"ECUADOR E GALAPAGOS SPECIALE EPIFANIA"

Viaggio con altri partecipanti, Volo incluso, 12 giorni - 9 notti

In breve:
Partenza di Epifania; tour di gruppo in condivisione con guida in italiano in Ecuador e in inglese/spagnolo alle Galapagos. Lasciatevi incantare dai colori andini e dai suggestivi paesaggi vulcanici sulla linea dell'equatore, per poi tuffarsi alla scoperta delle isole Galapagos navigando tra le isole Isabela, Fernandina, Santiago a bordo di navi da crociera 5 stelle ma a misura d'uomo.

Prossime partenze:
04 gennaio

Quota di partecipazione INCLUSO volo da Roma
In camera doppia 4.600 € circa
Supplemento singola 2.600 € circa


DA CONSIDERARE ANCHE: tasse aeroportuali 510 € sempre da riconfermare, 120 € iscrizioni e coperture assicurative.

Quote indicative e sempre da riconfermare, disponibilità limitata, indispensabile la prenotazione con largo anticipo

Chiedi all'esperto
PERU, ECUADOR, GALAPAGOS AIRONE PERU, ECUADOR, LAT 0 PERU, FOCA (C.MELLINA) PERU, ECUADOR, GALAPAGOS TRAMONTO PERU, GALAPAGOS, FLORA E FAUNA

TOUR MAP

Riepilogo partenze previste:
GEN: 04

PROGRAMMA DETTAGLIATO

04 gennaio: Roma FCO in aereoMadrid in aereo Quito(---)
Nel tardo pomeriggio partenza da Roma Fco per Madrid; cambio aeromobile e proseguimento per Quito. Pasti e pernottamento a bordo.

5 gennaio QUITO (B--)
Arrivo in mattinata a Quito ed incontro con l’assistenza locale e trasferimento in centro; sistemazione presso l’hotel Dan Carlton o similare; cena libera e pernottamento.

06 gennaio QUITO/OTAVALO/QUITO (B/-/-)
Prima colazione e partenza con la guida in italiano, in direzione di Otavalo, famoso per il suo mercato che si snoda su tutte le vie che circondano la piazza principale dell’omonima cittadina. Durante il tragitto si può ammirare lo splendido panorama che garantisce la Laguna di San Pablo. Arrivo ad Otavalo e visita del mercato indigeno, dove si potranno trovare bellissimi tessuti, ponchos, tappeti, maglioni, gilet, cappelli, amache ed un‘infinità di altri prodotti tipici dell’artigianato locale. Pranzo libero. Visita del villaggio Peguche, famoso per i tessitori e le botteghe di strumenti a fiato e proseguimento per la visita della laguna di Cuicocha. Rientro a Quito e trasferimento in hotel. Pernottamento.

07 gennaio: QUITO (B/-/-)
Prima colazione e partenza per il Tour della città di Quito, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’Unesco, ed è senza dubbio uno dei quartieri coloniali meglio conservati di tutto il continente. La visita inizia dalla Piazza dell’Indipendenza, su cui affacciano la maestosa Cattedrale, il Palazzo Presidenziale, il Municipio e l’Arcivescovado. Si visiterà poi la Chiesa della Compania de Jesus ed il Monasterio di San Francesco, uno dei principali monumenti religiosi del Nuovo Mondo. La visita termina con una vista della città dal promontorio su cui sorge la Virgen del Panecillo. Pranzo libero e pomeriggio dedicato alla “metà del mondo” il luogo esatto dove passa l’equatore e dove verranno spiegate le caratteristiche fisiche e culturali che questo comporta
Cena libera e pernottamento.

08 gennaio:QUITO/COTOPAXI/QUITO (B/-/-)
Dopo la prima colazione si lascia Quito in direzione di Baños, percorrendo il tratto sud della Panamericana, nota in questo tratto con il nome di “Avenida de los Volcanes”, per via delle impressionanti cime che ne caratterizzano il panorama. Se il clima è favorevole ed il cielo è limpido sarà possibile ammirare la maestosità del Vulcano Cotopaxi, che si staglia all’orizzonte come sfondo di questo selvatico paesaggio. Visite nella regione del vulcano e alla laguna di Limpiopungo; rientro verso la capitale nel pomeriggio, pasti liberi e pernottamento in albergo.

09 gennaio: QUITO in aereo GALAPAGOS in nave (B/-/D)
Partenza da Quito per Baltra (circa 2 ore e mezzo di volo). Accoglienza dei passeggeri all’arrivo in aeroporto da parte delle nostre guide naturalistiche e trasferimento in bus (10 minuti) al porto per l’imbarco sulla M/Y Corales.
pm – Highlands - Riserva Tartarughe (Santa Cruz)
Sbarco asciutto. Percorso di 45 minuti in macchina ci porterà sulla parte alta dell’isola di Santa Cruz, che si trova a nord-ovest di Puerto Ayora, dove si trova una riserva naturale di tartarughe giganti. Questi enormi rettili che troverete lungo il percorso boscoso possono pesare tra i 250 ei 300 kg e possono vivere fino a 150-200 anni. L’esperienza di avvicinarsi
tanto a loro, nel loro ambiente è senza dubbio un’avventura indimenticabile. Lungo questo percorso si potranno ammirare i contrasti dell’isola grazie alla varietà che offre questo ecosistema unico al mondo. Si potranno osservare diverse speci di uccelli tra cui fringuelli di terra e di albero e uccelli pigliamosche.
Difficoltà: facile
Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge)
Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata.

10 gennaio: Isabela e Fernandina (B/L/D)
am- Punta Vicente Roca (Isabela)
Punto Vicente è un promontorio con due insenature turchesi protette su entrambi i lati dei resti di un cono di tufo. Uno di loro, il Canale di Bolivar (uno dei più ricchi ecosistemi marini di tutto il mondo) è accessibile dal mare da passaggi idrici sotterranei; si tratta di un luogo eccellente per l’immersione in acque profonde. In questa parte delle isole Galapagos,
il flusso delle correnti d’acqua fredda proveniente da Ovest, offrono un abbondante approvvigionamento di cibo per molte specie marine come pesci pipistrello dalle labbra rosse, cavallucci marini, pesci rana e polpi; il pesce sole e il pesce luna sono stati avvistati anche in prossimità delle pareti di roccia. È piuttosto comune vedere gruppi di delfini, leoni marini e tonni che vengono a cibarsi in queste acque. Le formazioni geologiche sono davvero impressionanti: una scogliera offre l’ambiente ideale per un giro in barca lungo la costa, dove si può vedere una grande varietà di uccelli marini e uccelli costieri, come ad
esempio: sule, pellicani marroni, pinguini, cormorani delle Galapagos. Inoltre, nella stagione fredda (da maggio a dicembre), durante la navigazione da Punta Vicente Roca a Punta Espinosa, è possibile osservare le balene.
Difficolta: intermedio
Tipo di terreno: ripido
Durata: 1 ora di snorkeling e 1 ora di canoa

pm – Punta Espinosa (Fernandina)
Punta Espinosa è l’unico punto di Fernandina da cui si potrà vedere l’Isola Isabela attraverso il Canale di Bolivar, un’area che vanta una grande diversità endemica e fauna delle Galapagos. Si potranno osservare esemplari delle più lunghe iguane di origini primitive mentre giocano con leoni marini e granchi. La visita offre l’occasione per incontrare
cormorani atteri nel loro luogo di nidificazione, pinguini delle Galapagos e il “Re” dei
predatori dell’arcipelago: il falco delle Galapagos. Le formazioni di lava “Pao-hoe-hoe” e
“AA” coprono la maggior parte del terreno. La vegetazione sull’isola è scarsa, ma possiamo
trovare il cactus Brachycereus e ampie zone lungo la costa ricoperte da mangrovie.
Difficoltà: media
Tipo di terreno: roccioso
Durata: 2 ore di camminata / 1 ora di snorkeling

11 gennaio: Isla Isabela (B/L/D)
am – Bahía Urbina (Isabela)
in acqua su una spiaggia nera vulcanica. A seconda della stagione si possono trovare le tartarughe, iguane terrestri e gli insoliti cormorani terrestri. Dopo una breve passeggiata si potrà godere dello snorkeling tra tartarughe marine, leoni marini e un certo numero di pesci rossi. La coloratissima vegetazione attira molti insetti, uccelli e rettili. Tempo per esplorare la
barriera corallina, risultato di attività vulcanica con splendida vista del vulcano Alcedo.
Durante la navigazione da Bahia Urbina al Tago Cove nella stagione fredda (da maggio a dicembre) è possibile vedere le balene.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: piano
Durata: 1 ora e 30 min. di camminata / 1 ora di snorkeling

pm – Caleta Tagus (Isabela)
Sbarco asciutto sull’isola più grande delle Galapagos dove scopriremo come l’eruzione dei suoi 5 vulcani l’hanno costituita. Il sentiero conduce al cratere laguna Darwin. Vista mozzafiato di campi di lava e formazioni vulcaniche. Qui sarà possibile avvistare varie specie di uccelli come la Poiana delle Galapagos, fringuelli di terra e di albero, pigliamosche e capinere gialle.
Rientro in canoa lungo la costa piena di vita marina dove si ammira una varietà di uccelli marini come le sule, i cormorani, una grande colonia di pinguini delle Galapagos di soli 35 cm, l’unica specie al mondo che raggiunge l’emisfero settentrionale dell’Ecuador. Questi pinguini sono monogami e depongono le loro uova in piccole crepe di lava vicino a riva nelle parti più basse dell’isola.
La popolazione di pinguini sull’isola raggiunge le 2.000 unità di cui molte vivono nella parte occidentale di Isabela. Altre sono sparse nel sud dell’isola. Infine, avremo la possibilità di fare snorkeling in acque profonde.
Si ritiene che i pirati del XIX secolo abbiano lasciato graffiti o scritte come segno del loro passaggio sull’isola... testimonianza intrigante del passato dell’isola.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: ripido
Durata: 2 ora di camminata / 40 minuti di canoa / 1 ora di snorkeling in acque profonde

12 gennaio: Isla Santiago (B/L/D)
am – Puerto Egas (Santiago)
Sbarco in acqua su una spiaggia di sabbia nera vulcanica, visitata da Darwin nel 1835. Le miniere di sale hanno una storia importante; nel 1683 Ambrose Cowley visitò questo luogo dando il nome inglese di James alla Baia. Nel corso del 1600, pirati inglesi sostarono in questa zona poiché era un luogo ideale per fare scorta di acqua, tartarughe e sale (dal lago
salato situato nel cratere). La prima parte del percorso di Puerto Egas è composta da ceneri vulcaniche (tufo eroso) e l’altra metà dal terreno irregolare composta da basalto vulcanico che crea le migliori piscine di mare delle Galapagos dove sono di casa leoni marini. Il terreno della costa di Santiago stupisce per le sue caratteristiche ed è sede di una grande varietà di uccelli stanziali e migratori, tra cui il falco delle Galapagos e una varietà di fauna marina tra cui aragoste, stelle marine, iguane marine (che si nutrono di alghe) e granchi dalle gambe leggere. Infine si incontrano dai leoni marino di pelo doppio che nuotano nelle in piscine di acqua fresca formate da rocce vulcaniche.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: prima parte in piano, poi mediamente roccioso
Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling / nuoto

pm – Bahía Sullivan (Santiago)
in acqua. La visita si concentra nella parte sud-orientale dell’isola di Santiago dove si trova il principale luogo di interesse geologico la cui caratteristica è rappresentata dalle vaste colate laviche formatesi nell’ultimo quarto del XIX secolo.
All’interno del percorso a metà della colata di lava, appaiono coni di tufo giallo-rossastro.
Qui, si possono trovare piante dalle foglie giallo-arancio che di solito crescono dalle fessure. Camminare sulla lava sarà un’esperienza incredibile: innanzitutto perché la lava è geologicamente molto giovane, il magma che si forma è piatto, ma il movimento sotterraneo della lava, il raffreddamento rapido e altre eruzioni, ci daranno l’impressione che la base sia
solidificata.
Livello di difficoltà: difficile, sentiero di 1,5 km
Tipo di terreno: lava vulcanica / piano
Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling / nuoto

13 gennaio: BALTRA in aereo GUAYAQUIL (B--)
Sbarco al molo (Baltra); i passeggeri prenderanno un autobus all’aeroporto per il loro volo di ritorno a Guayaquil.
All’arrivo trasferimento e sistemazione in Hotel (PALACE GUAYAQUIL o sim)
Pomeriggio e pasti liberi, pernottamento in albergo.

14 gennaio: GUAYAQUIL in aereo MADRID (B--)
Prima colazione in albergo, rilascio della camera a trasferimento in aeroporto e inizio del viaggio di rientro in Italia; pasti e pernottamento a bordo.

15 gennaio: MADRD in aereo ROMA FCO
Cambio aeromobile a Madrid e e proseguimento per l’Italia.

in aereo FINE SERVIZI in aereo
LEGENDA PASTI: B = Breakfast - L = Lunch - BXL = Box Lunch - D = Dinner


La quota include:
- voli di linea (via Madrid) da Roma Fco a Quito e da Guayaquil a Roma I
- i voli interni tra Ecuador e Galapagos e v.v.
- i trasferimenti in Ecuador e alle Galapagos
- i pasti come da programma
- guida in lingua italiana a Qiuito e in inglese/spagnolo alle Galapagos


Non include:
- I pasti non menzionati e le bevande
- Tasse di ingresso e parco Nazionale Galapagos : circa 130 Usd da pagare all’arrivo
- Mance ed extra in genere
- Tutto quanto non espressamente indicato

OPERATIVO VOLI CONSIDERATI

1 . UX 1048 04JAN FCOMAD 18.25 - 21.05
2 . UX 175 05JAN MADUIO 01.35 - 07.20
6 . AV 1632 09JAN UIOGPS 06.45 - 09.19
7 . AV 1633 13JAN GPSGYE 10.05 - 14.50
8 . UX 40 14JAN GYEMAD 12.10 - 05.15#
9 . UX 1043 15JAN MADFCO 07.00 - 09.30




INFO GENERALI ECUADOR E ISOLE GALAPAGOS

IMPORTANTE Un viaggio Ecuador implica altitudini elevate; se si soffre di patologie cardio-vascolari è bene consultare il proprio medico prima di intraprendere il viaggio.

Documenti: per i cittadini italiani è sufficiente il passaporto, con validità non inferiore ai sei mesi al momento dell'ingresso. Non occorre alcun visto.

Vaccinazioni e situazione sanitaria: nessuna vaccinazione è obbligatoria né consigliata, è sufficiente portarsi farmaci di uso comune e consultare il proprio medico prima del viaggio, si raccomanda di bere sempre acqua imbottigliata.

Clima: Il clima in Ecuador varia a seconda delle altitudini e della distanza dall’equatore. In generale si possono distinguere quattro macro regioni climatiche. La costa lungo l'oceano Pacifico presenta un clima tropicale caldo umido con una stagione delle piogge molto intensa tra dicembre e maggio e una temperatura annuale che oscilla tra i 23 e i 30 °C; in Amazzonia piove tutto l’anno con una temperatura calda e umida (30/32°C) che diventa più sopportabile tra Ottobre e Dicembre quando ci sono meno piogge e meno zanzare; Sulle Ande la stagione secca si alterna a quella umida con una temperatura annuale tra i 14 a 18°C. Sulla Cordigliera Occidentale il periodo migliore è a Giugno, Luglio e settembre, mentre sulla Cordigliera Orientale la stagione migliore va da Ottobre a Febbraio; Infine le isole Galapagos hanno un clima secco con temperature medie tra i 17 °C e i 25°C durante tutto l'anno, i mesi più piovosi sono quelli tra gennaio e aprile.

Corrente elettrica: 110 Volt, è consigliata una presa all'americana.

Tassa di entrata: all'entrata in Galapagos verrà richiesto dall'Ente Parco una tassa di entrata per ogni persona di 120 usd, + 20/30 Usd di tax immigrazione circa; questi importi potrebbero variare senza preavviso

Norme del Parco Nazionale: l'arcipelago è dal 1968 parte del Parco Nazionale. Sono presenti diversi gruppi di ricerca scientifica, tra cui spicca la Stazione Scientifica Charles Darwin, i cui obiettivi sono volti alla salvaguardia e alla protezione della flora e della fauna. Tutti i visitatori sono tenuti a rispettare l'ambiente in ogni modo e ad attenersi alle norme che verranno illustrate durante il viaggio.
Riassumendole: non si possono portare via animali, piante, conchiglie o rocce; non si può rovinare in alcuna maniera l'ambiente; si è tenuti a rispettare e a fare rispettare tutte le regole; non si può dare da mangiare e toccare gli animali; non ci si deve allontanare dai tracciati e dai sentieri del parco, né acquistare souvenirs fatti con piante o animali delle isole, o visitare il parco senza le guide ufficiali.

Programma: Gli itinerari delle escursioni potrebbero subire delle modifiche dal programma secondo le disposizioni delle autorità del Parco e in base alle condizioni meteo/marine.

Chiedi all'esperto

QUOTE

Quota di partecipazione INCLUSO volo da Roma
In camera doppia 4.600 € circa
Supplemento singola 2.600 € circa


DA CONSIDERARE ANCHE: tasse aeroportuali 510 € sempre da riconfermare, 120 € iscrizioni e coperture assicurative.

Quote indicative e sempre da riconfermare, disponibilità limitata, indispensabile la prenotazione con largo anticipo

Chiedi all'esperto

ULTERIORI DETTAGLI

La quota include:
- voli in classe economica Da Roma a Quito e da Guayaquil a Roma (via Madrid)
- voli interni per galapagos come indicato nel programma in classe economica
- tutti i trasferimenti indicati
- Quito visite con guida in italiano e prima colazione
- alle Galapagos: crociera in pensione completa con guida in Inglese/spagnolo, tutti i pasti e le escursioni menzionate
- assicurazione medico/bagaglio

Non include:
- i pasti non indicati e le bevande
- tasse di ingresso al Parco Nazionale Galapagos (circa 120 usd)
- mance, extra personali
- quanto non indicato ne "La quota comprende"
----

Operativo volo considerato

1 . UX 1048 04JAN FCOMAD 1825 2105
2 . UX 39 05JAN MADUIO 0135 0720
3 . AV 1632 09JAN UIOGPS 0645 0919
4 . AV 1633 13JAN GPSGYE 1005 1450
5 . UX 40 14JAN GYEMAD 1210 #0515
6 . UX 1043 15JAN MADFCO 0700 0930

IMPORTANTE Un viaggio in Ecuador implica altitudini elevate; se si soffre di patologie cardiovascolari è bene consultare il proprio medico prima di intraprendere il viaggio.

Documenti: per i cittadini italiani è sufficiente il passaporto, con validità non inferiore ai sei mesi al momento dell'ingresso. Non occorre alcun visto.

Vaccinazioni e situazione sanitaria: nessuna vaccinazione è obbligatoria né consigliata, è sufficiente portarsi farmaci di uso comune e consultare il proprio medico prima del viaggio, si raccomanda di bere sempre acqua imbottigliata.

Clima: Il clima in Ecuador varia a seconda delle altitudini e della distanza dall'equatore. In generale si possono distinguere quattro macro regioni climatiche. La costa lungo l'oceano Pacifico presenta un clima tropicale caldo umido con una stagione delle piogge molto intensa tra dicembre e maggio e una temperatura annuale che oscilla tra i 23 e i 30 °C; in Amazzonia piove tutto l’anno con una temperatura calda e umida (30/32°C) che diventa più sopportabile tra Ottobre e Dicembre quando ci sono meno piogge e meno zanzare; Sulle Ande la stagione secca si alterna a quella umida con una temperatura annuale tra i 14 a 18°C. Sulla Cordigliera Occidentale il periodo migliore è a Giugno, Luglio e settembre, mentre sulla Cordigliera Orientale la stagione migliore va da Ottobre a Febbraio; Infine le isole Galapagos hanno un clima secco con temperature medie tra i 17 °C e i 25°C durante tutto l'anno, i mesi più piovosi sono quelli tra gennaio e aprile.

Corrente elettrica: 110 Volt, è consigliata una presa all'americana.

Tassa di entrata: all'entrata in Galapagos verrà richiesto dall'Ente Parco una tassa di entrata per ogni persona di 100 usd, + 20/30 Usd di tax immigrazione circa; questi importi potrebbero variare senza preavviso

Norme del Parco Nazionale: l'arcipelago è dal 1968 parte del Parco Nazionale. Sono presenti diversi gruppi di ricerca scientifica, tra cui spicca la Stazione Scientifica Charles Darwin, i cui obiettivi sono volti alla salvaguardia e alla protezione della flora e della fauna. Tutti i visitatori sono tenuti a rispettare l'ambiente in ogni modo e ad attenersi alle norme che verranno illustrate durante il viaggio.
Riassumendole: non si possono portare via animali, piante, conchiglie o rocce; non si può rovinare in alcuna maniera l'ambiente; si è tenuti a rispettare e a fare rispettare tutte le regole; non si può dare da mangiare e toccare gli animali; non ci si deve allontanare dai tracciati e dai sentieri del parco, né acquistare souvenirs fatti con piante o animali delle isole, o visitare il parco senza le guide ufficiali.

Programma: Gli itinerari delle escursioni potrebbero subire delle modifiche dal programma secondo le disposizioni delle autorità del Parco e in base alle condizioni meteo/marine.

Chiedi all'esperto

HOTEL e INFO SERVIZI

QUITO
DANN CARLTON

DANN CARLTON,

Hotel di prima categoria il Dann Carlton ha sistemazioni eleganti, una piscina panoramica, un'area fitness, un ristorante di cucina tipica locale e co...continua

GALAPAGOS
CORAL I & II

CORAL I & II,

Questi splendidi confortevoli yacht gemelli hanno una capacità di 36 e 20 passeggeri e offrono aree comuni comode e suggestive distribuite sui tre pon...continua

GUAYAQUIL
HOTEL ORO VERDE

HOTEL ORO VERDE,

Albergo dove gli ospiti sperimentano la vincente esperienza alberghiera europea e la calda ospitalità ecuadoriana. L'albergo è totalmente rinnovato e ...continua

scheda tecnica

"ECUADOR E GALAPAGOS SPECIALE EPIFANIA"

04 gennaio: Roma FCO in aereoMadrid in aereo Quito(---)
Nel tardo pomeriggio partenza da Roma Fco per Madrid; cambio aeromobile e proseguimento per Quito. Pasti e pernottamento a bordo.

5 gennaio QUITO (B--)
Arrivo in mattinata a Quito ed incontro con l’assistenza locale e trasferimento in centro; sistemazione presso l’hotel Dan Carlton o similare; cena libera e pernottamento.

06 gennaio QUITO/OTAVALO/QUITO (B/-/-)
Prima colazione e partenza con la guida in italiano, in direzione di Otavalo, famoso per il suo mercato che si snoda su tutte le vie che circondano la piazza principale dell’omonima cittadina. Durante il tragitto si può ammirare lo splendido panorama che garantisce la Laguna di San Pablo. Arrivo ad Otavalo e visita del mercato indigeno, dove si potranno trovare bellissimi tessuti, ponchos, tappeti, maglioni, gilet, cappelli, amache ed un‘infinità di altri prodotti tipici dell’artigianato locale. Pranzo libero. Visita del villaggio Peguche, famoso per i tessitori e le botteghe di strumenti a fiato e proseguimento per la visita della laguna di Cuicocha. Rientro a Quito e trasferimento in hotel. Pernottamento.

07 gennaio: QUITO (B/-/-)
Prima colazione e partenza per il Tour della città di Quito, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’Unesco, ed è senza dubbio uno dei quartieri coloniali meglio conservati di tutto il continente. La visita inizia dalla Piazza dell’Indipendenza, su cui affacciano la maestosa Cattedrale, il Palazzo Presidenziale, il Municipio e l’Arcivescovado. Si visiterà poi la Chiesa della Compania de Jesus ed il Monasterio di San Francesco, uno dei principali monumenti religiosi del Nuovo Mondo. La visita termina con una vista della città dal promontorio su cui sorge la Virgen del Panecillo. Pranzo libero e pomeriggio dedicato alla “metà del mondo” il luogo esatto dove passa l’equatore e dove verranno spiegate le caratteristiche fisiche e culturali che questo comporta
Cena libera e pernottamento.

08 gennaio:QUITO/COTOPAXI/QUITO (B/-/-)
Dopo la prima colazione si lascia Quito in direzione di Baños, percorrendo il tratto sud della Panamericana, nota in questo tratto con il nome di “Avenida de los Volcanes”, per via delle impressionanti cime che ne caratterizzano il panorama. Se il clima è favorevole ed il cielo è limpido sarà possibile ammirare la maestosità del Vulcano Cotopaxi, che si staglia all’orizzonte come sfondo di questo selvatico paesaggio. Visite nella regione del vulcano e alla laguna di Limpiopungo; rientro verso la capitale nel pomeriggio, pasti liberi e pernottamento in albergo.

09 gennaio: QUITO in aereo GALAPAGOS in nave (B/-/D)
Partenza da Quito per Baltra (circa 2 ore e mezzo di volo). Accoglienza dei passeggeri all’arrivo in aeroporto da parte delle nostre guide naturalistiche e trasferimento in bus (10 minuti) al porto per l’imbarco sulla M/Y Corales.
pm – Highlands - Riserva Tartarughe (Santa Cruz)
Sbarco asciutto. Percorso di 45 minuti in macchina ci porterà sulla parte alta dell’isola di Santa Cruz, che si trova a nord-ovest di Puerto Ayora, dove si trova una riserva naturale di tartarughe giganti. Questi enormi rettili che troverete lungo il percorso boscoso possono pesare tra i 250 ei 300 kg e possono vivere fino a 150-200 anni. L’esperienza di avvicinarsi
tanto a loro, nel loro ambiente è senza dubbio un’avventura indimenticabile. Lungo questo percorso si potranno ammirare i contrasti dell’isola grazie alla varietà che offre questo ecosistema unico al mondo. Si potranno osservare diverse speci di uccelli tra cui fringuelli di terra e di albero e uccelli pigliamosche.
Difficoltà: facile
Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge)
Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata.

10 gennaio: Isabela e Fernandina (B/L/D)
am- Punta Vicente Roca (Isabela)
Punto Vicente è un promontorio con due insenature turchesi protette su entrambi i lati dei resti di un cono di tufo. Uno di loro, il Canale di Bolivar (uno dei più ricchi ecosistemi marini di tutto il mondo) è accessibile dal mare da passaggi idrici sotterranei; si tratta di un luogo eccellente per l’immersione in acque profonde. In questa parte delle isole Galapagos,
il flusso delle correnti d’acqua fredda proveniente da Ovest, offrono un abbondante approvvigionamento di cibo per molte specie marine come pesci pipistrello dalle labbra rosse, cavallucci marini, pesci rana e polpi; il pesce sole e il pesce luna sono stati avvistati anche in prossimità delle pareti di roccia. È piuttosto comune vedere gruppi di delfini, leoni marini e tonni che vengono a cibarsi in queste acque. Le formazioni geologiche sono davvero impressionanti: una scogliera offre l’ambiente ideale per un giro in barca lungo la costa, dove si può vedere una grande varietà di uccelli marini e uccelli costieri, come ad
esempio: sule, pellicani marroni, pinguini, cormorani delle Galapagos. Inoltre, nella stagione fredda (da maggio a dicembre), durante la navigazione da Punta Vicente Roca a Punta Espinosa, è possibile osservare le balene.
Difficolta: intermedio
Tipo di terreno: ripido
Durata: 1 ora di snorkeling e 1 ora di canoa

pm – Punta Espinosa (Fernandina)
Punta Espinosa è l’unico punto di Fernandina da cui si potrà vedere l’Isola Isabela attraverso il Canale di Bolivar, un’area che vanta una grande diversità endemica e fauna delle Galapagos. Si potranno osservare esemplari delle più lunghe iguane di origini primitive mentre giocano con leoni marini e granchi. La visita offre l’occasione per incontrare
cormorani atteri nel loro luogo di nidificazione, pinguini delle Galapagos e il “Re” dei
predatori dell’arcipelago: il falco delle Galapagos. Le formazioni di lava “Pao-hoe-hoe” e
“AA” coprono la maggior parte del terreno. La vegetazione sull’isola è scarsa, ma possiamo
trovare il cactus Brachycereus e ampie zone lungo la costa ricoperte da mangrovie.
Difficoltà: media
Tipo di terreno: roccioso
Durata: 2 ore di camminata / 1 ora di snorkeling

11 gennaio: Isla Isabela (B/L/D)
am – Bahía Urbina (Isabela)
in acqua su una spiaggia nera vulcanica. A seconda della stagione si possono trovare le tartarughe, iguane terrestri e gli insoliti cormorani terrestri. Dopo una breve passeggiata si potrà godere dello snorkeling tra tartarughe marine, leoni marini e un certo numero di pesci rossi. La coloratissima vegetazione attira molti insetti, uccelli e rettili. Tempo per esplorare la
barriera corallina, risultato di attività vulcanica con splendida vista del vulcano Alcedo.
Durante la navigazione da Bahia Urbina al Tago Cove nella stagione fredda (da maggio a dicembre) è possibile vedere le balene.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: piano
Durata: 1 ora e 30 min. di camminata / 1 ora di snorkeling

pm – Caleta Tagus (Isabela)
Sbarco asciutto sull’isola più grande delle Galapagos dove scopriremo come l’eruzione dei suoi 5 vulcani l’hanno costituita. Il sentiero conduce al cratere laguna Darwin. Vista mozzafiato di campi di lava e formazioni vulcaniche. Qui sarà possibile avvistare varie specie di uccelli come la Poiana delle Galapagos, fringuelli di terra e di albero, pigliamosche e capinere gialle.
Rientro in canoa lungo la costa piena di vita marina dove si ammira una varietà di uccelli marini come le sule, i cormorani, una grande colonia di pinguini delle Galapagos di soli 35 cm, l’unica specie al mondo che raggiunge l’emisfero settentrionale dell’Ecuador. Questi pinguini sono monogami e depongono le loro uova in piccole crepe di lava vicino a riva nelle parti più basse dell’isola.
La popolazione di pinguini sull’isola raggiunge le 2.000 unità di cui molte vivono nella parte occidentale di Isabela. Altre sono sparse nel sud dell’isola. Infine, avremo la possibilità di fare snorkeling in acque profonde.
Si ritiene che i pirati del XIX secolo abbiano lasciato graffiti o scritte come segno del loro passaggio sull’isola... testimonianza intrigante del passato dell’isola.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: ripido
Durata: 2 ora di camminata / 40 minuti di canoa / 1 ora di snorkeling in acque profonde

12 gennaio: Isla Santiago (B/L/D)
am – Puerto Egas (Santiago)
Sbarco in acqua su una spiaggia di sabbia nera vulcanica, visitata da Darwin nel 1835. Le miniere di sale hanno una storia importante; nel 1683 Ambrose Cowley visitò questo luogo dando il nome inglese di James alla Baia. Nel corso del 1600, pirati inglesi sostarono in questa zona poiché era un luogo ideale per fare scorta di acqua, tartarughe e sale (dal lago
salato situato nel cratere). La prima parte del percorso di Puerto Egas è composta da ceneri vulcaniche (tufo eroso) e l’altra metà dal terreno irregolare composta da basalto vulcanico che crea le migliori piscine di mare delle Galapagos dove sono di casa leoni marini. Il terreno della costa di Santiago stupisce per le sue caratteristiche ed è sede di una grande varietà di uccelli stanziali e migratori, tra cui il falco delle Galapagos e una varietà di fauna marina tra cui aragoste, stelle marine, iguane marine (che si nutrono di alghe) e granchi dalle gambe leggere. Infine si incontrano dai leoni marino di pelo doppio che nuotano nelle in piscine di acqua fresca formate da rocce vulcaniche.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: prima parte in piano, poi mediamente roccioso
Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling / nuoto

pm – Bahía Sullivan (Santiago)
in acqua. La visita si concentra nella parte sud-orientale dell’isola di Santiago dove si trova il principale luogo di interesse geologico la cui caratteristica è rappresentata dalle vaste colate laviche formatesi nell’ultimo quarto del XIX secolo.
All’interno del percorso a metà della colata di lava, appaiono coni di tufo giallo-rossastro.
Qui, si possono trovare piante dalle foglie giallo-arancio che di solito crescono dalle fessure. Camminare sulla lava sarà un’esperienza incredibile: innanzitutto perché la lava è geologicamente molto giovane, il magma che si forma è piatto, ma il movimento sotterraneo della lava, il raffreddamento rapido e altre eruzioni, ci daranno l’impressione che la base sia
solidificata.
Livello di difficoltà: difficile, sentiero di 1,5 km
Tipo di terreno: lava vulcanica / piano
Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling / nuoto

13 gennaio: BALTRA in aereo GUAYAQUIL (B--)
Sbarco al molo (Baltra); i passeggeri prenderanno un autobus all’aeroporto per il loro volo di ritorno a Guayaquil.
All’arrivo trasferimento e sistemazione in Hotel (PALACE GUAYAQUIL o sim)
Pomeriggio e pasti liberi, pernottamento in albergo.

14 gennaio: GUAYAQUIL in aereo MADRID (B--)
Prima colazione in albergo, rilascio della camera a trasferimento in aeroporto e inizio del viaggio di rientro in Italia; pasti e pernottamento a bordo.

15 gennaio: MADRD in aereo ROMA FCO
Cambio aeromobile a Madrid e e proseguimento per l’Italia.

in aereo FINE SERVIZI in aereo
LEGENDA PASTI: B = Breakfast - L = Lunch - BXL = Box Lunch - D = Dinner


La quota include:
- voli di linea (via Madrid) da Roma Fco a Quito e da Guayaquil a Roma I
- i voli interni tra Ecuador e Galapagos e v.v.
- i trasferimenti in Ecuador e alle Galapagos
- i pasti come da programma
- guida in lingua italiana a Qiuito e in inglese/spagnolo alle Galapagos


Non include:
- I pasti non menzionati e le bevande
- Tasse di ingresso e parco Nazionale Galapagos : circa 130 Usd da pagare all’arrivo
- Mance ed extra in genere
- Tutto quanto non espressamente indicato

OPERATIVO VOLI CONSIDERATI

1 . UX 1048 04JAN FCOMAD 18.25 - 21.05
2 . UX 175 05JAN MADUIO 01.35 - 07.20
6 . AV 1632 09JAN UIOGPS 06.45 - 09.19
7 . AV 1633 13JAN GPSGYE 10.05 - 14.50
8 . UX 40 14JAN GYEMAD 12.10 - 05.15#
9 . UX 1043 15JAN MADFCO 07.00 - 09.30




INFO GENERALI ECUADOR E ISOLE GALAPAGOS

IMPORTANTE Un viaggio Ecuador implica altitudini elevate; se si soffre di patologie cardio-vascolari è bene consultare il proprio medico prima di intraprendere il viaggio.

Documenti: per i cittadini italiani è sufficiente il passaporto, con validità non inferiore ai sei mesi al momento dell'ingresso. Non occorre alcun visto.

Vaccinazioni e situazione sanitaria: nessuna vaccinazione è obbligatoria né consigliata, è sufficiente portarsi farmaci di uso comune e consultare il proprio medico prima del viaggio, si raccomanda di bere sempre acqua imbottigliata.

Clima: Il clima in Ecuador varia a seconda delle altitudini e della distanza dall’equatore. In generale si possono distinguere quattro macro regioni climatiche. La costa lungo l'oceano Pacifico presenta un clima tropicale caldo umido con una stagione delle piogge molto intensa tra dicembre e maggio e una temperatura annuale che oscilla tra i 23 e i 30 °C; in Amazzonia piove tutto l’anno con una temperatura calda e umida (30/32°C) che diventa più sopportabile tra Ottobre e Dicembre quando ci sono meno piogge e meno zanzare; Sulle Ande la stagione secca si alterna a quella umida con una temperatura annuale tra i 14 a 18°C. Sulla Cordigliera Occidentale il periodo migliore è a Giugno, Luglio e settembre, mentre sulla Cordigliera Orientale la stagione migliore va da Ottobre a Febbraio; Infine le isole Galapagos hanno un clima secco con temperature medie tra i 17 °C e i 25°C durante tutto l'anno, i mesi più piovosi sono quelli tra gennaio e aprile.

Corrente elettrica: 110 Volt, è consigliata una presa all'americana.

Tassa di entrata: all'entrata in Galapagos verrà richiesto dall'Ente Parco una tassa di entrata per ogni persona di 120 usd, + 20/30 Usd di tax immigrazione circa; questi importi potrebbero variare senza preavviso

Norme del Parco Nazionale: l'arcipelago è dal 1968 parte del Parco Nazionale. Sono presenti diversi gruppi di ricerca scientifica, tra cui spicca la Stazione Scientifica Charles Darwin, i cui obiettivi sono volti alla salvaguardia e alla protezione della flora e della fauna. Tutti i visitatori sono tenuti a rispettare l'ambiente in ogni modo e ad attenersi alle norme che verranno illustrate durante il viaggio.
Riassumendole: non si possono portare via animali, piante, conchiglie o rocce; non si può rovinare in alcuna maniera l'ambiente; si è tenuti a rispettare e a fare rispettare tutte le regole; non si può dare da mangiare e toccare gli animali; non ci si deve allontanare dai tracciati e dai sentieri del parco, né acquistare souvenirs fatti con piante o animali delle isole, o visitare il parco senza le guide ufficiali.

Programma: Gli itinerari delle escursioni potrebbero subire delle modifiche dal programma secondo le disposizioni delle autorità del Parco e in base alle condizioni meteo/marine.

Quota di partecipazione INCLUSO volo da Roma
In camera doppia 4.600 € circa
Supplemento singola 2.600 € circa


DA CONSIDERARE ANCHE: tasse aeroportuali 510 € sempre da riconfermare, 120 € iscrizioni e coperture assicurative.

Quote indicative e sempre da riconfermare, disponibilità limitata, indispensabile la prenotazione con largo anticipo

La quota include:
- voli in classe economica Da Roma a Quito e da Guayaquil a Roma (via Madrid)
- voli interni per galapagos come indicato nel programma in classe economica
- tutti i trasferimenti indicati
- Quito visite con guida in italiano e prima colazione
- alle Galapagos: crociera in pensione completa con guida in Inglese/spagnolo, tutti i pasti e le escursioni menzionate
- assicurazione medico/bagaglio

Non include:
- i pasti non indicati e le bevande
- tasse di ingresso al Parco Nazionale Galapagos (circa 120 usd)
- mance, extra personali
- quanto non indicato ne "La quota comprende"
----

Operativo volo considerato

1 . UX 1048 04JAN FCOMAD 1825 2105
2 . UX 39 05JAN MADUIO 0135 0720
3 . AV 1632 09JAN UIOGPS 0645 0919
4 . AV 1633 13JAN GPSGYE 1005 1450
5 . UX 40 14JAN GYEMAD 1210 #0515
6 . UX 1043 15JAN MADFCO 0700 0930

IMPORTANTE Un viaggio in Ecuador implica altitudini elevate; se si soffre di patologie cardiovascolari è bene consultare il proprio medico prima di intraprendere il viaggio.

Documenti: per i cittadini italiani è sufficiente il passaporto, con validità non inferiore ai sei mesi al momento dell'ingresso. Non occorre alcun visto.

Vaccinazioni e situazione sanitaria: nessuna vaccinazione è obbligatoria né consigliata, è sufficiente portarsi farmaci di uso comune e consultare il proprio medico prima del viaggio, si raccomanda di bere sempre acqua imbottigliata.

Clima: Il clima in Ecuador varia a seconda delle altitudini e della distanza dall'equatore. In generale si possono distinguere quattro macro regioni climatiche. La costa lungo l'oceano Pacifico presenta un clima tropicale caldo umido con una stagione delle piogge molto intensa tra dicembre e maggio e una temperatura annuale che oscilla tra i 23 e i 30 °C; in Amazzonia piove tutto l’anno con una temperatura calda e umida (30/32°C) che diventa più sopportabile tra Ottobre e Dicembre quando ci sono meno piogge e meno zanzare; Sulle Ande la stagione secca si alterna a quella umida con una temperatura annuale tra i 14 a 18°C. Sulla Cordigliera Occidentale il periodo migliore è a Giugno, Luglio e settembre, mentre sulla Cordigliera Orientale la stagione migliore va da Ottobre a Febbraio; Infine le isole Galapagos hanno un clima secco con temperature medie tra i 17 °C e i 25°C durante tutto l'anno, i mesi più piovosi sono quelli tra gennaio e aprile.

Corrente elettrica: 110 Volt, è consigliata una presa all'americana.

Tassa di entrata: all'entrata in Galapagos verrà richiesto dall'Ente Parco una tassa di entrata per ogni persona di 100 usd, + 20/30 Usd di tax immigrazione circa; questi importi potrebbero variare senza preavviso

Norme del Parco Nazionale: l'arcipelago è dal 1968 parte del Parco Nazionale. Sono presenti diversi gruppi di ricerca scientifica, tra cui spicca la Stazione Scientifica Charles Darwin, i cui obiettivi sono volti alla salvaguardia e alla protezione della flora e della fauna. Tutti i visitatori sono tenuti a rispettare l'ambiente in ogni modo e ad attenersi alle norme che verranno illustrate durante il viaggio.
Riassumendole: non si possono portare via animali, piante, conchiglie o rocce; non si può rovinare in alcuna maniera l'ambiente; si è tenuti a rispettare e a fare rispettare tutte le regole; non si può dare da mangiare e toccare gli animali; non ci si deve allontanare dai tracciati e dai sentieri del parco, né acquistare souvenirs fatti con piante o animali delle isole, o visitare il parco senza le guide ufficiali.

Programma: Gli itinerari delle escursioni potrebbero subire delle modifiche dal programma secondo le disposizioni delle autorità del Parco e in base alle condizioni meteo/marine.

QUITO
DANN CARLTON

DANN CARLTON,

Hotel di prima categoria il Dann Carlton ha sistemazioni eleganti, una piscina panoramica, un'area fitness, un ristorante di cucina tipica locale e co...continua

GALAPAGOS
CORAL I & II

CORAL I & II,

Questi splendidi confortevoli yacht gemelli hanno una capacità di 36 e 20 passeggeri e offrono aree comuni comode e suggestive distribuite sui tre pon...continua

GUAYAQUIL
HOTEL ORO VERDE

HOTEL ORO VERDE,

Albergo dove gli ospiti sperimentano la vincente esperienza alberghiera europea e la calda ospitalità ecuadoriana. L'albergo è totalmente rinnovato e ...continua

Chiedi all'esperto