"PERU' E ECUADOR CAPODANNO 2019"

Viaggio con altri partecipanti, Volo incluso, 21 giorni - 19 notti

In breve:
Viaggio in Perù ed Ecuador condiviso con altri partecipanti, 21 giorni di tour inclusivo di alcuni pasti e hotel di buon livello. Volo incluso da Roma. Due paesi unici e affascinanti; dalle città coloniali alla leggendaria Machu Picchu; dalle isole galleggianti degli Uros del Lago Titicaca a Cusco capitale dell'impero Inca, fino a raggiungere il "centro del Mondo" a Quito per poi scoprire le meravigliose isole Galapagos dove la Natura è la protagonista principale.

Prossime partenze:
26 dicembre

Quota individuale di partecipazione, incluso volo da Roma

In camera/cabina doppia da 6.600 € più tasse e assicurazioni
Supplemento singola da 2.600 €

da aggiungere: tasse aeroportuali 520 € (sempre da riconfermare) e iscrizioni/coperture medico/annullamento 120 €


Disponibilità limitata, indispensabile prenotazione con larghissimo anticipo. QUOTE SEMPRE DA RICONFERMARE

Chiedi all'esperto
PERU, Bandiera Perù (M.Fenili) PERU, Machu Picchu veduta panoramica (C.Mellina) PERU, Arequipa PERU, Ecuador, lat 0 PERU, Galapagos, MY Coral I & II

TOUR MAP

Riepilogo partenze previste:
DIC: 26

PROGRAMMA DETTAGLIATO

26 dicembre: Roma in aereo MADRID in aereoLima
Partenza da Roma FCO nel pomeriggio, cambio aeromobile e proseguimento per Lima; pasto e pernottamento a bordo

27 dicembre LIMA (---)
Arrivo a Lima; incontro con l'assistenza in aeroporto e trasferimento in Hotel e sistemazione in camera (day use incluso) e tempo per riposarsi un po’ dal lungo viaggio; nel primo pomeriggio incontro con la guida per la visita della città di Lima. Da Plaza Mayor, dove si fondò Lima, prima come "La città dei re" nel 1535 e poi come capitale della Repubblica del Perù, nel 1821, anno dell'indipendenza del paese. Visita al Palazzo Presidenziale, l'Arcivescovado e la Cattedrale di Lima. In seguito, la casa Aliaga, un'antica casa del vicereame consegnata da Francisco Pizarro a uno dei suoi capitani (Jerònimo de Aliaga), dopo la fondazione della città. Visita del distretto di Pueblo Libre, per visitare il Museo Larco, fondato da Rafael Larco Hoyle nel 1926 e che si trova all'interno di una dimora del viceré costruita su una piramide precolombiana del secolo VII. Si può trovare la più completa collezione preispanica di reperti d'oro ed argento così come dell'oggettistica erotica.
Cena e pranzo liberi e pernottamento.

28 dicembre LIMA in aereo AREQUIPA (B--)
Nella prima mattinata trasferimento all’aeroporto per l'imbarco sul volo diretto ad Arequipa. All’arrivo assistenza e trasferimento presso l’hotel prescelto. Pomeriggio dedicato alla visita della deliziosa “Città Bianca”, inclusi il Convento di Santa Catalina, la Plaza de Armas, ed il Chiostro della Compagnia. A seguire le zone di Yanahuara e Chilina dove è possibile godere del panorama offerto dal Vulcano Misti. Visita del Museo Santuarios Andinos, dove è esposta Juanita, una giovane Inca sacrificata agli dei più di 500 anni fa sul vulcano Ampato (6380 m). Cena libera e pernottamento.

29 dicembre: AREQUIPA in bus COLCA (circa 4 ore) (BL-)
Dopo la prima colazione partenza in direzione della Valle del Colca, lungo il tragitto che attraversa la Pampa Cañahuas – nella Riserva Nazionale Agua Blanca – in un habitat ricco di “vicuñas” (un animale parente del lama che ha però una lana più fine, altamente pregiata). Durante il tragitto nella vallata, sarà possibile ammirare le bellissime terrazze, di origine pre-colombiana, che tuttora vengono coltivate dagli indigeni Collaguas. Pranzo in ristorante presso il pueblo di Chivay. Sistemazione in hotel e pernottamento.

30 dicembre :CANYON DEL COLCA in bus PUNO (circa 6 ore) (B BXL-)
Partenza in direzione di Puno, con sosta lungo il tragitto presso “La Cruz del Condor”, dove - con un po’ di fortuna, sarà possibile ammirare il maestoso avvoltoio delle Ande librarsi in aria, e da dove si gode una visita spettacolare della Valle del Colca, il canyon più profondo del pianeta (3000 m). Proseguimento lungo la nuova strada che offre panorami mozzafiato e particolarmente suggestivi. Durante il trasferimento, sosta per il pranzo al sacco. Arrivo a Puno e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

31 dicembre: LAGO TITICACA in nave (BL-)
Intera giornata dedicata all’escursione in motoscafo sul mitico Lago Titicaca, con visita alle famose isole galleggianti degli Uros. Questa tribù dell’Acqua, da molti secoli usa la canna di Totora (giunco) per costruire i propri “villaggi” galleggianti e per realizzare sia le case, sia le tipiche imbarcazioni locali. Si prosegue per l’Isola di Taquile, abitata dagli indigeni Aymara, celebri in tutto il mondo per le loro capacità di tessitori. Passeggiata lungo i sentieri di quest’isola da dove si potrà godere di un’incredibile vista del lago Titicaca. Pranzo in un piccolo ristorante locale. Rientro a Puno. Cena libera e pernottamento.

01 gennaio: PUNO in bus CUSCO (circa 10 ore) (BL-)
Dopo la prima colazione trasferimento (con mezzo privato) alla stazione dei pullman. Partenza in bus turistico verso Cusco attraverso la spettacolare Cordigliera delle Ande. Nel corso del viaggio si incontreranno piccoli villaggi, greggi di lama e di alpacas. Durante il viaggio è prevista la visita di Pucarà ed al Tempio di Raqchi, costruito in onore del Dio Wiracocha (ancora oggi adibito a santuario è un centro energetico di grande fama), oltre alla spettacolare chiesa di Andahuaylillas. Pranzo in ristorante locale. L’arrivo a Cusco è previsto nel tardo pomeriggio. All’arrivo accoglienza da parte di personale parlante italiano, trasferimento (con mezzo privato) presso l’Hotel prescelto, cena libera e pernottamento.

Nota operativa: se meno di 10 pax questo tragitto si effettuerà in bus di linea.

02 gennaio: CUSCO in bus MARAS in bus VALLE SACRA in bus AGUAS CALIENTES (BLD)
Partenza in pullman attraverso i magici paesaggi della Valle Sacra degli Inca, diretti alla cittadina di Ollantaytambo. Durante il tragitto si visiterà il coloratissimo mercato artigianale di Pisac dove sarà possibile fare degli ottimi acquisti. Visita delle saline di Maras, situate ai piedi di una montagna e divise in numerose pozze che ricevono acqua salata proveniente dal sottosuolo. Impressionante sito di estrazione di sale, utilizzato per estrarre sale e scambiarlo con altri prodotti con altre zone dell'impero. Continuazione per il villaggio di Ollantaytambo, tipico esempio della pianificazione urbana degli inca, ancora abitato come in passato. E' un grande sito archeologico che, benché sia denominato "fortezza", fu un "tambo", città di ristoro e alloggio per comitive che intraprendevano lunghi viaggi. Pranzo in ristorante. Dalla stazione ferroviaria di Ollantaytambo partenza in treno diretto ad Aguas Calientes. Arrivo e trasferimento libero in hotel. Cena e pernottamento in albergo.

Nota bagaglio: per il pernottamento del 8° giorno ad Aguas Calientes si dovrà prevedere esclusivamente il bagaglio a mano con lo stretto necessario per la notte (massimo 5 Kg per persona). Il bagaglio principale potrà essere lasciato in deposito in hotel a Cusco.

Nota operativa: la guida lascia il gruppo alla stazione di Ollantaytambo e il viaggio in treno è previsto senza accompagnatore. All’arrivo ad Aguas Calientes troverete un incaricato dell’hotel prescelto che vi aiuterà a raggiungere l’hotel a piedi. Una volta in albergo sarete contattati personalmente o via telefonica dalla guida parlante italiano che vi fornirà tutte le indicazioni per la partenza al giorno dopo verso il Machu Picchu. In caso di necessità, sarà possibile contattare l'assistenza del locale corrispondente in loco in qualunque momento.

Importante: durante il periodo delle piogge (dicembre-marzo) non si potrà realizzare la visita di Maras. A seconda della situazione climatica si potrà sostituire con la visita del sito archeologico di Moray o altra escursione da decidere ogni volta.

03 gennaio: MACHU PICCHU in bus in treno in bus CUSCO (BL-)
Partenza in direzione del Machu Picchu a bordo dei bus che collegano Aguas Calientes all’ingresso del sito archeologico. Visita guidata (con guida privata in italiano) della cittadella attraverso la Piazza principale, gli appartamenti Reali, il Tempio delle Tre Finestre, la Torre Circolare, il Sacro Orologio Solare ed il cimitero. Rientro ad Aguas Calientes e pranzo presso il ristorante Chullpi. Nel pomeriggio rientro a Ollantaytambo a bordo del treno. Arrivo a Ollantaytambo e trasferimento con mezzo privato a Cusco presso l’hotel prescelto. Cena libera e pernottamento.

Nota operativa: la guida parlante italiano che guiderà la visita al Machu Picchu passa presso l’hotel ad Aguas Calientes e li accompagna sul bus verso la cittadella (circa 20 min di tragitto). Al termine della visita la guida accompagna il gruppo alla stazione del treno. Durante il tragitto da Aguas Calientes a Ollanta non è prevista la presenza della guida a bordo.

04 gennaio:10° giorno: CUSCO (B-D)
Al mattino visita a piedi della splendida città di Cusco, che fu capitale dell’Impero Inca (XV secolo), attraverso la Plaza Regocijo, la Plaza de Armas, la Cattedrale, il Monastero di Santo Domingo, il leggendario Tempio Korikancha e la città vecchia. A seguire si visiteranno i siti archeologici di Kenko, Puca Pucara e la straordinaria fortezza di Sacsayhaman, da dove si gode di una straordinaria visita della città di Cusco. Pomeriggio libero dove potrete passeggiare per le vie del caratteristico quartiere di San Blas, un rione che fu abitato dalla nobiltà Inca che eresse imponenti costruzioni di pietra a pochi passi dalla famosa Plaza de Armas (Hua caypata). Potete visitare la Chiesa di San Blas, che custodisce un pulpito di grande bellezza e valore artistico, di legno intagliato e realizzato da un maestro indigeno. Cena in ristorante con spettacolo folcloristico e pernottamento in hotel.

5 gennaio, CUSCO in aereo LIMA in aereo QUITO (B--)
Trasferimento in aeroporto e volo per Lima; cambio aeromobile e proseguimento per Quito.
All’arrivo incontro con l’assistenza locale e trasferimento in centro; sistemazione presso l’hotel Dan Carlton o similare; cena libera e pernottamento.

06 gennaio: QUITO/OTAVALO/QUITO B/-/-
Prima colazione e partenza con la guida in italiano, in direzione di Otavalo, famoso per il suo mercato che si snoda su tutte le vie che circondano la piazza principale dell’omonima cittadina. Durante il tragitto si può ammirare lo splendido panorama che garantisce la Laguna di San Pablo. Arrivo ad Otavalo e visita del mercato indigeno, dove si potranno trovare bellissimi tessuti, ponchos, tappeti, maglioni, gilet, cappelli, amache ed un‘infinità di altri prodotti tipici dell’artigianato locale. Pranzo libero. Visita del villaggio Peguche, famoso per i tessitori e le botteghe di strumenti a fiato e proseguimento per la visita della laguna di Cuicocha. Rientro a Quito e trasferimento in hotel. Pernottamento.

07 gennaio: QUITO B/-/-
Prima colazione e partenza per il Tour della città di Quito, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’Unesco, ed è senza dubbio uno dei quartieri coloniali meglio conservati di tutto il continente. La visita inizia dalla Piazza dell’Indipendenza, su cui affacciano la maestosa Cattedrale, il Palazzo Presidenziale, il Municipio e l’Arcivescovado. Si visiterà poi la Chiesa della Compania de Jesus ed il Monasterio di San Francesco, uno dei principali monumenti religiosi del Nuovo Mondo. La visita termina con una vista della città dal promontorio su cui sorge la Virgen del Panecillo. Pranzo libero e pomeriggio dedicato alla “metà del mondo” il luogo esatto dove passa l’equatore e dove verranno spiegate le caratteristiche fisiche e culturali che questo comporta
Cena libera e pernottamento.

08 gennaio:– QUITO/COTOPAXI/QUITO B/-/-
Dopo la prima colazione si lascia Quito in direzione di Baños, percorrendo il tratto sud della Panamericana, nota in questo tratto con il nome di “Avenida de los Volcanes”, per via delle impressionanti cime che ne caratterizzano il panorama. Se il clima è favorevole ed il cielo è limpido sarà possibile ammirare la maestosità del Vulcano Cotopaxi, che si staglia all’orizzonte come sfondo di questo selvatico paesaggio. Visite nella regione del vulcano e alla laguna di Limpiopungo; rientro verso la capitale nel pomeriggio, pasti liberi e pernottamento in albergo.

19 gennaio, QUITO in aereo GALAPAGOS B/-/D in nave
Partenza da Quito per Baltra (circa 2 ore e mezzo di volo). Accoglienza dei
passeggeri all’arrivo in aeroporto da parte delle nostre guide naturalistiche e trasferimento in bus (10 minuti) al porto per l’imbarco sulla M/Y Corales.
pm – Highlands - Riserva Tartarughe (Santa Cruz)
Sbarco asciutto. Percorso di 45 minuti in macchina ci porterà sulla parte alta dell’isola di Santa Cruz, che si trova a nord-ovest di Puerto Ayora, dove si trova una riserva naturale di tartarughe giganti. Questi enormi rettili che troverete lungo il percorso boscoso possono pesare tra i 250 ei 300 kg e possono vivere fino a 150-200 anni. L’esperienza di avvicinarsi
tanto a loro, nel loro ambiente è senza dubbio un’avventura indimenticabile. Lungo questo percorso si potranno ammirare i contrasti dell’isola grazie alla varietà che offre questo ecosistema unico al mondo. Si potranno osservare diverse speci di uccelli tra cui fringuelli di terra e di albero e uccelli pigliamosche.
Difficoltà: facile
Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge)
Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata.

10 gennaio: Isabela e Fernandina in nave (B/L/D)
am- Punta Vicente Roca (Isabela)
Punto Vicente è un promontorio con due insenature turchesi protette su entrambi i lati dei resti di un cono di tufo. Uno di loro, il Canale di Bolivar (uno dei più ricchi ecosistemi marini di tutto il mondo) è accessibile dal mare da passaggi idrici sotterranei; si tratta di un luogo eccellente per l’immersione in acque profonde. In questa parte delle isole Galapagos,
il flusso delle correnti d’acqua fredda proveniente da Ovest, offrono un abbondante approvvigionamento di cibo per molte specie marine come pesci pipistrello dalle labbra rosse, cavallucci marini, pesci rana e polpi; il pesce sole e il pesce luna sono stati avvistati anche in prossimità delle pareti di roccia. È piuttosto comune vedere gruppi di delfini, leoni marini e tonni che vengono a cibarsi in queste acque. Le formazioni geologiche sono davvero impressionanti: una scogliera offre l’ambiente ideale per un giro in barca lungo la costa, dove si può vedere una grande varietà di uccelli marini e uccelli costieri, come ad
esempio: sule, pellicani marroni, pinguini, cormorani delle Galapagos. Inoltre, nella stagione fredda (da maggio a dicembre), durante la navigazione da Punta Vicente Roca a Punta Espinosa, è possibile osservare le balene.
Difficolta: intermedio
Tipo di terreno: ripido
Durata: 1 ora di snorkeling e 1 ora di canoa

pm – Punta Espinosa (Fernandina)
Punta Espinosa è l’unico punto di Fernandina da cui si potrà vedere l’Isola Isabela attraverso il Canale di Bolivar, un’area che vanta una grande diversità endemica e fauna delle Galapagos. Si potranno osservare esemplari delle più lunghe iguane di origini primitive mentre giocano con leoni marini e granchi. La visita offre l’occasione per incontrare
cormorani atteri nel loro luogo di nidificazione, pinguini delle Galapagos e il “Re” dei
predatori dell’arcipelago: il falco delle Galapagos. Le formazioni di lava “Pao-hoe-hoe” e
“AA” coprono la maggior parte del terreno. La vegetazione sull’isola è scarsa, ma possiamo
trovare il cactus Brachycereus e ampie zone lungo la costa ricoperte da mangrovie.
Difficoltà: media
Tipo di terreno: roccioso
Durata: 2 ore di camminata / 1 ora di snorkeling

11 gennaio: Isla Isabela in nave (B/L/D)
am – Bahía Urbina (Isabela)
in acqua su una spiaggia nera vulcanica. A seconda della stagione si possono trovare le tartarughe, iguane terrestri e gli insoliti cormorani terrestri. Dopo una breve passeggiata si potrà godere dello snorkeling tra tartarughe marine, leoni marini e un certo numero di pesci rossi. La coloratissima vegetazione attira molti insetti, uccelli e rettili. Tempo per esplorare la
barriera corallina, risultato di attività vulcanica con splendida vista del vulcano Alcedo.
Durante la navigazione da Bahia Urbina al Tago Cove nella stagione fredda (da maggio a dicembre) è possibile vedere le balene.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: piano
Durata: 1 ora e 30 min. di camminata / 1 ora di snorkeling

pm – Caleta Tagus (Isabela)
Sbarco asciutto sull’isola più grande delle Galapagos dove scopriremo come l’eruzione dei suoi 5 vulcani l’hanno costituita. Il sentiero conduce al cratere laguna Darwin. Vista mozzafiato di campi di lava e formazioni vulcaniche. Qui sarà possibile avvistare varie specie di uccelli come la Poiana delle Galapagos, fringuelli di terra e di albero, pigliamosche e capinere gialle.
Rientro in canoa lungo la costa piena di vita marina dove si ammira una varietà di uccelli marini come le sule, i cormorani, una grande colonia di pinguini delle Galapagos di soli 35 cm, l’unica specie al mondo che raggiunge l’emisfero settentrionale dell’Ecuador. Questi pinguini sono monogami e depongono le loro uova in piccole crepe di lava vicino a riva nelle parti più basse dell’isola.
La popolazione di pinguini sull’isola raggiunge le 2.000 unità di cui molte vivono nella parte occidentale di Isabela. Altre sono sparse nel sud dell’isola. Infine, avremo la possibilità di fare snorkeling in acque profonde.
Si ritiene che i pirati del XIX secolo abbiano lasciato graffiti o scritte come segno del loro passaggio sull’isola... testimonianza intrigante del passato dell’isola.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: ripido
Durata: 2 ora di camminata / 40 minuti di canoa / 1 ora di snorkeling in acque profonde

12 gennaio:, - Isla Santiago in nave (B/D/L)
am – Puerto Egas (Santiago)
Sbarco in acqua su una spiaggia di sabbia nera vulcanica, visitata da Darwin nel 1835. Le miniere di sale hanno una storia importante; nel 1683 Ambrose Cowley visitò questo luogo dando il nome inglese di James alla Baia. Nel corso del 1600, pirati inglesi sostarono in questa zona poiché era un luogo ideale per fare scorta di acqua, tartarughe e sale (dal lago
salato situato nel cratere). La prima parte del percorso di Puerto Egas è composta da ceneri vulcaniche (tufo eroso) e l’altra metà dal terreno irregolare composta da basalto vulcanico che crea le migliori piscine di mare delle Galapagos dove sono di casa leoni marini. Il terreno della costa di Santiago stupisce per le sue caratteristiche ed è sede di una grande varietà di uccelli stanziali e migratori, tra cui il falco delle Galapagos e una varietà di fauna marina tra cui aragoste, stelle marine, iguane marine (che si nutrono di alghe) e granchi dalle gambe leggere. Infine si incontrano dai leoni marino di pelo doppio che nuotano nelle in piscine di acqua fresca formate da rocce vulcaniche.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: prima parte in piano, poi mediamente roccioso
Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling / nuoto

pm – Bahía Sullivan (Santiago)
in acqua. La visita si concentra nella parte sud-orientale dell’isola di Santiago dove si trova il principale luogo di interesse geologico la cui caratteristica è rappresentata dalle vaste colate laviche formatesi nell’ultimo quarto del XIX secolo.
All’interno del percorso a metà della colata di lava, appaiono coni di tufo giallo-rossastro.
Qui, si possono trovare piante dalle foglie giallo-arancio che di solito crescono dalle fessure. Camminare sulla lava sarà un’esperienza incredibile: innanzitutto perché la lava è geologicamente molto giovane, il magma che si forma è piatto, ma il movimento sotterraneo della lava, il raffreddamento rapido e altre eruzioni, ci daranno l’impressione che la base sia
solidificata.
Livello di difficoltà: difficile, sentiero di 1,5 km
Tipo di terreno: lava vulcanica / piano
Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling / nuoto

13 gennaio: Aeroporto di Baltra in aereo GUAYAQUIL (B--)
Sbarco al molo (Baltra); i passeggeri prenderanno un autobus all’aeroporto per il loro volo di ritorno a Guayaquil.
All’arrivo trasferimento e sistemazione in Hotel (PALACE GUAYAQUIL o sim)
Pomeriggio e pasti liberi, pernottamento in albergo.

14 gennaio: GUAYAQUIL in aereo MADRID (B--)
Prima colazione in albergo, rilascio della camera a trasferimento in aeroporto e inizio del viaggio di rientro in Italia; pasti e pernottamento a bordo.

15 gennaio: MADRID in aereo ROMA
Cambio aeromobile e proseguimento per l’Italia


Legenda pasti:
B = colazione | L = pranzo | BXL = pranzo al sacco| D = cena

Chiedi all'esperto

QUOTE

Quota individuale di partecipazione, incluso volo da Roma

In camera/cabina doppia da 6.600 € più tasse e assicurazioni
Supplemento singola da 2.600 €

da aggiungere: tasse aeroportuali 520 € (sempre da riconfermare) e iscrizioni/coperture medico/annullamento 120 €


Disponibilità limitata, indispensabile prenotazione con larghissimo anticipo. QUOTE SEMPRE DA RICONFERMARE

Chiedi all'esperto

ULTERIORI DETTAGLI

La quota include:
- voli in classe economica Da Roma a Lima e da Guayaquil a Roma (via Madrid)
- voli interni in Perù e Ecuador come indicato nel programma in classe economica
- tutti i trasferimenti indicati
- in Perù: circuito in gruppo con guida in italiano, treno AR per Macchu Picchu, tutti gli ingressi che servono allo svolgimento del programma, i pasti
indicati.
- in Ecuador: a Quito visite con guida in italiano e prima colazione
- alle Galapagos: crociera in pensione completa con guida in Inglese/spagnolo, tutti i pasti e le escursioni menzionate
- assicurazione medico/bagaglio

Non include:
- i pasti non indicati e le bevande
- tasse di ingresso al Parco Nazionale Galapagos (circa 120 usd)
- mance, extra personali
- quanto non indicato ne "La quota comprende"
----

Operativo volo considerato

1 . UX 1048 26DEC FCOMAD 1825 2105
2 . UX 175 26DEC MADLIM 2355 #0555
3 . LA 2125 28DEC LIMAQP 0820 0955
4 . AV 838 05JAN CUZLIM 0722 0855
5 . AV 7389 05JAN LIMUIO 1032 1302
6 . YY 1632 09JAN UIOGPS 0645 0919
7 . YY 1633 13JAN GPSGYE 1005 1450
8 . UX 40 14JAN GYEMAD 1210 #0515
9 . UX 1043 15JAN MADFCO 0700 0930

IMPORTANTE Un viaggio in Perù e Ecuador implica altitudini elevate; se si soffre di patologie cardiovascolari è bene consultare il proprio medico prima di intraprendere il viaggio.

Documenti: per i cittadini italiani è sufficiente il passaporto, con validità non inferiore ai sei mesi al momento dell'ingresso. Non occorre alcun visto.

Vaccinazioni e situazione sanitaria: nessuna vaccinazione è obbligatoria né consigliata, è sufficiente portarsi farmaci di uso comune e consultare il proprio medico prima del viaggio, si raccomanda di bere sempre acqua imbottigliata.

Clima: Il clima in Peru' ed in Ecuador varia a seconda delle altitudini e della distanza dall’equatore. In generale si possono distinguere quattro macro regioni climatiche. La costa lungo l'oceano Pacifico presenta un clima tropicale caldo umido con una stagione delle piogge molto intensa tra dicembre e maggio e una temperatura annuale che oscilla tra i 23 e i 30 °C; in Amazzonia piove tutto l’anno con una temperatura calda e umida (30/32°C) che diventa più sopportabile tra Ottobre e Dicembre quando ci sono meno piogge e meno zanzare; Sulle Ande la stagione secca si alterna a quella umida con una temperatura annuale tra i 14 a 18°C. Sulla Cordigliera Occidentale il periodo migliore è a Giugno, Luglio e settembre, mentre sulla Cordigliera Orientale la stagione migliore va da Ottobre a Febbraio; Infine le isole Galapagos hanno un clima secco con temperature medie tra i 17 °C e i 25°C durante tutto l'anno, i mesi più piovosi sono quelli tra gennaio e aprile.

Corrente elettrica: 110 Volt, è consigliata una presa all'americana.

Tassa di entrata: all'entrata in Galapagos verrà richiesto dall'Ente Parco una tassa di entrata per ogni persona di 100 usd, + 20/30 Usd di tax immigrazione circa; questi importi potrebbero variare senza preavviso

Norme del Parco Nazionale: l'arcipelago è dal 1968 parte del Parco Nazionale. Sono presenti diversi gruppi di ricerca scientifica, tra cui spicca la Stazione Scientifica Charles Darwin, i cui obiettivi sono volti alla salvaguardia e alla protezione della flora e della fauna. Tutti i visitatori sono tenuti a rispettare l'ambiente in ogni modo e ad attenersi alle norme che verranno illustrate durante il viaggio.
Riassumendole: non si possono portare via animali, piante, conchiglie o rocce; non si può rovinare in alcuna maniera l'ambiente; si è tenuti a rispettare e a fare rispettare tutte le regole; non si può dare da mangiare e toccare gli animali; non ci si deve allontanare dai tracciati e dai sentieri del parco, né acquistare souvenirs fatti con piante o animali delle isole, o visitare il parco senza le guide ufficiali.

Programma: Gli itinerari delle escursioni potrebbero subire delle modifiche dal programma secondo le disposizioni delle autorità del Parco e in base alle condizioni meteo/marine.

Chiedi all'esperto

HOTEL e INFO SERVIZI

LIMA
JOSÉ ANTONIO

JOSÉ ANTONIO,

Ubicato nell'esclusivo e moderno quartiere di Miraflores, a 30 minuti dall'aeroporto internazionale e a 20 minuti dal centro storico di Lima.
L...continua

AREQUIPA
CASA ANDINA SELECT AREQUIPA

CASA ANDINA SELECT AREQUIPA,

La Casa Andina Select è il terzo hotel della catena in città. Si trova di fronte alla Plaza de Armas, nel centro storico della città. Dispone di 58 ca...continua

CHIVAY - COLCA
CASA ANDINA CLASSIC COLCA

CASA ANDINA CLASSIC COLCA,

La Casa Andina Classic Colca si trova nel centro del piccolo paese coloniale di Chivay, il punto da cui partono i tours per la Valle del Colca. Nell'h...continua

PUNO
HOTEL HACIENDA PUNO

HOTEL HACIENDA PUNO,

Situato a solo un isolato di distanza dalla piazza principale di Puno, L'Hotel Hacienda Puno offre il servizio di un albergo tre stelle e vanta una sp...continua

CUSCO
JOSÉ ANTONIO

JOSÉ ANTONIO,

Ubicato nel centro storico della città più antica del continente americano, la struttura dispone di 126 confortevoli camere con bagno, frigo bar, TV v...continua

AGUAS CALIENTES
EL MAPI HOTEL

EL MAPI HOTEL,

Situato nel cuore del Machu Picchu, l'elegante El MaPi vanta un'offerta gastronomia biologica e camere in stile contemporaneo con colazione a buffet e...continua

QUITO
DANN CARLTON

DANN CARLTON,

Hotel di prima categoria il Dann Carlton ha sistemazioni eleganti, una piscina panoramica, un'area fitness, un ristorante di cucina tipica locale e co...continua

GALAPAGOS
CORAL I & II

CORAL I & II,

Questi splendidi confortevoli yacht gemelli hanno una capacità di 36 e 20 passeggeri e offrono aree comuni comode e suggestive distribuite sui tre pon...continua

GUAYAQUIL
HOTEL ORO VERDE

HOTEL ORO VERDE,

Albergo dove gli ospiti sperimentano la vincente esperienza alberghiera europea e la calda ospitalità ecuadoriana. L'albergo è totalmente rinnovato e ...continua

scheda tecnica

"PERU' E ECUADOR CAPODANNO 2019"

26 dicembre: Roma in aereo MADRID in aereoLima
Partenza da Roma FCO nel pomeriggio, cambio aeromobile e proseguimento per Lima; pasto e pernottamento a bordo

27 dicembre LIMA (---)
Arrivo a Lima; incontro con l'assistenza in aeroporto e trasferimento in Hotel e sistemazione in camera (day use incluso) e tempo per riposarsi un po’ dal lungo viaggio; nel primo pomeriggio incontro con la guida per la visita della città di Lima. Da Plaza Mayor, dove si fondò Lima, prima come "La città dei re" nel 1535 e poi come capitale della Repubblica del Perù, nel 1821, anno dell'indipendenza del paese. Visita al Palazzo Presidenziale, l'Arcivescovado e la Cattedrale di Lima. In seguito, la casa Aliaga, un'antica casa del vicereame consegnata da Francisco Pizarro a uno dei suoi capitani (Jerònimo de Aliaga), dopo la fondazione della città. Visita del distretto di Pueblo Libre, per visitare il Museo Larco, fondato da Rafael Larco Hoyle nel 1926 e che si trova all'interno di una dimora del viceré costruita su una piramide precolombiana del secolo VII. Si può trovare la più completa collezione preispanica di reperti d'oro ed argento così come dell'oggettistica erotica.
Cena e pranzo liberi e pernottamento.

28 dicembre LIMA in aereo AREQUIPA (B--)
Nella prima mattinata trasferimento all’aeroporto per l'imbarco sul volo diretto ad Arequipa. All’arrivo assistenza e trasferimento presso l’hotel prescelto. Pomeriggio dedicato alla visita della deliziosa “Città Bianca”, inclusi il Convento di Santa Catalina, la Plaza de Armas, ed il Chiostro della Compagnia. A seguire le zone di Yanahuara e Chilina dove è possibile godere del panorama offerto dal Vulcano Misti. Visita del Museo Santuarios Andinos, dove è esposta Juanita, una giovane Inca sacrificata agli dei più di 500 anni fa sul vulcano Ampato (6380 m). Cena libera e pernottamento.

29 dicembre: AREQUIPA in bus COLCA (circa 4 ore) (BL-)
Dopo la prima colazione partenza in direzione della Valle del Colca, lungo il tragitto che attraversa la Pampa Cañahuas – nella Riserva Nazionale Agua Blanca – in un habitat ricco di “vicuñas” (un animale parente del lama che ha però una lana più fine, altamente pregiata). Durante il tragitto nella vallata, sarà possibile ammirare le bellissime terrazze, di origine pre-colombiana, che tuttora vengono coltivate dagli indigeni Collaguas. Pranzo in ristorante presso il pueblo di Chivay. Sistemazione in hotel e pernottamento.

30 dicembre :CANYON DEL COLCA in bus PUNO (circa 6 ore) (B BXL-)
Partenza in direzione di Puno, con sosta lungo il tragitto presso “La Cruz del Condor”, dove - con un po’ di fortuna, sarà possibile ammirare il maestoso avvoltoio delle Ande librarsi in aria, e da dove si gode una visita spettacolare della Valle del Colca, il canyon più profondo del pianeta (3000 m). Proseguimento lungo la nuova strada che offre panorami mozzafiato e particolarmente suggestivi. Durante il trasferimento, sosta per il pranzo al sacco. Arrivo a Puno e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

31 dicembre: LAGO TITICACA in nave (BL-)
Intera giornata dedicata all’escursione in motoscafo sul mitico Lago Titicaca, con visita alle famose isole galleggianti degli Uros. Questa tribù dell’Acqua, da molti secoli usa la canna di Totora (giunco) per costruire i propri “villaggi” galleggianti e per realizzare sia le case, sia le tipiche imbarcazioni locali. Si prosegue per l’Isola di Taquile, abitata dagli indigeni Aymara, celebri in tutto il mondo per le loro capacità di tessitori. Passeggiata lungo i sentieri di quest’isola da dove si potrà godere di un’incredibile vista del lago Titicaca. Pranzo in un piccolo ristorante locale. Rientro a Puno. Cena libera e pernottamento.

01 gennaio: PUNO in bus CUSCO (circa 10 ore) (BL-)
Dopo la prima colazione trasferimento (con mezzo privato) alla stazione dei pullman. Partenza in bus turistico verso Cusco attraverso la spettacolare Cordigliera delle Ande. Nel corso del viaggio si incontreranno piccoli villaggi, greggi di lama e di alpacas. Durante il viaggio è prevista la visita di Pucarà ed al Tempio di Raqchi, costruito in onore del Dio Wiracocha (ancora oggi adibito a santuario è un centro energetico di grande fama), oltre alla spettacolare chiesa di Andahuaylillas. Pranzo in ristorante locale. L’arrivo a Cusco è previsto nel tardo pomeriggio. All’arrivo accoglienza da parte di personale parlante italiano, trasferimento (con mezzo privato) presso l’Hotel prescelto, cena libera e pernottamento.

Nota operativa: se meno di 10 pax questo tragitto si effettuerà in bus di linea.

02 gennaio: CUSCO in bus MARAS in bus VALLE SACRA in bus AGUAS CALIENTES (BLD)
Partenza in pullman attraverso i magici paesaggi della Valle Sacra degli Inca, diretti alla cittadina di Ollantaytambo. Durante il tragitto si visiterà il coloratissimo mercato artigianale di Pisac dove sarà possibile fare degli ottimi acquisti. Visita delle saline di Maras, situate ai piedi di una montagna e divise in numerose pozze che ricevono acqua salata proveniente dal sottosuolo. Impressionante sito di estrazione di sale, utilizzato per estrarre sale e scambiarlo con altri prodotti con altre zone dell'impero. Continuazione per il villaggio di Ollantaytambo, tipico esempio della pianificazione urbana degli inca, ancora abitato come in passato. E' un grande sito archeologico che, benché sia denominato "fortezza", fu un "tambo", città di ristoro e alloggio per comitive che intraprendevano lunghi viaggi. Pranzo in ristorante. Dalla stazione ferroviaria di Ollantaytambo partenza in treno diretto ad Aguas Calientes. Arrivo e trasferimento libero in hotel. Cena e pernottamento in albergo.

Nota bagaglio: per il pernottamento del 8° giorno ad Aguas Calientes si dovrà prevedere esclusivamente il bagaglio a mano con lo stretto necessario per la notte (massimo 5 Kg per persona). Il bagaglio principale potrà essere lasciato in deposito in hotel a Cusco.

Nota operativa: la guida lascia il gruppo alla stazione di Ollantaytambo e il viaggio in treno è previsto senza accompagnatore. All’arrivo ad Aguas Calientes troverete un incaricato dell’hotel prescelto che vi aiuterà a raggiungere l’hotel a piedi. Una volta in albergo sarete contattati personalmente o via telefonica dalla guida parlante italiano che vi fornirà tutte le indicazioni per la partenza al giorno dopo verso il Machu Picchu. In caso di necessità, sarà possibile contattare l'assistenza del locale corrispondente in loco in qualunque momento.

Importante: durante il periodo delle piogge (dicembre-marzo) non si potrà realizzare la visita di Maras. A seconda della situazione climatica si potrà sostituire con la visita del sito archeologico di Moray o altra escursione da decidere ogni volta.

03 gennaio: MACHU PICCHU in bus in treno in bus CUSCO (BL-)
Partenza in direzione del Machu Picchu a bordo dei bus che collegano Aguas Calientes all’ingresso del sito archeologico. Visita guidata (con guida privata in italiano) della cittadella attraverso la Piazza principale, gli appartamenti Reali, il Tempio delle Tre Finestre, la Torre Circolare, il Sacro Orologio Solare ed il cimitero. Rientro ad Aguas Calientes e pranzo presso il ristorante Chullpi. Nel pomeriggio rientro a Ollantaytambo a bordo del treno. Arrivo a Ollantaytambo e trasferimento con mezzo privato a Cusco presso l’hotel prescelto. Cena libera e pernottamento.

Nota operativa: la guida parlante italiano che guiderà la visita al Machu Picchu passa presso l’hotel ad Aguas Calientes e li accompagna sul bus verso la cittadella (circa 20 min di tragitto). Al termine della visita la guida accompagna il gruppo alla stazione del treno. Durante il tragitto da Aguas Calientes a Ollanta non è prevista la presenza della guida a bordo.

04 gennaio:10° giorno: CUSCO (B-D)
Al mattino visita a piedi della splendida città di Cusco, che fu capitale dell’Impero Inca (XV secolo), attraverso la Plaza Regocijo, la Plaza de Armas, la Cattedrale, il Monastero di Santo Domingo, il leggendario Tempio Korikancha e la città vecchia. A seguire si visiteranno i siti archeologici di Kenko, Puca Pucara e la straordinaria fortezza di Sacsayhaman, da dove si gode di una straordinaria visita della città di Cusco. Pomeriggio libero dove potrete passeggiare per le vie del caratteristico quartiere di San Blas, un rione che fu abitato dalla nobiltà Inca che eresse imponenti costruzioni di pietra a pochi passi dalla famosa Plaza de Armas (Hua caypata). Potete visitare la Chiesa di San Blas, che custodisce un pulpito di grande bellezza e valore artistico, di legno intagliato e realizzato da un maestro indigeno. Cena in ristorante con spettacolo folcloristico e pernottamento in hotel.

5 gennaio, CUSCO in aereo LIMA in aereo QUITO (B--)
Trasferimento in aeroporto e volo per Lima; cambio aeromobile e proseguimento per Quito.
All’arrivo incontro con l’assistenza locale e trasferimento in centro; sistemazione presso l’hotel Dan Carlton o similare; cena libera e pernottamento.

06 gennaio: QUITO/OTAVALO/QUITO B/-/-
Prima colazione e partenza con la guida in italiano, in direzione di Otavalo, famoso per il suo mercato che si snoda su tutte le vie che circondano la piazza principale dell’omonima cittadina. Durante il tragitto si può ammirare lo splendido panorama che garantisce la Laguna di San Pablo. Arrivo ad Otavalo e visita del mercato indigeno, dove si potranno trovare bellissimi tessuti, ponchos, tappeti, maglioni, gilet, cappelli, amache ed un‘infinità di altri prodotti tipici dell’artigianato locale. Pranzo libero. Visita del villaggio Peguche, famoso per i tessitori e le botteghe di strumenti a fiato e proseguimento per la visita della laguna di Cuicocha. Rientro a Quito e trasferimento in hotel. Pernottamento.

07 gennaio: QUITO B/-/-
Prima colazione e partenza per il Tour della città di Quito, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’Unesco, ed è senza dubbio uno dei quartieri coloniali meglio conservati di tutto il continente. La visita inizia dalla Piazza dell’Indipendenza, su cui affacciano la maestosa Cattedrale, il Palazzo Presidenziale, il Municipio e l’Arcivescovado. Si visiterà poi la Chiesa della Compania de Jesus ed il Monasterio di San Francesco, uno dei principali monumenti religiosi del Nuovo Mondo. La visita termina con una vista della città dal promontorio su cui sorge la Virgen del Panecillo. Pranzo libero e pomeriggio dedicato alla “metà del mondo” il luogo esatto dove passa l’equatore e dove verranno spiegate le caratteristiche fisiche e culturali che questo comporta
Cena libera e pernottamento.

08 gennaio:– QUITO/COTOPAXI/QUITO B/-/-
Dopo la prima colazione si lascia Quito in direzione di Baños, percorrendo il tratto sud della Panamericana, nota in questo tratto con il nome di “Avenida de los Volcanes”, per via delle impressionanti cime che ne caratterizzano il panorama. Se il clima è favorevole ed il cielo è limpido sarà possibile ammirare la maestosità del Vulcano Cotopaxi, che si staglia all’orizzonte come sfondo di questo selvatico paesaggio. Visite nella regione del vulcano e alla laguna di Limpiopungo; rientro verso la capitale nel pomeriggio, pasti liberi e pernottamento in albergo.

19 gennaio, QUITO in aereo GALAPAGOS B/-/D in nave
Partenza da Quito per Baltra (circa 2 ore e mezzo di volo). Accoglienza dei
passeggeri all’arrivo in aeroporto da parte delle nostre guide naturalistiche e trasferimento in bus (10 minuti) al porto per l’imbarco sulla M/Y Corales.
pm – Highlands - Riserva Tartarughe (Santa Cruz)
Sbarco asciutto. Percorso di 45 minuti in macchina ci porterà sulla parte alta dell’isola di Santa Cruz, che si trova a nord-ovest di Puerto Ayora, dove si trova una riserva naturale di tartarughe giganti. Questi enormi rettili che troverete lungo il percorso boscoso possono pesare tra i 250 ei 300 kg e possono vivere fino a 150-200 anni. L’esperienza di avvicinarsi
tanto a loro, nel loro ambiente è senza dubbio un’avventura indimenticabile. Lungo questo percorso si potranno ammirare i contrasti dell’isola grazie alla varietà che offre questo ecosistema unico al mondo. Si potranno osservare diverse speci di uccelli tra cui fringuelli di terra e di albero e uccelli pigliamosche.
Difficoltà: facile
Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge)
Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata.

10 gennaio: Isabela e Fernandina in nave (B/L/D)
am- Punta Vicente Roca (Isabela)
Punto Vicente è un promontorio con due insenature turchesi protette su entrambi i lati dei resti di un cono di tufo. Uno di loro, il Canale di Bolivar (uno dei più ricchi ecosistemi marini di tutto il mondo) è accessibile dal mare da passaggi idrici sotterranei; si tratta di un luogo eccellente per l’immersione in acque profonde. In questa parte delle isole Galapagos,
il flusso delle correnti d’acqua fredda proveniente da Ovest, offrono un abbondante approvvigionamento di cibo per molte specie marine come pesci pipistrello dalle labbra rosse, cavallucci marini, pesci rana e polpi; il pesce sole e il pesce luna sono stati avvistati anche in prossimità delle pareti di roccia. È piuttosto comune vedere gruppi di delfini, leoni marini e tonni che vengono a cibarsi in queste acque. Le formazioni geologiche sono davvero impressionanti: una scogliera offre l’ambiente ideale per un giro in barca lungo la costa, dove si può vedere una grande varietà di uccelli marini e uccelli costieri, come ad
esempio: sule, pellicani marroni, pinguini, cormorani delle Galapagos. Inoltre, nella stagione fredda (da maggio a dicembre), durante la navigazione da Punta Vicente Roca a Punta Espinosa, è possibile osservare le balene.
Difficolta: intermedio
Tipo di terreno: ripido
Durata: 1 ora di snorkeling e 1 ora di canoa

pm – Punta Espinosa (Fernandina)
Punta Espinosa è l’unico punto di Fernandina da cui si potrà vedere l’Isola Isabela attraverso il Canale di Bolivar, un’area che vanta una grande diversità endemica e fauna delle Galapagos. Si potranno osservare esemplari delle più lunghe iguane di origini primitive mentre giocano con leoni marini e granchi. La visita offre l’occasione per incontrare
cormorani atteri nel loro luogo di nidificazione, pinguini delle Galapagos e il “Re” dei
predatori dell’arcipelago: il falco delle Galapagos. Le formazioni di lava “Pao-hoe-hoe” e
“AA” coprono la maggior parte del terreno. La vegetazione sull’isola è scarsa, ma possiamo
trovare il cactus Brachycereus e ampie zone lungo la costa ricoperte da mangrovie.
Difficoltà: media
Tipo di terreno: roccioso
Durata: 2 ore di camminata / 1 ora di snorkeling

11 gennaio: Isla Isabela in nave (B/L/D)
am – Bahía Urbina (Isabela)
in acqua su una spiaggia nera vulcanica. A seconda della stagione si possono trovare le tartarughe, iguane terrestri e gli insoliti cormorani terrestri. Dopo una breve passeggiata si potrà godere dello snorkeling tra tartarughe marine, leoni marini e un certo numero di pesci rossi. La coloratissima vegetazione attira molti insetti, uccelli e rettili. Tempo per esplorare la
barriera corallina, risultato di attività vulcanica con splendida vista del vulcano Alcedo.
Durante la navigazione da Bahia Urbina al Tago Cove nella stagione fredda (da maggio a dicembre) è possibile vedere le balene.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: piano
Durata: 1 ora e 30 min. di camminata / 1 ora di snorkeling

pm – Caleta Tagus (Isabela)
Sbarco asciutto sull’isola più grande delle Galapagos dove scopriremo come l’eruzione dei suoi 5 vulcani l’hanno costituita. Il sentiero conduce al cratere laguna Darwin. Vista mozzafiato di campi di lava e formazioni vulcaniche. Qui sarà possibile avvistare varie specie di uccelli come la Poiana delle Galapagos, fringuelli di terra e di albero, pigliamosche e capinere gialle.
Rientro in canoa lungo la costa piena di vita marina dove si ammira una varietà di uccelli marini come le sule, i cormorani, una grande colonia di pinguini delle Galapagos di soli 35 cm, l’unica specie al mondo che raggiunge l’emisfero settentrionale dell’Ecuador. Questi pinguini sono monogami e depongono le loro uova in piccole crepe di lava vicino a riva nelle parti più basse dell’isola.
La popolazione di pinguini sull’isola raggiunge le 2.000 unità di cui molte vivono nella parte occidentale di Isabela. Altre sono sparse nel sud dell’isola. Infine, avremo la possibilità di fare snorkeling in acque profonde.
Si ritiene che i pirati del XIX secolo abbiano lasciato graffiti o scritte come segno del loro passaggio sull’isola... testimonianza intrigante del passato dell’isola.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: ripido
Durata: 2 ora di camminata / 40 minuti di canoa / 1 ora di snorkeling in acque profonde

12 gennaio:, - Isla Santiago in nave (B/D/L)
am – Puerto Egas (Santiago)
Sbarco in acqua su una spiaggia di sabbia nera vulcanica, visitata da Darwin nel 1835. Le miniere di sale hanno una storia importante; nel 1683 Ambrose Cowley visitò questo luogo dando il nome inglese di James alla Baia. Nel corso del 1600, pirati inglesi sostarono in questa zona poiché era un luogo ideale per fare scorta di acqua, tartarughe e sale (dal lago
salato situato nel cratere). La prima parte del percorso di Puerto Egas è composta da ceneri vulcaniche (tufo eroso) e l’altra metà dal terreno irregolare composta da basalto vulcanico che crea le migliori piscine di mare delle Galapagos dove sono di casa leoni marini. Il terreno della costa di Santiago stupisce per le sue caratteristiche ed è sede di una grande varietà di uccelli stanziali e migratori, tra cui il falco delle Galapagos e una varietà di fauna marina tra cui aragoste, stelle marine, iguane marine (che si nutrono di alghe) e granchi dalle gambe leggere. Infine si incontrano dai leoni marino di pelo doppio che nuotano nelle in piscine di acqua fresca formate da rocce vulcaniche.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: prima parte in piano, poi mediamente roccioso
Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling / nuoto

pm – Bahía Sullivan (Santiago)
in acqua. La visita si concentra nella parte sud-orientale dell’isola di Santiago dove si trova il principale luogo di interesse geologico la cui caratteristica è rappresentata dalle vaste colate laviche formatesi nell’ultimo quarto del XIX secolo.
All’interno del percorso a metà della colata di lava, appaiono coni di tufo giallo-rossastro.
Qui, si possono trovare piante dalle foglie giallo-arancio che di solito crescono dalle fessure. Camminare sulla lava sarà un’esperienza incredibile: innanzitutto perché la lava è geologicamente molto giovane, il magma che si forma è piatto, ma il movimento sotterraneo della lava, il raffreddamento rapido e altre eruzioni, ci daranno l’impressione che la base sia
solidificata.
Livello di difficoltà: difficile, sentiero di 1,5 km
Tipo di terreno: lava vulcanica / piano
Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling / nuoto

13 gennaio: Aeroporto di Baltra in aereo GUAYAQUIL (B--)
Sbarco al molo (Baltra); i passeggeri prenderanno un autobus all’aeroporto per il loro volo di ritorno a Guayaquil.
All’arrivo trasferimento e sistemazione in Hotel (PALACE GUAYAQUIL o sim)
Pomeriggio e pasti liberi, pernottamento in albergo.

14 gennaio: GUAYAQUIL in aereo MADRID (B--)
Prima colazione in albergo, rilascio della camera a trasferimento in aeroporto e inizio del viaggio di rientro in Italia; pasti e pernottamento a bordo.

15 gennaio: MADRID in aereo ROMA
Cambio aeromobile e proseguimento per l’Italia


Legenda pasti:
B = colazione | L = pranzo | BXL = pranzo al sacco| D = cena

Quota individuale di partecipazione, incluso volo da Roma

In camera/cabina doppia da 6.600 € più tasse e assicurazioni
Supplemento singola da 2.600 €

da aggiungere: tasse aeroportuali 520 € (sempre da riconfermare) e iscrizioni/coperture medico/annullamento 120 €


Disponibilità limitata, indispensabile prenotazione con larghissimo anticipo. QUOTE SEMPRE DA RICONFERMARE

La quota include:
- voli in classe economica Da Roma a Lima e da Guayaquil a Roma (via Madrid)
- voli interni in Perù e Ecuador come indicato nel programma in classe economica
- tutti i trasferimenti indicati
- in Perù: circuito in gruppo con guida in italiano, treno AR per Macchu Picchu, tutti gli ingressi che servono allo svolgimento del programma, i pasti
indicati.
- in Ecuador: a Quito visite con guida in italiano e prima colazione
- alle Galapagos: crociera in pensione completa con guida in Inglese/spagnolo, tutti i pasti e le escursioni menzionate
- assicurazione medico/bagaglio

Non include:
- i pasti non indicati e le bevande
- tasse di ingresso al Parco Nazionale Galapagos (circa 120 usd)
- mance, extra personali
- quanto non indicato ne "La quota comprende"
----

Operativo volo considerato

1 . UX 1048 26DEC FCOMAD 1825 2105
2 . UX 175 26DEC MADLIM 2355 #0555
3 . LA 2125 28DEC LIMAQP 0820 0955
4 . AV 838 05JAN CUZLIM 0722 0855
5 . AV 7389 05JAN LIMUIO 1032 1302
6 . YY 1632 09JAN UIOGPS 0645 0919
7 . YY 1633 13JAN GPSGYE 1005 1450
8 . UX 40 14JAN GYEMAD 1210 #0515
9 . UX 1043 15JAN MADFCO 0700 0930

IMPORTANTE Un viaggio in Perù e Ecuador implica altitudini elevate; se si soffre di patologie cardiovascolari è bene consultare il proprio medico prima di intraprendere il viaggio.

Documenti: per i cittadini italiani è sufficiente il passaporto, con validità non inferiore ai sei mesi al momento dell'ingresso. Non occorre alcun visto.

Vaccinazioni e situazione sanitaria: nessuna vaccinazione è obbligatoria né consigliata, è sufficiente portarsi farmaci di uso comune e consultare il proprio medico prima del viaggio, si raccomanda di bere sempre acqua imbottigliata.

Clima: Il clima in Peru' ed in Ecuador varia a seconda delle altitudini e della distanza dall’equatore. In generale si possono distinguere quattro macro regioni climatiche. La costa lungo l'oceano Pacifico presenta un clima tropicale caldo umido con una stagione delle piogge molto intensa tra dicembre e maggio e una temperatura annuale che oscilla tra i 23 e i 30 °C; in Amazzonia piove tutto l’anno con una temperatura calda e umida (30/32°C) che diventa più sopportabile tra Ottobre e Dicembre quando ci sono meno piogge e meno zanzare; Sulle Ande la stagione secca si alterna a quella umida con una temperatura annuale tra i 14 a 18°C. Sulla Cordigliera Occidentale il periodo migliore è a Giugno, Luglio e settembre, mentre sulla Cordigliera Orientale la stagione migliore va da Ottobre a Febbraio; Infine le isole Galapagos hanno un clima secco con temperature medie tra i 17 °C e i 25°C durante tutto l'anno, i mesi più piovosi sono quelli tra gennaio e aprile.

Corrente elettrica: 110 Volt, è consigliata una presa all'americana.

Tassa di entrata: all'entrata in Galapagos verrà richiesto dall'Ente Parco una tassa di entrata per ogni persona di 100 usd, + 20/30 Usd di tax immigrazione circa; questi importi potrebbero variare senza preavviso

Norme del Parco Nazionale: l'arcipelago è dal 1968 parte del Parco Nazionale. Sono presenti diversi gruppi di ricerca scientifica, tra cui spicca la Stazione Scientifica Charles Darwin, i cui obiettivi sono volti alla salvaguardia e alla protezione della flora e della fauna. Tutti i visitatori sono tenuti a rispettare l'ambiente in ogni modo e ad attenersi alle norme che verranno illustrate durante il viaggio.
Riassumendole: non si possono portare via animali, piante, conchiglie o rocce; non si può rovinare in alcuna maniera l'ambiente; si è tenuti a rispettare e a fare rispettare tutte le regole; non si può dare da mangiare e toccare gli animali; non ci si deve allontanare dai tracciati e dai sentieri del parco, né acquistare souvenirs fatti con piante o animali delle isole, o visitare il parco senza le guide ufficiali.

Programma: Gli itinerari delle escursioni potrebbero subire delle modifiche dal programma secondo le disposizioni delle autorità del Parco e in base alle condizioni meteo/marine.

LIMA
JOSÉ ANTONIO

JOSÉ ANTONIO,

Ubicato nell'esclusivo e moderno quartiere di Miraflores, a 30 minuti dall'aeroporto internazionale e a 20 minuti dal centro storico di Lima.
L...continua

AREQUIPA
CASA ANDINA SELECT AREQUIPA

CASA ANDINA SELECT AREQUIPA,

La Casa Andina Select è il terzo hotel della catena in città. Si trova di fronte alla Plaza de Armas, nel centro storico della città. Dispone di 58 ca...continua

CHIVAY - COLCA
CASA ANDINA CLASSIC COLCA

CASA ANDINA CLASSIC COLCA,

La Casa Andina Classic Colca si trova nel centro del piccolo paese coloniale di Chivay, il punto da cui partono i tours per la Valle del Colca. Nell'h...continua

PUNO
HOTEL HACIENDA PUNO

HOTEL HACIENDA PUNO,

Situato a solo un isolato di distanza dalla piazza principale di Puno, L'Hotel Hacienda Puno offre il servizio di un albergo tre stelle e vanta una sp...continua

CUSCO
JOSÉ ANTONIO

JOSÉ ANTONIO,

Ubicato nel centro storico della città più antica del continente americano, la struttura dispone di 126 confortevoli camere con bagno, frigo bar, TV v...continua

AGUAS CALIENTES
EL MAPI HOTEL

EL MAPI HOTEL,

Situato nel cuore del Machu Picchu, l'elegante El MaPi vanta un'offerta gastronomia biologica e camere in stile contemporaneo con colazione a buffet e...continua

QUITO
DANN CARLTON

DANN CARLTON,

Hotel di prima categoria il Dann Carlton ha sistemazioni eleganti, una piscina panoramica, un'area fitness, un ristorante di cucina tipica locale e co...continua

GALAPAGOS
CORAL I & II

CORAL I & II,

Questi splendidi confortevoli yacht gemelli hanno una capacità di 36 e 20 passeggeri e offrono aree comuni comode e suggestive distribuite sui tre pon...continua

GUAYAQUIL
HOTEL ORO VERDE

HOTEL ORO VERDE,

Albergo dove gli ospiti sperimentano la vincente esperienza alberghiera europea e la calda ospitalità ecuadoriana. L'albergo è totalmente rinnovato e ...continua

Chiedi all'esperto