRAMMA DETTAGLIATO

1° giorno: arrivo a Seydisfjordur. Pittoresco villaggio, fatto di case di legno multicolori e circondato da monti innevati da cui si tuffano cascate spettacolari. Seyðisfjörður è la cittadina più interessante dell'Islanda orientale, dal punto di vista sia storico sia architettonico ed è anche un luogo molto accogliente che ospita una comunità bohémienne di artisti, musicisti e artigiani. Nelle giornate di bel tempo, la strada panoramica n. 93 che raggiunge il villaggio da Egilsstaðir è davvero splendida, perché sale su un passo in quota e poi segue a valle il fiume Fjarðará, costellato di cascate. Viaggerete poi tra montagne aspre, tranquilli fiordi e affollati villaggi di pescatori verso Hofn. Si raccomanda una sosta alla collezione di minerali di Petra nel fiordo Stödvarfjördur (non inclusa). Pernottamento nella regione di Höfn.

2 ° giorno: viaggio intorno alla base del ghiacciaio Vatnajokull. Fermatevi alla laguna glaciale di Jokulsarlon, per una vista spettacolare sugli icebergs. Quindi esplorate il parco nazionale di Skaftafell, che offre numerose possibilità di escursioni e passeggiate: gioiello del Parco Nazionale di Vatnajökull, racchiude entro i suoi confini una collezione spettacolare di vette e di ghiacciai. È l'area naturale preferita dagli islandesi: ogni anno riceve 170.000 visitatori, che vengono qui per ammirare le roboanti cascate, i boschi di betulle nane, l'intricata rete di fiumi che attraversano lo scintillante Vatnajökull azzurro e bianco, con le sue lingue di ghiaccio. Attraversate poi lo Skeiðarársandur in direzione opposta, il più vasto sandur del mondo, occupa una superficie di 1000 kmq ed è stato formato dal possente Skeiðarárjökull.
Pernottamento nella zona di Kirkjubaejarklaustur / Vík.

3 ° giorno: proseguite lungo la costa meridionale attraversando campi di lava e una vasta pianura glaciale. Fermatevi al grazioso villaggio di Vík, alla spiaggia di sabbia nera di Reynisfjara, e a Dyrholaey. Una delle formazioni naturali più riconoscibili della costa meridionale è l'altopiano roccioso con l'enorme arco in pietra di Dyrhólaey (10 km a ovest di Vík), che si erge maestoso dalla pianura circostante. Il promontorio è una riserva naturale particolarmente ricca di avifauna, pulcinella di mare compresi, ma è chiuso al pubblico durante il periodo della riproduzione. In altri periodi dell'anno potrete visitare le bellissime spiagge nere e ammirare il panorama dalla sommità dell'arco (che si apprezza al meglio nella totalità da Reynisfjara). Continuate verso Skogar con la sua cascata e un affascinante museo popolare (non incluso), quindi la cascata di Seljalandsfoss. Dopo di che guiderete verso Hvolsvollur per visitare l'incredibile centro LAVA (non incluso). Pernottamento nella zona di Hvolsvöllur / Selfoss.

4 ° giorno: un'intera giornata per esplorare il sito geotermico di Geysir, la cascata Gullfoss e l'antica sede episcopale di Skalholt. Visitate anche il Parco Nazionale di Thingvellir, famoso per la sua flora e le sue caratteristiche geologiche. Prima di arrivare a Reykjavik, avete la possibilità di visitare la famosa Laguna Blu situata a soli 45 minuti.dalla capitale. Si tratta di un'area geotermale con una piscina termale che rappresenta una delle attrazioni turistiche più visitate dell'Islanda. La laguna è alimentata dalla produzione di acqua del vicino impianto geotermico di Svartsengi, con un tempo di rinnovo di due giorni. Le acque vengono dunque incanalate nel sottosuolo, nei pressi di un deposito di lava fluida, e fatte scorrere per attivare delle turbine che trasformano i vortici in elettricità. Successivamente il flusso d'acqua calda viene canalizzato verso uno scambiatore di calore che, alimentando il sistema municipale di riscaldamento, eroga acqua calda agli abitanti del luogo. Al termine di questo processo l'acqua raggiunge una temperatura di 37-39 °C e viene spinta nella laguna, dove viene utilizzata per scopi ricreativi e medicamentosi. Il colore azzurrino delle acque della Laguna, in particolare, è dovuto alla presenza di silice, calcare, zolfo e alghe verdi-azzurre. Importante: prenotate in anticipo l’ingresso per non avere problemi di disponibilità.
Pernottamento a Reykjavík.

5 ° giorno: proseguiamo lungo il Borgarfjordur a nord verso Akureyri via Holtavorduheidi. È possibile fermarsi all’antica fattoria di Glaumbær a Skagafjördur (entrata non inclusa). Akureyri è la seconda città dell'Islanda, ma non immaginatevi una metropoli: infatti conta poco più di 17.000 abitanti. La città (che qualsiasi altra nazione definirebbe "paese") riesce comunque a far parlare di sé, forse per i suoi vivaci caffè, i ristoranti da buongustai e una spumeggiante vita notturna: una bella differenza rispetto agli altri centri dell'Islanda rurale. Akureyri si raccoglie alla testa del maggiore fiordo islandese, alla base di vette cinte di neve; in tutta la città aiuole di fiori, alberi e giardini ben tenuti ne celano la posizione, a un tiro di schioppo dal Circolo Polare Artico. Con una vivace stagione di manifestazioni estive, le piste da sci migliori d'Islanda e un atteggiamento informale, costituisce la base ideale per esplorare l'Eyjafjörður. Pernottamento in zona Akureyri.

6 ° giorno: oggi destinazione “Lake Myvatn”. Sulla strada, una sosta alle cascate di Godafoss.
Il lago Mývatn, il cui nome significa lago dei moscerini, con i suoi 37 km² di ampiezza è uno dei più grandi d’Islanda e sicuramente il più interessante dal punto di vista paesaggistico. Il contesto in cui si trova è stato scolpito e formato nei secoli dalle eruzioni vulcaniche e dà riparo a tantissime specie i avifauna facilmente osservabili tra cui 20 differenti specie di anatra. Circondato da crack vulcanici, presenta a sud, presso il villaggio di Skútustaðir, un promontorio in cui si notano alcune forme coniche con un cratere centrale. In realtà non si tratta in questo caso di vulcani, ma di pseudocrateri, cioè di innalzamenti del terreno causati dal ghiacciarsi dell’acqua sottostante che poi, sciogliendosi d’estate ed evaporando, ha determinato l’implosione del terreno. Pernottamento nell’area di Myvatn.

7 ° giorno: trasferimento a Husavík (escursione facoltativa avvistamento balene), quindi intorno alla penisola di Tjörnes fino ad Asbyrgi, un canyon impressionante e sosta alla grande cascata Dettifoss.
La forza della natura dispiegata in tutta la sua magnificenza, questo è lo spettacolo che vi attende presso la possente Dettifoss, l'attrazione più famosa del parco nonché la cascata più impressionante di tutta l'Islanda. Anche se Dettifoss non supera i 44 m d'altezza per 100 m di ampiezza, rovescia a valle niente meno che 193 metri cubi d'acqua al secondo, che sollevano un pennacchio di spruzzi visibile fino a 1 km di distanza. Con una portata maggiore di quella di qualsiasi altra cascata d'Europa, è davvero uno spettacolo naturale indimenticabile, soprattutto nelle belle giornate di sole, quando sopra le movimentate acque glaciali si formano scintillanti arcobaleni multipli; dovrete sgomitare con gli altri visitatori per accaparrarvi il punto di osservazione migliore. Continuate attraverso i deserti degli altipiani verso Egilsstadir, sulla costa orientale. Pernottamento nella regione di Egilsstadir / Seydisfjordur.

8° giorno: Partenza da Seydisfjordur
Trasferimento al porto in tempo utile per l’imbarco sul traghetto di ritorno.

ESTENSIONI

itinerario completamente personalizzabile

Chiedi all'esperto

QUOTE

PREZZI PER PERSONA (01 giugno - 30 Set 2018)

camera doppia senza servizi privati: 850 PP
camera singola : 1.230 PP

camera doppia con servizi privati: 1.130 PP
camera singola : 1.820 PP

DA AGGIUNGERE:
Traghetto Smyrili Line andata e ritorno (contattateci per una quotazione)
Quota iscrizione 40 Euro
Copertura medico-annullamento da 32 Euro circa in funzione del prezzo totale

Chiedi all'esperto

ULTERIORI DETTAGLI

La quota include:
Alloggio per la durata del tour: combinazione di farmhotel, guesthouses e hotel, prima colazione inclusa.

Non include:
Passaggio traghetto Smyril Line (contattateci per la quotazione).
I pasti principali, bevande, mance ed extra in genere.
Tours opzionali.
Tutto quanto non specificato alla voce "La quota include".

N.B.
Fuori dalle città di Reykjavik ed Akureyri, esistono piccoli alberghi, guesthouse, fattorie, varie tipologie di sistemazioni concentrate in determinate aree a volte distanti fra loro. Lo standard qualitativo delle varie strutture può variare molto indipendentemente dalla classificazione ufficiale: la scelta degli alloggi è connessa alla disponibilità e l'ordine delle visite potrebbe essere invertito in considerazione dell'effettiva disponibilità stessa in ogni località. Le sistemazioni, in particolare nelle zone più isolate, sono piuttosto semplici e si richiede pertanto un certo spirito di adattamento. La camera tripla è spesso di difficile conferma e a volte viene aggiunto un materasso a terra per la terza persona.

Penalità applicate in caso di recessione da parte del consumatore:
-da 59 a 43 gg 15% di penale per tutti i viaggi e soggiorni
-da 42 a 22 gg 25% di penale per tutti i viaggi e soggiorni
-da 21 a 08 gg 50% di penale per tutti i viaggi e soggiorni
-da 07 a 03 gg 75% di penale per tutti i viaggi e soggiorni
Nessun rimborso dopo tale termine.
I giorni sono da intendersi “lavorativi” (lun/ven) escluso il giorno del recesso ed eventuali giorni festivi.

Chiedi all'esperto

scheda tecnica

"IN ISLANDA CON AUTO PROPRIA (DAL PORTO DI SEYDISFJORDUR)"

1° giorno: arrivo a Seydisfjordur. Pittoresco villaggio, fatto di case di legno multicolori e circondato da monti innevati da cui si tuffano cascate spettacolari. Seyðisfjörður è la cittadina più interessante dell'Islanda orientale, dal punto di vista sia storico sia architettonico ed è anche un luogo molto accogliente che ospita una comunità bohémienne di artisti, musicisti e artigiani. Nelle giornate di bel tempo, la strada panoramica n. 93 che raggiunge il villaggio da Egilsstaðir è davvero splendida, perché sale su un passo in quota e poi segue a valle il fiume Fjarðará, costellato di cascate. Viaggerete poi tra montagne aspre, tranquilli fiordi e affollati villaggi di pescatori verso Hofn. Si raccomanda una sosta alla collezione di minerali di Petra nel fiordo Stödvarfjördur (non inclusa). Pernottamento nella regione di Höfn.

2 ° giorno: viaggio intorno alla base del ghiacciaio Vatnajokull. Fermatevi alla laguna glaciale di Jokulsarlon, per una vista spettacolare sugli icebergs. Quindi esplorate il parco nazionale di Skaftafell, che offre numerose possibilità di escursioni e passeggiate: gioiello del Parco Nazionale di Vatnajökull, racchiude entro i suoi confini una collezione spettacolare di vette e di ghiacciai. È l'area naturale preferita dagli islandesi: ogni anno riceve 170.000 visitatori, che vengono qui per ammirare le roboanti cascate, i boschi di betulle nane, l'intricata rete di fiumi che attraversano lo scintillante Vatnajökull azzurro e bianco, con le sue lingue di ghiaccio. Attraversate poi lo Skeiðarársandur in direzione opposta, il più vasto sandur del mondo, occupa una superficie di 1000 kmq ed è stato formato dal possente Skeiðarárjökull.
Pernottamento nella zona di Kirkjubaejarklaustur / Vík.

3 ° giorno: proseguite lungo la costa meridionale attraversando campi di lava e una vasta pianura glaciale. Fermatevi al grazioso villaggio di Vík, alla spiaggia di sabbia nera di Reynisfjara, e a Dyrholaey. Una delle formazioni naturali più riconoscibili della costa meridionale è l'altopiano roccioso con l'enorme arco in pietra di Dyrhólaey (10 km a ovest di Vík), che si erge maestoso dalla pianura circostante. Il promontorio è una riserva naturale particolarmente ricca di avifauna, pulcinella di mare compresi, ma è chiuso al pubblico durante il periodo della riproduzione. In altri periodi dell'anno potrete visitare le bellissime spiagge nere e ammirare il panorama dalla sommità dell'arco (che si apprezza al meglio nella totalità da Reynisfjara). Continuate verso Skogar con la sua cascata e un affascinante museo popolare (non incluso), quindi la cascata di Seljalandsfoss. Dopo di che guiderete verso Hvolsvollur per visitare l'incredibile centro LAVA (non incluso). Pernottamento nella zona di Hvolsvöllur / Selfoss.

4 ° giorno: un'intera giornata per esplorare il sito geotermico di Geysir, la cascata Gullfoss e l'antica sede episcopale di Skalholt. Visitate anche il Parco Nazionale di Thingvellir, famoso per la sua flora e le sue caratteristiche geologiche. Prima di arrivare a Reykjavik, avete la possibilità di visitare la famosa Laguna Blu situata a soli 45 minuti.dalla capitale. Si tratta di un'area geotermale con una piscina termale che rappresenta una delle attrazioni turistiche più visitate dell'Islanda. La laguna è alimentata dalla produzione di acqua del vicino impianto geotermico di Svartsengi, con un tempo di rinnovo di due giorni. Le acque vengono dunque incanalate nel sottosuolo, nei pressi di un deposito di lava fluida, e fatte scorrere per attivare delle turbine che trasformano i vortici in elettricità. Successivamente il flusso d'acqua calda viene canalizzato verso uno scambiatore di calore che, alimentando il sistema municipale di riscaldamento, eroga acqua calda agli abitanti del luogo. Al termine di questo processo l'acqua raggiunge una temperatura di 37-39 °C e viene spinta nella laguna, dove viene utilizzata per scopi ricreativi e medicamentosi. Il colore azzurrino delle acque della Laguna, in particolare, è dovuto alla presenza di silice, calcare, zolfo e alghe verdi-azzurre. Importante: prenotate in anticipo l’ingresso per non avere problemi di disponibilità.
Pernottamento a Reykjavík.

5 ° giorno: proseguiamo lungo il Borgarfjordur a nord verso Akureyri via Holtavorduheidi. È possibile fermarsi all’antica fattoria di Glaumbær a Skagafjördur (entrata non inclusa). Akureyri è la seconda città dell'Islanda, ma non immaginatevi una metropoli: infatti conta poco più di 17.000 abitanti. La città (che qualsiasi altra nazione definirebbe "paese") riesce comunque a far parlare di sé, forse per i suoi vivaci caffè, i ristoranti da buongustai e una spumeggiante vita notturna: una bella differenza rispetto agli altri centri dell'Islanda rurale. Akureyri si raccoglie alla testa del maggiore fiordo islandese, alla base di vette cinte di neve; in tutta la città aiuole di fiori, alberi e giardini ben tenuti ne celano la posizione, a un tiro di schioppo dal Circolo Polare Artico. Con una vivace stagione di manifestazioni estive, le piste da sci migliori d'Islanda e un atteggiamento informale, costituisce la base ideale per esplorare l'Eyjafjörður. Pernottamento in zona Akureyri.

6 ° giorno: oggi destinazione “Lake Myvatn”. Sulla strada, una sosta alle cascate di Godafoss.
Il lago Mývatn, il cui nome significa lago dei moscerini, con i suoi 37 km² di ampiezza è uno dei più grandi d’Islanda e sicuramente il più interessante dal punto di vista paesaggistico. Il contesto in cui si trova è stato scolpito e formato nei secoli dalle eruzioni vulcaniche e dà riparo a tantissime specie i avifauna facilmente osservabili tra cui 20 differenti specie di anatra. Circondato da crack vulcanici, presenta a sud, presso il villaggio di Skútustaðir, un promontorio in cui si notano alcune forme coniche con un cratere centrale. In realtà non si tratta in questo caso di vulcani, ma di pseudocrateri, cioè di innalzamenti del terreno causati dal ghiacciarsi dell’acqua sottostante che poi, sciogliendosi d’estate ed evaporando, ha determinato l’implosione del terreno. Pernottamento nell’area di Myvatn.

7 ° giorno: trasferimento a Husavík (escursione facoltativa avvistamento balene), quindi intorno alla penisola di Tjörnes fino ad Asbyrgi, un canyon impressionante e sosta alla grande cascata Dettifoss.
La forza della natura dispiegata in tutta la sua magnificenza, questo è lo spettacolo che vi attende presso la possente Dettifoss, l'attrazione più famosa del parco nonché la cascata più impressionante di tutta l'Islanda. Anche se Dettifoss non supera i 44 m d'altezza per 100 m di ampiezza, rovescia a valle niente meno che 193 metri cubi d'acqua al secondo, che sollevano un pennacchio di spruzzi visibile fino a 1 km di distanza. Con una portata maggiore di quella di qualsiasi altra cascata d'Europa, è davvero uno spettacolo naturale indimenticabile, soprattutto nelle belle giornate di sole, quando sopra le movimentate acque glaciali si formano scintillanti arcobaleni multipli; dovrete sgomitare con gli altri visitatori per accaparrarvi il punto di osservazione migliore. Continuate attraverso i deserti degli altipiani verso Egilsstadir, sulla costa orientale. Pernottamento nella regione di Egilsstadir / Seydisfjordur.

8° giorno: Partenza da Seydisfjordur
Trasferimento al porto in tempo utile per l’imbarco sul traghetto di ritorno.

itinerario completamente personalizzabile

PREZZI PER PERSONA (01 giugno - 30 Set 2018)

camera doppia senza servizi privati: 850 PP
camera singola : 1.230 PP

camera doppia con servizi privati: 1.130 PP
camera singola : 1.820 PP

DA AGGIUNGERE:
Traghetto Smyrili Line andata e ritorno (contattateci per una quotazione)
Quota iscrizione 40 Euro
Copertura medico-annullamento da 32 Euro circa in funzione del prezzo totale

La quota include:
Alloggio per la durata del tour: combinazione di farmhotel, guesthouses e hotel, prima colazione inclusa.

Non include:
Passaggio traghetto Smyril Line (contattateci per la quotazione).
I pasti principali, bevande, mance ed extra in genere.
Tours opzionali.
Tutto quanto non specificato alla voce "La quota include".

N.B.
Fuori dalle città di Reykjavik ed Akureyri, esistono piccoli alberghi, guesthouse, fattorie, varie tipologie di sistemazioni concentrate in determinate aree a volte distanti fra loro. Lo standard qualitativo delle varie strutture può variare molto indipendentemente dalla classificazione ufficiale: la scelta degli alloggi è connessa alla disponibilità e l'ordine delle visite potrebbe essere invertito in considerazione dell'effettiva disponibilità stessa in ogni località. Le sistemazioni, in particolare nelle zone più isolate, sono piuttosto semplici e si richiede pertanto un certo spirito di adattamento. La camera tripla è spesso di difficile conferma e a volte viene aggiunto un materasso a terra per la terza persona.

Penalità applicate in caso di recessione da parte del consumatore:
-da 59 a 43 gg 15% di penale per tutti i viaggi e soggiorni
-da 42 a 22 gg 25% di penale per tutti i viaggi e soggiorni
-da 21 a 08 gg 50% di penale per tutti i viaggi e soggiorni
-da 07 a 03 gg 75% di penale per tutti i viaggi e soggiorni
Nessun rimborso dopo tale termine.
I giorni sono da intendersi “lavorativi” (lun/ven) escluso il giorno del recesso ed eventuali giorni festivi.

Chiedi all'esperto